logo unifi
linea di separazione
Bollettino Ufficiale > Indietro

intestazione bollettino Anno IV, n. 12 - Dicembre 2005 - Registrazione Tribunale di Firenze n. 5223 del 4.12.2002

Decreto rettorale, 9 novembre 2005, n. 936 (prot. n. 69864)

Master di I livello in “Coordinamento delle attività di protezione civile” per l’anno accademico 2005/2006.

(Scadenza per la presentazione delle domande di ammissione: 27 gennaio 2006)

IL RETTORE
  • VISTO l’art. 3, comma 9, del decreto ministeriale, 22 ottobre 2004, n. 270 “Modifiche al regolamento recante norme concernenti l'autonomia didattica degli atenei, approvato con decreto del Ministro dell'università e della ricerca scientifica e tecnologica, 3 novembre 1999, n. 509”;
  • VISTO l’art. 28 del Regolamento Didattico di Ateneo (Norme Comuni);
  • VISTO il Regolamento per l’istituzione ed il funzionamento dei Corsi di Master, di cui al decreto rettorale n. 864 del 27 giugno 2001, e successive modificazioni;
  • VISTA la proposta della Facoltà di Medicina e Chirurgia di istituzione del Master in Coordinamento delle attività di protezione civile per l’anno accademico 2005/2006, approvata dal Consiglio di Facoltà di Medicina e Chirurgia nella seduta del 23 marzo 2005, dal Consiglio di Facoltà di Ingegneria nella seduta del 31 marzo 2005 e dal Consiglio della Facoltà di Scienze Matematiche Fisiche e Naturali nella seduta del 10 marzo 2005;
  • VISTE le delibere del Senato Accademico del 4 maggio 2005 e del Consiglio di Amministrazione del 27 maggio 2005;
  • VISTA la legge 241/1990 e successive modifiche ed integrazioni;
  • VISTO il decreto legislativo 196/2003, recante il "Codice in materia di protezione dei dati personali";
DECRETA

Art. 1
Istituzione del corso

E' istituito presso l'Università degli Studi di Firenze, per l'anno accademico 2005/2006, il Master di I livello in Coordinamento delle attività di protezione civile.

L’unità amministrativa sede del Master è il Centro di Ateneo per la ricerca, trasferimento ed alta formazione nell'ambito dello studio delle condizioni di rischio e lo sviluppo di attività di protezione civile, c/o Polo Biomedico, Viale Pieraccini, 6 - 50139 Firenze.

Il corso avrà la durata di 12 mesi, con inizio nel mese di marzo 2006.

Art. 2
Finalità del corso e profilo professionale

Il corso è indirizzato alla formazione di professionalità dotate della conoscenza dei principali aspetti multidisciplinari dei rischi e di un’alta capacità, sia tecnica che manageriale, di coordinare le diverse attività di Protezione Civile in situazioni di calamità naturali o di maxi emergenze indotte dalle attività antropiche.

Un coordinatore di Attività di Protezione Civile deve saper lavorare in modo efficace in una larga gamma di condizioni insieme a rappresentanti di diverse discipline e professioni. Gli obiettivi della formazione sono legati alla necessità di incoraggiare una flessibilità mentale e una “cultura della scienza” tramite cui il discente sarà in grado di riconoscere e affrontare le esigenze della previsione e prevenzione dei disastri e la gestione e pianificazione delle situazioni di emergenza. Per raggiungere questo scopo verranno insegnati gli elementi attinenti allo studio dei rischi e delle calamità con riferimento alle cinque fasi del “ciclo dei disastri”: mitigazione (o prevenzione, in tempi di “pace”), preparazione (a breve termine per il prossimo evento), risposta all’emergenza, ripristino dei servizi di base, ricostruzione e recupero di ciò che viene danneggiato.

Art. 3
Attività formative

Le attività formative del corso sono:

