Università degli Studi - Firenze
Stampa la pagina corrente Mostra la posizione di questa pagina nella mappa

G212 - Quesiti e chiarimenti

1) Domanda

Il Capitolato d'Oneri - requisito art. 3.2 a pag. 26 richiede,  per i concorrenti che hanno un'attività iniziata da meno di tre anni,  di provare la propria capacità economico finanziaria mediante la  produzione di "copie di fatture regolarmente quietanziate".
Cosa si intende precisamente e quante fatture eventualmente  devono essere prodotte?

Risposta

All’art. 9F (Plico “F – prove requisiti) del capitolato d’oneri, dove per il requisito 3.2 (Requisiti di capacità economica e finanziaria) si richiede la produzione di “copie delle fatture regolarmente quietanzate” in sostituzione della copia dei bilanci accompagnati dalla nota di deposito, riferiti agli anni 2005, 2006 e 2007, unitamente ad una dichiarazione sottoscritta dal legale rappresentante della società che attesti che la copia fornita è conforme all’originale trasmesso alla C.C.I.A.A., si fa riferimento in generale a concorrenti che non possono provare tale requisito mediante bilanci, in quanto residenti in uno stato membro che non prevede la pubblicazione del bando, ovvero nel caso di concorrente che non è in grado, per giustificati motivi, ivi compreso quello concernente la costituzione o l’inizio dell’attività da meno di tre anni.

Le copie delle fatture devono dare prova dell’importo del fatturato indicato all’art. 3.2 quale requisito minimo di partecipazione.

Per copie di fatture regolarmente quietanzate si intende che le stesse devono riportare le modalità con cui è stato effettuato l'incasso (contanti, bonifico bancario, etc. etc.).

Se le fatture sono fornite in copia è necessario, come esplicitato al citato articolo, unire dichiarazione, resa e sottoscritta come indicato ai commi 2 e 3 dell’art. 9 del capitolato d’oneri, che attesti che le copie delle fatture fornite sono conformi agli originali e che sono regolarmente quietanzate.

2) Domanda

“La presente per evidenziare che la Vostra richiesta di campionatura per partecipare alla gara da Voi indette è a nostro avviso troppo onerosa per poterci permettere di partecipare, sfavorendo in modo evidente tutti i nuovi potenziali partecipanti …..”

Risposta

Si comunica che, sentito il RUP che ha curato la predisposizione i DVD contenenti i files per la stampa delle campionature e in considerazione del costo che gli operatori economici devono sostenere, si è ritenuto di recepire quanto rilevato provvedendo a sostituire i DVD predisposti con altri e riducendo i libri da stampare da 3 a 1 per il Lotti 2 (Stampa offset servizi) e 3 (Stampa offset).

3) Domanda

“… e favorendo troppo evidentemente chi ha già stampato il materiale da Voi richiesto essendo questo già precedentemente pubblicato e che quindi non avrebbe nessun costo. A nostro modo di vedere non è possibile far spendere diverse migliaia di euro per partecipare ad una gara.”

Risposta

Per quanto riguarda la possibilità che taluni operatori economici potrebbero essere sfavoriti oltre a dover sostenere maggiori costi rispetto a coloro che invece non hanno già stampato il materiale richiesto, trattandosi di opere già pubblicate, si fa presente che il RUP ha appurato, che per ciascun lotto di i libri inseriti nel DVD non siano già stati stampati precedentemente con lo stesso processo di stampa richiesto per la presentazione della campionatura provvedendo alla loro inversione qualora si fosse verificata tale situazione.

4) Domanda

In merito alla trattativa in oggetto sono a richiedere delucidazioni riguardanti i valori di capacità economica e finanziaria. Nello specifico si chiedono i valori dell'ultimo triennio, ma si indica 2005-2007. Il nostro ultimo triennio include il 2008. Quale considerare?

Risposta

  1. Si precisa che il tipo di procedura utilizzato da questa Amministrazione per l'aggiudicazione dell'appalto in questione è una procedura aperta (art. 55 del D.lgs. 163/2006 e s.m.) e non una "trattativa"
  2. I requisiti (punto 3.2 Requisiti di capacità economico-finanziaria) sono riferiti al triennio 2005/2007 in quanto al momento della pubblicazione del bando il bilancio per l'anno 2008 non è ancora depositato presso la C.C.I.A.A.
  3. Il fatturato globale richiesto può anche riferirsi ad un solo anno del triennio 2005/2007.

