Università degli Studi - Firenze
Stampa la pagina corrente Mostra la posizione di questa pagina nella mappa

Quesiti e chiarimenti

1) Domanda

Nel capitolato speciale di appalto al punto A-attivita’A:scansione ottica, si precisa che alcuni materiali da digitalizzare posseduti dalla Biblioteca Naz. Centrale di Firenze, dovranno essere digitalizzati presso i locali della BNCF utilizzando apparecchiature messe a disposizione dalla Biblioteca e/o dall’operatore economico. Essendo gli scanner a disposizione di tipo piano a contatto Epson 4490 e 4876 e non a planetario, questo significa che gli scanner dovranno essere messi a disposizione dall’operatore economico comunque o ci si riferisce solo alla scansione di diapositive? Puo’ esserci specificato il tipo di materiale da scansionare in loco e la quantita’?

Risposta

Lo scanner messo a disposizione dalla BNCF potra' essere utilizzato per parte del materiale, dopo aver valutato l'impatto della scansione sul materiale stesso; la ditta potra' avvalersi delle attrezzature che saranno ritenute piu' idonee, dopo aver valutato l'impatto della scansione sul materiale e purche' il risultato finale corrisponda alle specifiche tecniche previste. Il materiale, come specificato nell'allegato A del capitolato tecnico, consiste in 3 volumi dell'800 (ca. 1280 pag.), 1 tavola di un volume dell'800, 6 tavole di un periodico dell'800, 1 fascicolo di un periodico del 900 (ca. 100 pag.)

2) Domanda

Nell’allegato B della dichiarazione B si richiede al punto H la posizione INPS. Essendo la ns. una societa’ srl, al punto dove si richiede posizione contributiva individuale del titolare , come ci dobbiamo comportare?

Risposta

Codesta società deve indicare le posizioni INPS che possiede (una o più di una).

3) Domanda

Il nostro consorzio ………… è attualmente iscritto alla Prefettura di ……… e abbiamo avviato la pratica di iscrizione alla Camera di Commercio che diventerà effettiva a gennaio 2011.
Possiamo partecipare alla gara in oggetto?

Risposta

A seguito di sentenza della Corte di Giustizia CE sez. IV, C-305/08 del 23 dicembre 2009 è ammessa la partecipazione alla gara pubblica del suddetto Consorzio purchè nella compagine societaria non figuri anche ……………………………….. Il certificato rilasciato dalla Prefettura è sufficiente a provare quanto richiesto all’art. 38 co.1 lett. a (assenza di stati di fallimento, di liquidazione coatta, di concordato preventivo o di procedimenti in corso per la dichiarazione di una di tali situazioni) tuttavia le disposizioni del Codice Civile rendono obbligatoria, per le imprese residenti in Italia, l’iscrizione al Registro Imprese per provare il requisito di cui all’art. 39 del d.lgs. 163/06 (idoneità professionale) salvo alcune ipotesi elencate dal codice civile (artt. 2201 e 2202). Se codesto consorzio rientra in una delle dette ipotesi può partecipare alla gara fermo restando che dovrà essere presentata un’autocertificazione resa e sottoscritta con le modalità già previste nel capitolato d’oneri di gara da cui risulti l’insussistenza dall’obbligo di iscrizione e la motivazione.

4) Domanda

In quale formato il Committente fornirà i dati catalografici delle opere oggetto della digitalizzazione?

Risposta

I dati saranno forniti in formato MARC

5) Domanda

Le opere oggetto della digitalizzazione sono tutte catalogate? Sono presenti anche record di spoglio?

Risposta

Gran parte del materiale e' gia' presente nel catalogo in linea in formato UNIMARC (Aleph500), ed e' in corso la catalogazione del restante materiale. I periodici sono catalogati a livello di testata e non sono presenti record di spoglio. Non saranno catalogate le tavole manoscritte con disegni, di cui non esiste neanche descrizione cartacea.

6) Domanda

I files web multi pagina (occupazione max 4 MB) dovranno corrispondere al singolo capitolo/fascicolo di ciascun volume digitalizzato?

Risposta

I files multipagina dovranno corrispondere al single item di riferimento, cosi' come indicato nell'allegato B del capitolato tecnico.

7) Domanda

Capitolato d’oneri - nell’art. 14E sono richiesti i giustificativi relativamente all’offerta tecnica; cosa si intende?

Risposta

Come previsto all’art. 14E del Capitolato d’oneri i giustificativi riguardano non solo l’offerta economica ma anche l’offerta tecnica. La valutazione di un’offerta anormalmente bassa è evidente che, nel caso di aggiudicazione secondo il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, tiene conto non solo del prezzo ma anche dell’offerta tecnica in quanto ciò che l’operatore economico offre è dato dai requisiti minimi del Capitolato d’oneri e dall’offerta tecnica.

8) Domanda

Capitolato d’oneri – nei criteri di valutazione punto C.CM.4 gestione del supporto LDAP, la richiesta è fatta per gestire i livelli di accesso al materiale e gli utenti che possono stampare, salvare etc.? In caso affermativo, considerato che i server applicativi del prodotto che andremo a consegnare risiedono presso le nostre strutture, in che modo possiamo accedere ai server LDAP dell’Ateneo?

