Università degli Studi - Firenze
  Stampa la pagina corrente   Mostra la posizione di questa pagina nella mappa

Quesiti e chiarimenti

1) Domanda

Nel bando viene chiesto di indicare in sede di offerta il costo orario offerto al netto delle ritenute IVA e il totale delle ore di lavoro offerte per il budget di spesa indicato. Il quesito nasce nell’indicazione del totale delle ore di lavoro offerte per le seguenti casistiche:
- ferie e permessi ( ore di lavoro non lavorate, preventivabili se si conosce la durata esatta della prestazione );
- assenze per malattia.

Anche se non si è a conoscenza della durata esatta della collaborazione, al costo orario si perviene ipotizzando 12 mesi di lavoro con le relative festività e ferie, nel caso invece delle ore di lavoro offerte in proporzione al budget di € 30.000 Iva inclusa ( 25.000+Iva ) il numero di ore sarà un dato non certo o preventivabile in quanto non si può prevedere una assenza per malattia, perlopiù che non si è a conoscenza nemmeno del soggetto che andrà ad operare.

Ci sono quindi da conteggiare anche eventuali sostituzioni?

Risposta

Non vi sono sostituzioni da prevedere.
L'addetto potrà assentarsi per usufruire delle ferie o in caso di malattia.
L'Università non sarà tenuta in nessun caso a pagare le ore non lavorate.

2) Domanda

Un altro quesito riguarda la sicurezza e l’eventuale formazione per l’operatore:

  • essendo un soggetto esterno indicato dal Penitenziario e quindi non già operante presso una cooperativa, andrà formato sotto il piano della sicurezza ( primo soccorso, antincendio, movimentazione manuale carichi ), oppure no?

Risposta

La Biblioteca si impegna per proprio interesse ad effettuare un incontro di formazione sulle procedure legate alla sicurezza, in particolare per la parte relativa all'emergenza antincendio e all'evacuazione dai locali.
Se vi sono obblighi specifici s'intende che debbano essere assolti dalla Cooperativa.

3) Domanda

In quanto Cooperativa Sociale di tipo "B" in tempi migliori abbiamo inserito personale svantaggiato ai sensi dell'art. 5 legge 381/91.
Fra le nostre file  ma attualmente in cassa integrazione abbiamo un paio di addetti con quelle caratteristiche.
E' possibile inserire tale personale?

Risposta

Come già indicato nel bando si conferma che l’inserimento lavorativo dovrà obbligatoriamente riguardare un addetto il cui nominativo verrà indicato dall’Istituto Penitenziario di Firenze o dall’Ufficio esecuzione penale esterna competente del territorio di Firenze.

 
ultimo aggiornamento: 27-Giu-2011
social iconsFacebook Twitter YouTube Behance Google+ Instagram