Università degli Studi - Firenze
Stampa la pagina corrente Mostra la posizione di questa pagina nella mappa

Permesso per lutto

Il dipendente ha diritto, nella misura massima di giorni 3 per evento, ad un permesso retribuito nell’ipotesi di decesso:

  • del coniuge;
  • di un parente entro il secondo grado (genitori, figli naturali adottati, nonni, fratelli e sorelle, nipoti (figli di figli);
  • di affine di primo grado (suoceri, generi e nuore);
  • del convivente, purché la stabile convivenza con il lavoratore o la lavoratrice risulti da certificazione anagrafica.

I giorni di permesso per lutto devono essere utilizzati entro sette giorni dal decesso e spettano per intero anche al personale con rapporto di lavoro a tempo parziale ed al personale con contratto a tempo determinato.
Gli stessi interrompono, ai sensi dell’art. 28 c. 13 del C.C.N.L. 16.10.08, il decorso delle ferie eventualmente in godimento. L’Amministrazione deve essere posta in grado, attraverso una tempestiva comunicazione, di compiere gli accertamenti dovuti.

Iter Procedurale

Il dipendente deve inoltrare la richiesta indirizzata al Dirigente dell’Area Gestione del Personale utilizzando il modulo allegato.

Trattamento economico

Intera retribuzione.

Modulistica

Normativa di riferimento

  • Legge 8 marzo 2000, n. 53, art. 4, c. 1
  • D.P.C.M. 21 luglio 2000, n. 278
  • C.C.N.L. 16 ottobre 2008, art. 30, c. 1, e art. 28 c. 13
  • Legge 6 agosto 2008, n. 133, art. 71
 
ultimo aggiornamento: 18-Lug-2013
social iconsFacebook Twitter YouTube Behance Google+ Instagram