5) Domanda

...In riferimento alla gara d'’appalto per l’'affidamento del servizio di Tipografia per il Centro Editoriale Firenze University Press, Plico F prove requisiti lotto, chiediamo il seguente chiarimento: dobbiamo fornire delle dichiarazioni di nostri clienti che attestano la buona esecuzione dei lavori forniti? Quante? Una per lotto scelto?

Risposta

La documentazione da inserire nel Plico "“F – prove requisito lotto ....."”, come già specificato all’'art. 9F del capitolato d’oneri, per la comprova del requisito di cui all’'art. 3.3 è:

  • copie dei contratti/ordini dichiarati
  • copie dei certificati di buona esecuzione (riferiti ai contratti/ordini dichiarati) rilasciati dai soggetti destinatari del servizio ed attestanti la buona esecuzione
  • dichiarazione resa e sottoscritta come indicto ai commi 2 e 3 dell'’art. 9 che attesti che le copie fornite (vedasi le precedenti lettere a e b) sono conformi agli originali
Le prove devono riferirsi agli importi dichiarati, che devono comunque essere almeno pari a quelli indicati per ciascun lotto all'’art. 3.3.
Nel caso in cui l’'operatore economico concorra per più lotti, dovrà dimostrare i requisiti riferiti al lotto di maggiore importo

 

6) Domanda

"... decidendo di partecipare a tre dei lotti posti in gara, chiedo chiarimenti sulla produzione delle due referenze bancarie. Una per ogni lotto oppure un'unica referenza che raggruppi i tre lotti?"

Risposta

L’articolo 41 del Codice dei contratti pubblici al primo comma annovera, a titolo esemplificativo, i mezzi probatori che la stazione appaltante può richiedere ai concorrenti per la dimostrazione della loro capacità economica e finanziaria di cui al punto 3.2 del Capitolato d’oneri.
Nel caso l’operatore economico concorra per più lotti le modalità di presentazione della dimostrazione dei requisiti minimi sono indicati all’ultimo comma dell’art. 3 (Condizioni minime di partecipazione) “Nel caso in cui l’operatore economico concorra per più lotti, per quanto attiene ai requisiti di cui all’art. 3.2 e 3.3, dovrà dimostrare i requisiti riferiti al lotto di maggiore importo.” del Capitolato d’oneri.

7) Domanda

In riferimento al bando in oggetto avrei bisogno di una specifica relativa alla tipologia di carta da voi richiesta: usomano avorio da 85 gr. e da 100 gr. Intendete una carta da edizioni o una usomano con legno? 

Risposta

La carta usomano, sia bianca che avorio da 85 gr. e da 100 gr.,  è una carta usomano senza legno.

8) Domanda

Capitolato d'oneri
Art. 3 - pagina 15 - riga n. 34 - "Per la capacità tecnica e professionale ..." Sono sufficienti i moduli d'ordine dei clienti? Poiché in tali moduli non sono riportati gli importi fatturati, dobbiamo allegare le fatture in copia?
Che cosa dobbiamo fornire a riprova di un servizio effettuato con buon esito?

Risposta

Gli operatori economici che intendono partecipare alla procedura aperta devono dichiarare il possesso dei requisiti minimi di partecipazione di cui art. 3 (Condizioni minime di partecipazione) compilando, per quanto richiesto, l’apposito modulo di cui all’allegato “C” del Capitolato d’oneri avendo cura di indicare l’oggetto dei contratti/ordini, gli importi dei contratti/ordini, le date di inizio e fine del servizio, i destinatari, se il servizio è stato effettuato con buon esito

La documentazione da inserire nel Plico “F – prove requisito lotto …”, come già specificato all’art. 9F del capitolato d’oneri, per la comprova del requisito di cui all’art. 3.3 dovrà essere costituita da copie dei contratti/ordini e dalle copie dei certificati di buona esecuzione (riferiti ai contratti/ordini) rilasciati dai soggetti destinatari del servizio ed attestanti la buona esecuzione.  Nel caso si tratti di moduli d’ordine senza l’indicazione dell’importo sarà necessario allegare la copia della relativa fattura da cui si dovrà evincere che tale fattura si riferisce al modulo d’ordine dichiarato. Trattandosi di documentazione prodotta in copia è necessario allegare una dichiarazione resa e sottoscritta come indicato ai commi 2 e 3 dell’art. 9 che attesti che le copie fornite sono conformi agli originali.