Insegnamento

Settore Scientifico Disciplinare

CFU

MODULO 1

Rischi naturali

ING-IND/02

1

ICAR/02

0,5

AGR/02

2

GEO/05

2

GEO/08

0,5

GEO/10

1

GEO/11

1

Rischi industriali, tecnologici e per l’ambiente costruito

ICAR/08

1

ING-IND/06

0,5

ING/IND17

1,5

Rischi per la salute pubblica

MED/42

2

BIO/14

2

Rischi per l’ambiente costruito

ICAR/08

0,5

ICAR/19

1,5

ICAR/20

1

GEO/04

0,5

GEO/08

0,5

Tecniche di apprendimento e di elaborazione

ING-INF/05

1

ING-INF/02

0,5

ING-INF/03

0,5

GEO/05

1

ING-IND/09

0,5

ING-IND/17

0,5

MAT/09

0,5

Esame di fine modulo 1

MODULO 2

Legislazione e pubblica amministrazione

IUS/09

2

IUS/07

1

IUS/13

1

Aspetti particolari della pianificazione di emergenza

ING-IND/14

1

ING-IND/17

1

MED/25

1

MED/36

1

MED/41

2

MED/42

1

MED/43

0,5

BIO/14

1

GEO/04

1

GEO/05

1,5

GEO/08

1

ICAR/05

0,5

ICAR/08

0,5

ICAR/09

0,5

ICAR/10

0,5

Esame fine modulo 2

MODULO 3

Interventi medici e sanitari

MED/42

3

M-PSI/01

1

MED/41

3

Aspetti informatici

ING-INF/03

1,5

Aspetti geologici, meteorologici ed ecologici

BIO/14

0,5

GEO/08

1,5

GEO/10

1,5

GEO/11

1,5

Aspetti architettonici ed ingegneristici

ING-IND/06

0,5

ING-IND/17

0,5

ING-IND/14

1,5

ICAR/02

1

ICAR/10

1

ICAR/19

1

GEO/05

0,5

Esame fine modulo 3

 

 

63

Stage

 

10

Prova finale

 

10

Totale

 

83

La frequenza alle attività formative è obbligatoria.

Al termine dei corsi e prima delle verifiche di profitto, il Coordinatore del Master invierà alla competente Segreteria Post-Laurea l’elenco degli studenti che hanno regolarmente frequentato i corsi.

Art. 4
Verifiche intermedie

Le modalità di verifica delle attività formative consistono in esami con votazione espressa in trentesimi ed eventuale menzione della lode o con giudizio di idoneità nei casi previsti e comunicati alle Segreterie Amministrative Studenti dal Coordinatore del master.

I crediti previsti per il tirocinio sono attribuiti allo studente su attestazione del Coordinatore del master che il tirocinio è stato regolarmente svolto.

Art. 5
Prova finale

La prova finale consiste nella discussione di una tesi originale su uno degli obiettivi formativi propri del Corso, concordato con il Coordinatore.

La votazione della prova finale è espressa in centodecimi ed eventuale menzione della lode.

Il candidato che, trascorso il termine ultimo per la prova finale, non avrà conseguito il titolo, potrà accedere nuovamente al corso di master, previa selezione, con riconoscimento delle attività svolte e dei crediti maturati. In ogni caso il Comitato Ordinatore del master si riserva di valutare le attività svolte che potrebbero dar luogo a debiti didattici a carico dello studente che si riscriva al corso dopo qualche tempo.

Concorre alla votazione finale il voto medio riportato nelle verifiche intermedie che sarà calcolato con media aritmetica ponderata.

Art. 6
Organi

Il Coordinatore del Corso è il Prof. Sergio Boncinelli.

Il Comitato Ordinatore è composto dai Professori: Martino Bandelloni, Sergio Boncinelli, Paolo Citti, Nicola Comodo, Piergiorgio Malesani, Francesco Martelli, Emanuela Masini.

Art. 7
Titolo di studio

Il titolo di master di I livello in Coordinamento delle attività di protezione civile è rilasciato dal Rettore e deve essere sottoscritto dal Coordinatore.

Agli studenti è assicurato a richiesta il rilascio di certificazioni.

Art. 8
Iscrizioni

Al corso di Master in Coordinamento delle attività di protezione civile si accede mediante una selezione pubblica, secondo le modalità di seguito specificate.

8.1.
Titoli per l’accesso

Per essere ammessi alla selezione per l’ammissione al Master occorre essere in possesso di una Laurea di primo livello, di una laurea conseguita secondo l’ordinamento antecedente al decreto ministeriale 509/99; di una Laurea triennale in professioni sanitarie (infermieristiche, ostetriche, riabilitative, tecnico – sanitarie, tecniche della prevenzione) o Diplomi equivalenti ai sensi della Legge 1/2002, purché uniti al Diploma di scuola media superiore o altro titolo di studio conseguito all’estero valutato equivalente dal Comitato Ordinatore.

8.2.
Posti disponibili

Il numero massimo delle iscrizioni è 28.

Il corso non sarà attivato qualora le iscrizioni siano inferiori a 20; in tal caso si darà luogo al rimborso delle quote di iscrizione eventualmente versate.

Sono previsti posti aggiuntivi – non computabili ai fini del numero delle borse di studio di cui al successivo articolo 9, comma 2 - riservati al personale tecnico-amministrativo dell’Ateneo Fiorentino, a titolo gratuito e nel numero che l’Amministrazione concorderà con il Coordinatore.

