Salta gli elementi di navigazione
home page > unifi comunica > News > Sistema istaminergico, a Firenze il punto sulla ricerca<br />
Stampa la notizia

News

Sistema istaminergico, a Firenze il punto sulla ricerca<br />

Organizzato dal Dipartimento di Neuroscienze, Area del Farmaco e Salute del Bambino

Il ruolo dell’istamina nella memoria, nel controllo dell’appetito e della funzionalità renale, nel glaucoma e nell’infiammazione. E' il focus del 45° convegno internazionale della European Histamine Research Society (EHRS), in programma a Firenze dall’11 al 14 maggio. (programma)

La cerimonia di apertura si terrà in Aula Magna alla presenza del prorettore alla Ricerca scientifica nazionale e internazionale Marco Bindi,  del direttore Generale dell’Azienda Ospedaliera Universitaria Careggi Monica Calamai e del presidente eletto della Società Italiana di Farmacologia Alessandro Mugelli. A seguire, Donatella Lippi, docente di Storia della Medicina del Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica, terrà la opening lecture su “Life and Death of the Medici Family”.

La EHRS è una Società scientifica fondata nel 1972 da illustri ricercatori coinvolti nello studio della fisiopatologia dell’istamina e nella scoperta di nuovi farmaci attivi sul sistema istaminergico, tra cui il Nobel Laureate Sir James Black.

E’ la quarta volta che Firenze ospita il Congresso della Società: una prima volta nel 1975, sull’onda della scoperta dei nuovi antagonisti del recettore istaminergico H<sub>2</sub> ( ad opera di Sir James Black), che hanno modificato il trattamento dell’ulcera peptica da malattia chirurgica a patologia curabile farmacologicamente. La seconda volta, nel 1984, in seguito alla scoperta del recettore istaminergico H<sub>3</sub> da parte del gruppo del Prof. Schwartz, anch’egli membro di EHRS. Emanuela Masini, ordinario di Farmacologia del Dipartimento di Neuroscienze, Area del Farmaco e Salute del Bambino (NEUROFARBA), oltre all'edizione 2016, ha organizzato il meeting anche nel 2007, dopo la scoperta del recettore istaminergico H<sub>4</sub>, coinvolto nelle patologie immuno-allergiche e nella crescita neoplastica. Il  meeting coinvolge giovani ricercatori, per i quali è stato istituito lo “Young Investigator Award”.

10 Maggio 2016