In ogni caso la comprova è costituita anche dal “buon esito”; tale certificazione non può che essere rilasciata dal soggetto destinatario del servizio e dovrà identificare il contratto/ordine cui si riferisce, nonché il periodo di esecuzione e l’importo.

9) Domanda

In riferimento all'articolo in oggetto della procedura aperta affidamento servizio tipografia per FUP - art. 9B punto 1 "campionatura" - rileviamo che le indicazioni del dvd ritirato presso la FUP non corrispondono alle richieste della procedura aperta e nella fattispecie (in grassetto indicate le incongruenze):
  • lotto 2
    indicazioni nel dvd: copertina in cartoncino liscio plastificato opaco da 300 g e interno in patinata opaca da 115 g
    indicazioni nella procedura (modulo offerta economica):  copertina in patinata opaca da 250 g con plastificazione lucida e interno in usomano bianca da 80 g
  • lotto 3
    indicazioni nel dvd: copertina in cartoncino liscio plastificato lucido da 300 g
    indicazioni nella procedura (modulo offerta economica): copertina in patinata opaca da 270 g con plastificazione lucida Vi chiederemmo cortesemente indicazione di come procedere per la fornitura della campionatura.

Risposta

Le prove di stampa sono indipendenti dalle descrizioni previste nel tariffario dell'offerta economica. Le prove di stampa sono funzionali alla verifica della qualità generale della lavorazione offerta dalle tipografie ad esempio la plastificazione opaca è un po' più complessa rispetto alla lucida e può meglio fornirci l'indicazione della capacità della tipografia (anche se FUP non utilizzerà questa plastificazione nei suoi prodotti standard). Lo stesso dicasi per la grammatura.

10) Domanda

  1. Contenuto DVD per prove di stampa Lotti 2 e 3:
    • All'apertura del file PDF contenente l'interno bianco-nero e colore da stampare in offset (nei file Excel che riportano le specifiche per la stampa è indicato "digitale", suppongo sia un errore, mi dia conferma)
    • la sequenza numerica della paginazione non è rispettata (son più volte ripetute le pagine n. 206 e 207 e la parte a colori è posizionata in fondo al file pur avendo numeri di pagina che fanno supporre un inserimento del 16° tra segnature b/n). Necessito a questo punto urgentemente di spiegazioni in rif. alla sequenza per la successiva fase di raccolta e brossura

  2. pag. n. 27 del capitolato d'oneri "Prove requisito lotto ..." art. 3.3
    Ho sottoposto la vs. richiesta ai miei maggiori clienti (IL MULINO Spa e CAROCCI EDITORE Spa) chiedendo l'autorizzazione ad inviare copia degli ordini e dei fatturati e, giustamente a mio avviso, hanno obbiettato in rif. alla violazione della "privacy". Il loro mancato consenso mi impedirebbe di partecipare alla gara

Risposta

  1. Trattasi di un errore materiale: le prove di stampa sono da effettuare in offset.  Per quanto riguarda la sequenza numerica della impaginazione e necessario attenersi sempre a quanto scritto nell'ordine di stampa in cui è specificato di fare riferimento alle pagine del PDF e non del volume.
  2. Come indicato al comma 2 dell’art. 42 (Capacità tecnica e professionale dei fornitori e dei prestatori di servizi) del D.lgs. 163/06 e s.m.i. la Stazione appaltante ha la facoltà di indicare nel bando quali documenti l’operatore economico deve presentare a comprova dei requisiti minimi richiesti di cui al citato articolo. E’ evidente che la comprova della dichiarazioni presentate non può che riguardare i relativi documenti; nel caso di specie:     
    • copie dei contratti/ordini dichiarati
    • copie dei certificati di buona esecuzione (riferiti ai contratti/ordini dichiarati) rilasciati dai soggetti destinatari del servizio ed attestanti la buona esecuzione
Si precisa che, qualunque informazione relativa a persona fisica, persona giuridica, ente od associazione, viene trattata da questa Amministrazione secondo il Regolamento di attuazione del codice di protezione dei dati personali in possesso dell’Università degli Studi di Firenze di cui al D.lgs. 196/03 e s.m. (Codice in materia di protezione dei dati personali) come specificamente indicato all’art. 11 (Informativa ai sensi del Codice in materia di protezione dei dati personale) del capitolato d’oneri.

