Università degli Studi - Firenze
Home page - Personale - Rapporti di lavoro - Personale tecnico e amministrativo a tempo indeterminato - Permessi retribuiti - Riposi per lo svolgimento di funzioni presso uffici e seggi elettorali
  Stampa la pagina corrente   Mostra la posizione di questa pagina nella mappa

Riposi per lo svolgimento di funzioni presso uffici e seggi elettorali

I lavoratori dipendenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato e a tempo determinato che svolgono funzioni di presidenti, segretari, scrutatori, rappresentanti di lista o di gruppo, presso gli Uffici elettorali di sezione nonché, in occasione di referendum, i rappresentanti dei partiti o gruppi politici e dei promotori del referendum, hanno diritto ad assentarsi dal lavoro per tutta la durata delle operazioni elettorali o referendarie.
Nel caso in cui dette operazioni si protraggano oltre la mezzanotte, i lavoratori hanno diritto di assentarsi dal servizio per l’intera giornata successiva.

I giorni di assenza del citato periodo, sono considerati giorni di attività lavorativa a tutti gli effetti.

Il dipendente ha diritto, inoltre, al riposo compensativo per il servizio svolto nei giorni festivi o non lavorativi compresi nel periodo di svolgimento delle operazioni elettorali.
Sono considerati giorni lavorativi i giorni di lunedì e la giornata di sabato se il contratto di lavoro prevede l’articolazione dell’orario di lavoro su sei giorni lavorativi.
Sono considerati giorni non lavorativi i giorni di sabato e di domenica, se il contratto di lavoro prevede un’articolazione dell’orario di lavoro su cinque giorni lavorativi, salvo specifiche attività (ad esempio particolari turnazioni, ecc.).

TABELLA RIASSUNTIVA DEI RIPOSI COMPENSATIVI

Tipo di contratto

Giornate di presenza al seggio

Riposi compensativi

Lavoratore con orario di lavoro settimanale distribuito su 5 giorni lavorativi (da lunedì a venerdì).

sabato - domenica - lunedì
(giorni festivi o non lavorativi: sabato e domenica)

due giornate - indicativamente vengono fruiti dal giorno successivo alla chiusura delle operazioni di scrutinio, generalmente: martedì e mercoledì (in alternativa da concordare tra datore di lavoro e lavoratore)

Lavoratore con orario di lavoro settimanale distribuito su 6 giorni lavorativi (da lunedì a sabato).

sabato - domenica - lunedì
(giorni festivi o non lavorativi: domenica)

una giornata - indicativamente viene fruita il giorno successivo alla chiusura delle operazioni di scrutinio, generalmente: martedì, (in alternativa da concordare tra datore di lavoro e lavoratore)

Iter procedurale

Il dipendente è tenuto ad informare preventivamente il Responsabile della struttura della partecipazione alle operazioni elettorali o referendarie, presentando copia della nomina alla funzione, emessa e notificata dall'Ufficio Elettorale del Comune.
Il dipendente dovrà, inoltre, produrre, al rientro in servizio, idonea documentazione sottoscritta dal Presidente della sezione elettorale attestante i giorni di presenza al seggio e dovrà comunicare i giorni in cui usufruisce, compatibilmente con le esigenze di servizio, del riposo compensativo dei giorni festivi o non lavorativi compresi nel periodo di svolgimento delle operazioni elettorali.
Tale documentazione deve essere trasmessa in originale al Dirigente dell'Area Gestione del Personale e per conoscenza al Responsabile della struttura.

 

Trattamento economico

Intera retribuzione.

Modulistica

Normativa di riferimento

  • Decreto del Presidente della Repubblica 30.03.1957, n. 361, art. 119
  • Legge 21.03.1990, n. 53, art. 11
  • Legge 29.01.1992, n. 69, art. 1
  • Decreto Lg. 20.12.1993, n. 534, art. 3
 
ultimo aggiornamento: 18-Lug-2013
social iconsFacebook Twitter YouTube Behance Google+ Instagram