Salta gli elementi di navigazione
home page > unifi comunica > News > Collaborazione internazionale contro la minaccia delle specie invasive
Stampa la notizia

News

Collaborazione internazionale contro la minaccia delle specie invasive

Ricercatori del Dipartimento di Biologia nel progetto ALIEM

Combattere la diffusione della Vespa velutina e del Punteruolo rosso delle palme, due fra le specie invasive che minacciano gli ecosistemi del Mediterraneo. E' l'obiettivo del team di ricercatori del Dipartimento di Biologia coordinato da Rita Cervo e da Alessandro Cini e impegnato nel progetto ALIEM (Action pour Limiter les risques de diffusion des espèces Introduites Envahissantes en Méditerranée), finanziato dall'Unione europea nell'ambito del programma interregionale Italia- Francia Marittimo 2014-2020.

La rete di centri di ricerca e di istituzioni del progetto ALIEM nasce per monitorare e affrontare congiuntamente il fenomeno delle piante e degli insetti invasivi - riconosciute come la seconda causa di perdita di biodiversità dell'area mediterranea - , cercando le soluzioni per combatterli in modo ecosostenibile.

In particolare Cervo e Cini, assieme ai colleghi del Dipartimento di Biologia che da anni studiano queste problematiche, dovranno monitorare e proporre metodi per limitare la proliferazione dei due insetti, che da qualche anno hanno invaso anche varie regioni d'Italia.

La Vespa velutina è arrivata nello scorso decennio dalla Cina in Francia e da lì si è diffusa nel resto d'Europa e nel nostro Paese, dove minaccia le api e altri insetti impollinatori dei quali si nutre, danneggiando la biodiversità vegetale garantita dalle api stesse e il settore dell'apicoltura. Il Punteruolo rosso delle palme è un coleottero originario dell'Asia, si è diffuso in buona parte della Penisola e colpisce varie specie di palme.

02 Marzo 2017