11) Domanda

La ns. azienda è interessata a partecipare alla gara in oggetto limitatamente alle stampe di tipo off-set (lotti n. 2 e n. 3).
E’ molto importante per noi la possibilità di presentare, a corredo dell’offerta tecnica, una CAMPIONATURA di prodotti già stampati in passato, e disponibili in azienda in formato integrale. Ovviamente, si tratterà di prodotti rappresentativi della qualità della carta richiesta in capitolato, della composizione grafica e della rilegatura.
Ove ciò non fosse possibile, dovremmo avviare una macchina tipografica per realizzare la campionatura da Voi richiesta……ed è importante sapere fin da ora se si dovrà fornire un volume finito, di quante pagine e se rilegato.

Risposta

La campionatura di cui all’art. 9B (Plico”B – Offerta tecnica e compionatura lotto …”) del capitolato d’oneri, che ciascun operatore economico deve presentare per la partecipazione alla procedura aperta deve corrispondere a quanto contenuto nel DVD fornito dal RUP.

12) Domanda

Con la presente sono a porle il seguente quesito:
A pag 21 del capitolato si richiedono 2 referenze bancarie
La formula è la seguente: “Tali dichiarazioni, atte a dimostrare il requisito relativo alla capacità finanziaria del concorrente, devono essere sottoscritte dal legale rappresentante dell’istituto di credito, ovvero dal titolare della sede o filiale presso la quale il concorrente ha aperte le proprie linee di credito. Dalle dichiarazioni dovrà risultare che l’operatore economico ha capacità finanziaria – complessivamente - almeno pari all’importo massimo appaltabile (Lotto 1 €uro 110.000,00= Lotto 2 €uro 80.000,00= Lotto 3 €uro 47.000,00= Lotto 4 €uro 3.000,00=). Nel caso in cui il concorrente abbia un solo istituto di credito, è sufficiente una sola dichiarazione purché comprovi gli importi anzidetti”
I nostri istituti non hanno difficoltà a produrre le referenze che di solito si fanno per partecipare agli appalti pubblici.
Il problema è l’esplicito riferimento agli importi massimi.
La banca può dichiarare la solvibilità e la solidità finanziaria dell’azienda, ma se facesse riferimento ad importi precisi ciò costituirebbe una sorta di implicito affidamento e/o garanzia che nessuna banca si rende disponibile a dare.
Pertanto le chiedo se la presentazione di due referenze bancarie che contengono la seguente formula (standard per la partecipazione a gare pubbliche):
  • La società intrattiene rapporti con il nostro istituto caratterizzati da correttezza e regolarità nell’adempimento delle obbligazioni assunte, risultanto in possesso di mezzi finanziari adeguati allo svolgimento della propria attività
  • Costituisce motivo di esclusione o meno.

Ricordo che risulta evidente che la lettura combinata dei requisiti:

  • Fatturato globale (estremamente più elevato dell’importo a base d’asta)
  • Fatturato specifico
  • Referenze

E’ ampliamente idonea a documentare la capacità finanziaria dell’azienda.

Risposta

Attraverso le dichiarazioni di cui al punto dell'art 9A (plico documentazione amministrativa) l'amministrazione deve valutare se il concorrente ha capacità finanziaria almeno pari all'importo massimo appaltabile. Pertanto, dalla dichiarazione oltre a quanto da lei già detto e cioè che "La società intrattiene rapporti con il nostro istituto caratterizzati da correttezza e regolarità nell’adempimento delle obbligazioni assunte, risultanto in possesso di mezzi finanziari adeguati allo svolgimento della propria attività" deve risultare che ha capacità finanziaria per gli importi indicati. Questo non costituisce nessuna garanzia per la banca perchè quanto richiesto è riferito esclusivamente alle linee di credito (affidamenti) che a ciascun operatore economico la banca attribuisce. Le dichiarazioni devono rispondere a quanto richiesto nel capitolato d'oneri.
Si precisa che il fatturato richiesto, quale requisito minimo di partecipazione, è proporzionato all'importo posto a base, tenuto conto anche della facoltà di rinnovo, dell'eventuale possibilità di ampliare il contratto per un ulteriore 30%, nonchè del quinto d'obbligo.
Per quanto attiene al c.d. "fatturato specifico" ritengo si riferisca al requisito di capacità tecnica e professionale e precisamente ai contratti/ordini richiesti.

