Salta gli elementi di navigazione
home page > unifi comunica > News > Erasmus Plus, finanziato progetto di didattica e ricerca dell’Ateneo
Stampa la notizia

News

Erasmus Plus, finanziato progetto di didattica e ricerca dell’Ateneo

per il Centro di Eccellenza Jean Monnet

Un risultato che qualifica l’eccellenza degli studi europei di Unifi e contribuisce all’internazionalizzazione dell’Ateneo fiorentino. Nell’ambito del programma Erasmus Plus, Firenze si è aggiudicata il finanziamento per il Centro di Eccellenza Jean Monnet grazie al progetto  “Shared Values and Global Challenges: Toward a New Renaissance for the EU”, presentato da Laura Leonardi, docente di Sociologia presso la Scuola di Scienze politiche “Cesare Alfieri”.

Su 737 proposte provenienti da università di tutto il mondo sono state ammesse solo 147 proposte e Firenze ha ottenuto il massimo contributo previsto. “Si tratta del terzo finanziamento ottenuto dall’Ateneo come Centro di Eccellenza dall’inizio del Programma Jean Monnet – spiega Leonardi – ma la competizione è sempre più dura, poiché il bando è aperto alle università di tutto il mondo e le candidature sono sempre più numerose”.

Le attività partiranno il prossimo ottobre e avranno durata triennale. Il progetto, di carattere interdisciplinare, che coinvolge quindici docenti Jean Monnet dell’Ateneo di Firenze, riguarda la didattica e la ricerca e prevede una serie di azioni finalizzate, come spiega Leonardi, a “favorire la conoscenza dei valori, delle istituzioni e delle politiche europee, portando i risultati della ricerca accademica al di fuori del contesto universitario”. In questa prospettiva rientra la formazione degli insegnanti, e, in collaborazione con il Comune di Firenze, degli amministratori pubblici locali. E’ prevista anche un’attività didattica rivolta agli studenti americani della James Madison University.

  Tra le iniziative previste una in particolare coinvolgerà “54 studenti Erasmus, rispettando la parità di genere, provenienti da ciascuno dei paesi dell’Unione Europea – aggiunge Leonardi – che saranno ospitati a Firenze e chiamati a elaborare delle proposte da sottoporre a rappresentanti delle istituzioni europee, nazionali e locali, che alimentino la cooperazione e la solidarietà tra i diversi paesi che recenti fenomeni di disgregazione hanno messo seriamente in discussione”. A Firenze, nell’arco dei tre anni, attraverso seminari e convegni che coinvolgeranno esperti e ricercatori, verranno formulate alcune proposte per favorire una nuova era per l’Europa: “un nuovo Rinascimento”.

Il comitato scientifico comprende accademici delle Università di Amsterdam, Parigi, Copenaghen, Praga, oltre a docenti di altri Centri di Eccellenza e di Studi Europei di altri atenei italiani.
02 Settembre 2016