Salta gli elementi di navigazione
home page > unifi comunica > News > Museo di Storia Naturale
Stampa la notizia

News

Museo di Storia Naturale

Le iniziative, le esposizioni e gli orari durante le feste natalizie
Sono numerose le esposizioni del Museo di Storia Naturale dell'Università di Firenze aperte durante le festività natalizie.

La sezione di Zoologia "La Specola" (via Romana, 17 Firenze) ospita fino al 19 marzo la mostra "Astronomia e Fisica a Firenze. Dalla Specola ad Arcetri".
L'esposizione ricostruisce, attraverso documenti, fotografie e strumenti, le tappe fondamentali di due discipline scientifiche, strettamente legate alla storia della città, dall'apertura al pubblico nel 1775 dell'Imperiale e Reale Museo di Fisica e Storia Naturale (antenato dell'odierno Museo di Storia Naturale), alla vigilia del secondo conflitto mondiale, passando per lo sviluppo del Dipartimento di Fisica e la costruzione dell'Osservatorio di Arcetri. Il percorso espositivo si articola in tre sezioni che comprendono due splendidi monumenti di gusto neoclassico fondamentali per la storia dell'Astronomia e della Fisica a Firenze: la Tribuna di Galileo e il Torrino della Specola, primo osservatorio astronomico fiorentino.
Sempre alla Specola è possibile visitare l'esposizione temporanea dell'opera di Michelangelo Pistoletto "Uomo nudo di schiena" (1962-1987), ospitata fino al 19 marzo nella sala XIII del percorso zoologico, nell'ambito delle iniziative organizzate in occasione della riapertura al pubblico del Centro Pecci di Prato, sede della Fondazione per le Arti Contemporanee in Toscana.

Fino al 15 gennaio a Villa La Quiete - complesso monumentale sulla collina di Castello, di proprietà della Regione Toscana, e gestito, sulla base di un accordo con l'Ateneo, dal Sistema museale dell'Università di Firenze - è ancora possibile ammirare l'esposizione "Capolavori a Villa La Quiete. Botticelli e Ridolfo del Ghirlandaio in mostra" (via di Boldrone, 2). Sono visibili alcune grandi opere del primo Cinquecento fiorentino e non solo, come l'Incoronazione della Vergine e santi di Sandro Botticelli e bottega, lo Sposalizio mistico di Santa Caterina di Ridolfo del Ghirlandaio e un crocifisso scolpito da Baccio da Montelupo.

Le cere botaniche del Museo di Storia Naturale sono, invece, protagoniste di un'esposizione presso l'Opificio delle Pietre Dure (Via degli Alfani, 78, fino al 15 marzo) dal titolo "Il giardino rifiorito", dedicata al restauro delle piante in cera, a grandezza naturale, realizzate tra la fine del Settecento e la metà dell'Ottocento. Nella mostra sono visibili gli ultimi sette esemplari affidati alle cure delle restauratrici dell'Opificio.

Altre due sezioni del Museo sono state recentemente arricchite da nuovi allestimenti. Paleontologia (via La Pira, 4), già ricca di testimonianze di mammiferi fossili italiani, ospita ora la straordinaria balena preistorica di Orciano Pisano, risalente a tre milioni di anni fa (maggiori info). Lo scheletro del cetaceo, lungo 10 metri, è esposto insieme ad altri reperti fossili (mammiferi, pesci e invertebrati) che per lungo tempo hanno ricavato risorse energetiche dalla carcassa dell'animale (Vai al video).
La sezione di Antropologia (via del Proconsolo, 12) può, invece, contare sul nuovo allestimento dedicato alle zone e alle popolazioni dell'Hindu Kush con oggetti, sculture e immagini che restituiscono le suggestioni di questi alti sentieri d'Asia (maggiori dettagli).

Le date e gli orari di apertura delle sezioni durante le festività sono disponibili online.

In questo periodo il Museo organizza anche iniziative per le famiglie e il pubblico più giovane. Dal 27 al 30 dicembre sono in programma i Campus natalizi per bambini dai 7 ai 12 anni. Ogni giorno i piccoli potranno svolgere varie attività come giochi e caccia al tesoro, osservazioni naturalistiche, letture e disegni, e conoscere popoli e animali lontani nel tempo e nello spazio. Si parte martedì 27 a Paleontologia (via La Pira, 4 - ore 9.30-16); a seguire, il 28 dicembre a Zoologia "La Specola" (via Romana, 17 - ore 9.30–16), il 29 dicembre ad Antropologia (via Proconsolo, 12 – ore 9.30–13), il 30 dicembre a Mineralogia (via La Pira, 4 – ore 9.30-13). Info e prenotazioni allo 055/2756444; è possibile iscriversi a una o più giornate. (Maggiori dettagli)

Infine, venerdì 6 gennaio, è festa per i bambini alla sezione di Paleontologia (via La Pira, 4): in occasione dell'Epifania la Befana distribuirà regali per i più piccoli. Sono previste visite guidate alla sala della balena con tre gruppi alle ore 10, alle 10,45 e alle 11,30: prenotazioni allo 055/2756444 (Maggiori dettagli). 

22 Dicembre 2016