13) Domanda

Art 3.3 pag. 27 Capitolato d'Oneri.
Si richiede "Copia dei contratti/ordini per servizi stampa e certificati di buona esecuzione rilasciati dai soggetti destinatari del servizio attestanti la buona esecuzione".
E' da considerarsi valido un documento riepilogativo, controfirmato dal cliente ordinante stesso oppure intestato dal cliente ordinante, nel quale si elencano tutte le commesse eseguite, ordinate per data e recanti data e numero di documento di trasporto, descrizione sintetica e importo della fattura?

Risposta

A questo proposito vedasi anche un’altra risposta – fornita a domanda analoga - già presente sul sito web dell’Università.

Per “documento riepilogativo” si presume voglia riferirsi al certificato attestante il buon esito del servizio, che deve essere rilasciato dal soggetto destinatario del servizio stesso e che potrà essere anche cumulativo; lo stesso certificato dovrà identificare i contratti/ordini cui si riferisce, il periodo di esecuzione e l’importo.

Se l’importo sugli ordini non è noto, questi ultimi dovranno essere accompagnati dalle copie delle fatture sulla quali dovrà risultare chiaramente l’ordine cui si riferisce.

La documentazione da inserire nel plico “F prove requisito lotto …” dovrà essere quelle elencata all’articolo corrispondente tenuto conto dei chiarimenti già pubblicati sul sito, nonché del presente.

14) Domanda

Art. 98 pag 21 paragrafo 7 Capitolato d'Oneri.
Si richiede "La cauzione e la Fideiussione dovranno essere corredate altresì dall'impegno di un fidejussore a rilasciare la garanzia fidejussoria per l'esecuzione del contratto qualora l'offerente risultasse aggiudicatario".
Non si specifica l'ammontare della GARANZIA FIDEJUSSORIA.

Risposta

L’ammontare della garanzia fidejussoria definitiva non può essere indicato in quanto viene determinato sull’importo netto di aggiudicazione, tenuto conto del ribasso d’asta, così come previsto dall’art. 113 del decreto legislativo 163/06 e s.m.

15) Domanda

Art. 3 Condizioni di partecipazione paragrafo 2 Capitolato d'Oneri.
Si richiede "per lotto 1: importo relativo al fatturato globale della società, realizzato negli ultimi 3 esercizi (2005/2007) complessivamente non inferiore a Euro 2.000.000"
E' sufficiente allegare i bilanci richiesti nel Plico F (pag 26 Capitolato d'oneri) per soddisfare questa richiesta?

Risposta

Per la comprova del requisito dichiarato è sufficiente la copia del bilanci, ovviamente con le modalità e con la dichiarazione di accompagnamento, così come dettagliatamente indicato al plico “F prove requisiti ….”.

16) Domanda

Come specifica sul capitolato d'oneri art.9A pagina 23 il plico A dovrà contenere il capitolato speciale di appalto, sottoscritto come indicato al co. 2 art. 9.
Cosa significa? va timbrato e firmato in tutte le pagine? oppure una soltanto

Risposta

Come indicato nel capitolato d’oneri, il capitolato speciale di appalto deve essere sottoscritto in tutte le pagine, come indicato al co. 2 dell’art. 9 del capitolato d’oneri stesso.

17) Domanda

Come specifica sul capitolato d'oneri art.9E pagina 26.
In questo plico cosa va messo?

Risposta

Quanto indicato nel capitolato d’oneri, cioè le giustificazioni relative agli elementi atti a giustificare i prezzi, come meglio specificato all’art. 9E del capitolato d’oneri stesso.

18) Domanda

Abbiamo ritirato il materiale per partecipare al lotto 2.
Abbiamo visto che una delle condizioni è la presentazione di un volume INTERO stampato (e anche confezionato immagino) totalmente a carico dello stampatore
Mi può confermare questo punto?

Risposta

Le spese per la produzione della campionatura di cui all’art. 9B (Offerta tecnica e campionatura lotto..) del Capitolato d’oneri per la valutazione dell’elemento qualità, è a totale carico dell’operatore economico che intende partecipare alla procedura aperta

19) Domanda

Relativo al Vs fax del 14/04/2009
Sono a chiedervi più dettagliatamente il quesito 2 cosa significa giustificazione dei prezzi?
Cosa si intende? Cosa devo mettere dentro il plico?

