Salta gli elementi di navigazione
home page > unifi comunica > News > Turchia, il rettore Dei e il sindaco Nardella contro le dimissioni forzate nelle università
Stampa la notizia

News

Turchia, il rettore Dei e il sindaco Nardella contro le dimissioni forzate nelle università

Adesione all'appello della CRUI

Il rettore  dell’Università di Firenze Luigi Dei e il sindaco di Firenze Dario Nardella congiuntamente esprimono la loro ferma e convinta condanna  in merito alla decisione del Governo turco di costringere alle dimissioni tutti i Rettori delle Università pubbliche e private della Turchia e oltre 15000 professionisti impiegati nel sistema educativo turco e dichiarano la loro apprensione per l'arresto del rettore dell'Università di Ankara.

Si associano alle parole di solidarietà espresse dalla EUA (European University Association) e dalla CRUI (Conferenza dei Rettori delle Università Italiane ), che - pur sottolineando assoluto e unanime sostegno per il governo democraticamente eletto di Turchia e minacciato dal tentato colpo di stato militare dello scorso venerdì - ribadiscono come la democrazia e la libertà si difendano soltanto assicurando un dialogo ampio e aperto attraverso la libertà di formazione e ricerca, compiti propri delle istituzioni universitarie ed educative.

S’impegnano, pertanto, a compiere fin da subito ogni azione che possa essere utile a portare sostegno e fattiva solidarietà a quanti sono stati colpiti da una reazione tanto rapida quanto pervasiva che mina le basi fondanti della libertà, democrazia e civile convivenza.

21 Luglio 2016