Salta gli elementi di navigazione
home page > unifi comunica > News > Progetti verdi per un Ateneo sostenibile
Stampa la notizia

News

Progetti verdi per un Ateneo sostenibile

Presentate le attività Unifi

Un uso più attento dei materiali nelle sedi e nelle mense universitarie per ridurre i rifiuti, isole ecologiche per la raccolta differenziata nei campus, orti comunitari coltivati dagli studenti, un premio dell’Ateneo -  il Salomone verde - per le persone e le realtà del territorio che si distinguono per l’attenzione all’ambiente.

Sono alcuni dei progetti green su cui l’Università di Firenze lavora da un anno promuovendo il suo impegno sul portale ateneosostenibile.unifi.it, per condividere proposte operative e comportamenti virtuosi. I progetti sono stati presentati oggi in Aula Magna durante l’incontro “Un anno di Ateneo Sostenibile”, organizzato dal team guidato da Ugo Bardi, delegato per la comunicazione della sostenibilità e composto da docenti, ricercatori e studenti Unifi.

“La sostenibilità non è un traguardo, ma un percorso continuo, che stiamo facendo in modo partecipato e condiviso - ha spiegato Ugo Bardi -. Da un anno la task force di ‘Ateneo sostenibile’ sta lavorando sulla progettazione e la comunicazione delle buone pratiche su energia, rifiuti, trasporti e accessibilità delle strutture universitarie”. Gli interventi riguardano anche la formazione dei dipendenti dell’Università e la sinergia fra i gruppi di ricerca su queste tematiche.

“Fra i primi atenei in Italia, stiamo entrando a far parte della global reporting initiative, un'organizzazione non profit internazionale sulla sostenibilità economica, per rendicontare il nostro impegno in questo ambito - ha spiegato ancora Bardi -. Il nostro obiettivo inoltre è quello di realizzare progetti che permetteranno all’Ateneo fiorentino di aderire ai protocolli come l'ISO 26000 specificamente progettati per la sostenibilità ambientale.”

All’incontro, aperto dal rettore dell’Università di Firenze Luigi Dei, hanno partecipato per Unifi il prorettore alla ricerca Marco Bindi, il responsabile del Center for Generative Communication Luca Toschi, il direttore del Florence Accessibility Lab del Dipartimento di Architettura Antonio Lauria e Daniele Gerundino, direttore dell’International organization for standardization (ISO) Academy di Ginevra.

23 Gennaio 2017