Risposta

L’operatore economico che intende partecipare alla procedura aperta dovrà inserire nel plico “E – giustificativi lotto” le giustificazioni - prodotte nei modi indicati – da cui risultino gli elementi atti a giustificare i prezzi offerti. I prezzi unitari, essendo offerti dall’operatore economico, non possono che da quest’ultimo, essere analizzati e giustificati.

20) Domanda

ART. 9E - PLICO "E-Giustificativo LOTTO" Pag 26
Si richiede "Detti plichi dovranno contenere, pena l'esclusione dalla gara, le giustificazioni ai sensi degli artt. 86 e 87 D.Lgs 12 Aprile 2006, n. 163 e s.m. relative agli elementi atti a giustificare i prezzi offerti."
Dopo aver letto più volte gli artt. di cui sopra e il Capitolato d'Oneri, continuiamo ad avere forti difficoltà nel comprendere la richiesta relativa all'art. 9E.
La domanda è:
nel plico 9E, deve essere specificato "numericamente", ovvero attraverso uno scorporo preciso in ogni sua parte, ogni singolo prezzo richiesto ed espresso in euro, oppure una semplice dichiarazione da parte dell'azienda offerente riguardo la presenza di "eventuali vantaggi che potrebbero giustificare l'avverarsi di un'offerta anormalmente bassa", come, a titolo puramente esemplificativo, quelli presenti nell'art. 87 comma 2 D.Lgs.

Risposta

L’operatore economico che intende partecipare alla procedura aperta dovrà inserire nel plico “E – giustificativi lotto” le giustificazioni - prodotte nei modi indicati – da cui risultino gli elementi atti a giustificare i prezzi offerti. I prezzi unitari, essendo offerti dall’operatore economico, non possono che da quest’ultimo, essere analizzati e giustificati. Tale previsione risponde a quanto richiesto dal codice dei contratti pubblici.

21) Domanda

ART. 3 - pagina 15 "Capacità tecnica e professionale"
Con molti clienti intratteniamo rapporti confidenziali molto informali e non disponiamo pertanto di ordini formali scritti con specifiche tecniche della commessa.
La domanda: è da considerarsi valido, per raggiungere il requisiti richiesti dall'Art. 3.3, allegare al Plico F i nostri ordini interni dettagliati, riportanti le specifiche, fatture degli stessi e certificazione cumulativa, commessa per commessa, emessa dal cliente per il buon esito?

Risposta

A questa domanda abbiamo già risposto con nota prot.  ........ del ..........

22) Domanda

ART. 3 - pagina 15 "Capacità tecnica e professionale" lotto 1
Abbiamo avuto rapporti con FUP per quanto riguarda la produzione di volumi digitale nel periodo tra 2005 e 2007.
La domanda:
sono da considerarsi validi contratti/ordini stipulati con FUP in passato per costituire l'importo di 200.000,00 Euro richiesto al 3.3 lotto 1 pagina 15 del Capitolato d'Oneri?

Risposta

Nel caso specifico trattasi di servizi prestati a favore di enti pubblici e pertanto i relativi contratti/ordini possono essere presentanti, con le modalità previste dal Capitolato d’oneri, per la partecipazione alla procedura aperta.

23) Domanda

  1. Mi necessitano spiegazioni sul criterio di calcolo dei valori economici a coppia (copertine) e a sedicesimo (interni) da riportare nella vs. tabella per il lotto indicato in oggetto:
    colonna “tiratura” riga “401-1999” corrisponde ad ogni copia in più (prosieguo di tiriatura) rispetto alla base “400” (400+1,+2, …. + 1599)?
  2. Pagina  14 del capitolato speciale di appalto:
    cosa si intende quando si parla di “la fattura …. sarà emessa trimestralmente”?

Risposta

  1. Per ogni riga con tiratura “400-1999” si deve intendere il costo di ogni copertina/copia in più (proseguo di tiratura) rispetto alle prime 400.
  2. All’art. 15 (Ordinativi e pagamenti) del Capitolato speciale di appalto è prevista la modalità di fatturazione: tale previsione è trimestrale.
 
ultimo aggiornamento: 16-Apr-2009
social iconsFacebook Twitter YouTube Behance Google+ Instagram