Risposta

La richiesta e' fatta per gestire le autorizzazioni di accesso e uso tramite autenticazione con credenziali istituzionali. Il software fornito deve comprendere un modulo/script in grado di dialogare con il server di Ateneo tramite il protocollo LDAP, previa configurazione dei parametri necessari.

9) Domanda

Indicizzazione:
Viene richiesto che il sistema sia in grado di effettuare una ricerca testuale sulle didascalie. La valutazione di tale operazione è ovviamente strettamente connessa alla quantità di tali oggetti, cosa non valutabile al momento. E’ possibile avere una qualche indicazione in termini di quantità ?

Risposta

Il numero delle immagini con didascalia non e' stato rilevato in maniera puntuale; orientativamente possono essere quantificate in ca. 850.

10) Domanda

Viene richiesto inoltre lo spoglio degli articoli presenti. Altresì tale valutazione è possibile conoscendo in linea di massima il numero di articoli. Peraltro queste operazioni sono ovviamente tutte manuali e non automatizzabili, per cui il numero, almeno orientativo degli oggetti, è un elemento conoscitivo importante.

Risposta

Il numero degli articoli di periodici non e' stato rilevato in maniera puntuale; orientativamente possono essere quantificati in ca. 2400.

11) Domanda

Viene richiesta poi la compilazione del set di dati catalografico minimo (Dublin Core) da inserirsi nella sezione apposita del formato MAG. Esistono già delle notizie catalografiche sugli oggetti in questione ? e se si, in quale forma ? Cartacea o informatica ? Se informatica in quale sistema ?

Risposta

Gran parte del materiale e' gia' presente nel catalogo in linea in formato UNIMARC (Aleph500), ed e' in corso la catalogazione del restante materiale. I periodici sono catalogati a livello di testata e non sono presenti record di spoglio. Non saranno catalogate le tavole manoscritte con disegni, di cui non esiste neanche descrizione cartacea.

12) Domanda

Relativamente al materiale da gestire presso la BNCF, si dichiara la messa a disposizione di uno scanner piano. Tale apparecchiature è compatibile con il lavoro richiesto, visto che giustamente deve essere utilizzato un planetario ? In caso contrario è quindi indispensabile la movimentazione dell’apparecchiatura presso la BNCF ?

Risposta

Lo scanner messo a disposizione dalla BNCF potra' essere utilizzato per parte del materiale, dopo aver valutato l'impatto della scansione sul materiale stesso; la ditta potra' avvalersi delle attrezzature che saranno ritenute piu' idonee, dopo aver valutato l'impatto della scansione sul materiale e purche' il risultato finale corrisponda alle specifiche tecniche previste

13) Domanda

Con riferimento all'allegato B al Capitolato Speciale d'Appalto, par. "2.1.c Volumi a stampa '800-'900 (1846-1938)" (pag. 21), relativamente ai formati indicati per l'acquisizione digitale dei documenti in bianco e nero, si ravvisa un requisito che appare incongruo, forse a causa di un mero errore materiale nella stesura del documento. A tale proposito si chiede quindi conferma che, per i File Master di materiale in bianco e nero, venga effettivamente richiesta l'acquisizione in formato TIFF 6.0 a 600 ppi, 24 bit, anziché a 1 bit, come sarebbe più logico aspettarsi per un bianco/nero, o 8 bit per un'acquisizione in scala di grigi.
Il medesimo problema si presenta:
- nel rigo successivo (per l'acquisizione di formati superiori a 52x38 cm)
- nel paragrafo "2.1.d Periodici (1682-1914)" (terza e quarta riga a pag. 23)
- nel paragrafo "2.1.e Tavole manoscritte con disegni (1894-1906)" (ultime 2 righe a pag. 24)
- nel paragrafo "2.1.f Fotografie (1876)" ("Materiale in bianco e nero" - primi 2 punti elenco a pag. 25)
Anche per tali occorrenze si chiede conferma o rettifica rispetto a quanto specificato.

Risposta

Si conferma che, per i file Master di materiale in bianco e nero e' richiesta l'acquisizione in formato TIFF 6.0 a 600 ppi, 24 bit, per tutte le occorrenze indicate.

14) Domanda

Con riferimento alla formula per il calcolo del punteggio da attribuire in sede di valutazione dell'offerta tecnica, secondo quanto specificato al punto 1, a pag. 9 del Capitolato d'Oneri, si chiede conferma che la riparametrizzazione descritta avverrà su ciascun singolo sub-elemento e che si procederà successivamente alla somma dei valori riparametrati e non che, viceversa, verrà prima effettuata la somma dei punteggi (da 0 a 10) e solo successivamente la parametrizzazione, una volta per tutte, sul valore complessivo risultante dalla somma.

Risposta

In merito alla valutazione dell’offerta tecnica, così come descritto nel capitolato d’oneri, la Commissione giudicatrice assegnerà un punteggio da zero a 10 ad ogni subelemento moltiplicandolo poi per il supunteggio massimo relativo al subelemento in esame.
La parametrizzazione avverrà, mediante la formula, sulla votazione parziale risultante dalla somma dei voti attribuiti ad ognuno dei subelementi.

 
ultimo aggiornamento: 12-Nov-2010
social iconsFacebook Twitter YouTube Behance Google+ Instagram