8.3.
Domanda di ammissione

La domanda di ammissione al corso di Master, indirizzata al Rettore, compilata sull’apposito modello - disponibile all’indirizzo www.unifi.it/master - completa di marca da bollo da € 14,62, dovrà contenere:

  • le generalità complete del candidato;
  • l’indicazione della residenza;
  • l’autocertificazione (o certificato) relativa al diploma di laurea posseduto con l’indicazione del voto, degli esami sostenuti e il titolo della tesi discussa.

La domanda dovrà essere consegnata alla competente Segreteria Scuole di Specializzazione e Corsi di perfezionamento e master, Viale Morgagni, 85 - Policlinico Careggi, Prefabbricato Clinica medica - 50141 Firenze entro le ore 13:00 del giorno 27 gennaio 2006. Saranno considerate utilmente prodotte anche le domande spedite a mezzo di raccomandata postale, purché pervenute non oltre tale data. Le domande comunque recapitate dopo la scadenza del termine non avranno alcun seguito.

Alla domanda di ammissione dovrà essere allegata l’attestazione del versamento di € 15,00 quale contributo per spese di gestione amministrativa, da versare sul conto corrente postale n. 2535 intestato alla Università degli Studi di Firenze - causale obbligatoria: domanda ammissione per l’a.a. 2005/2006 al corso di Master in Coordinamento delle Attività di protezione civile.

I titoli di studio accademici conseguiti all’estero dovranno essere preventivamente perfezionati dall’Autorità diplomatica o consolare italiana competente per territorio secondo le normative vigenti (tradotti, autenticati, legalizzati e muniti delle previste dichiarazioni di valore).

Alla domanda deve essere allegato ogni altro titolo che il candidato intenda presentare (tesi di laurea, pubblicazioni, ecc.), da prodursi in copia originale o autenticata o dichiarata conforme all’originale dall’interessato.

Non saranno date comunicazioni personali. Ogni variazione relativa alle scadenze sarà comunicata esclusivamente mediante avviso sul sito web di ateneo all’indirizzo www.unifi.it/master, in corrispondenza del titolo del master oggetto del presente bando.

8.4.
Modalità di selezione

La selezione per l’ammissione consiste in risposte a domande a scelta multipla su tematiche attinenti alle attività di protezione civile che si svolgerà il giorno 10 febbraio 2006 alle ore 15.00 presso Centro Didattico Morgagni, Viale Morgagni 40.

I candidati dovranno presentarsi alla prova muniti di un documento di identità.

8.5.
Pubblicazione delle graduatorie

La graduatoria degli ammessi sarà affissa il giorno 18 febbraio 2006 nella bacheca della Segreteria Amministrativa Post-Laurea e del Dipartimento sede del corso di master.

8.6.
Iscrizione degli ammessi

Gli ammessi al master dovranno presentare domanda di iscrizione, indirizzata al Rettore, compilata sull’apposito modello – disponibile all’indirizzo www.unifi.it/master - completa di marca da bollo da € 14,62.

La domanda deve essere integrata dalla seguente documentazione:

  • due fotografie formato tessera firmate da un lato dal richiedente;
  • fotocopia di un documento di identità;
  • quietanza comprovante l’avvenuto pagamento della prima rata della quota di iscrizione, che avverrà secondo le modalità indicate al successivo articolo 9.

La domanda di iscrizione dovrà essere consegnata alla Segreteria Scuole di Specializzazione e Corsi di perfezionamento e master, Viale Morgagni, 85 - Policlinico Careggi, Prefabbricato Clinica medica - 50141 Firenze entro le ore 13:00 del giorno 27 febbraio 2006. Scaduto tale termine gli interessati che non avranno ottemperato a quanto sopra saranno considerati rinunciatari.

8.7.
Responsabile del procedimento e trattamento dei dati personali

Responsabile del procedimento, ai sensi della Legge 241/90 e successive modificazioni è Cinzia Vacca.

Ai sensi del decreto legislativo n. 196 del 30 giugno 2003, l’Università si impegna a rispettare il carattere riservato delle informazioni fornite dai candidati: tutti i dati forniti saranno trattati solo per le finalità connesse e strumentali al concorso e all’eventuale gestione del rapporto con l’Università, nel rispetto delle disposizioni vigenti.

Art. 9
Tasse di iscrizione

L’importo della quota di iscrizione al corso è di € 1.900,00 da pagarsi in due soluzioni di pari importo, secondo le scadenze sotto riportate.

Saranno stanziate borse di studio di importo pari alla quota di iscrizione – soggette a tassazione secondo la normativa vigente – che verranno attribuite al 10% degli studenti iscritti che, all’atto dell’iscrizione, abbiano dichiarato il possesso di un reddito al di sotto del limite superiore della prima fascia stabilita per l’a.a. 2005/2006 dal Consiglio di Amministrazione ai sensi dell’art. 14, comma 1, lettera h, dello Statuto dell’Università degli Studi di Firenze. Le condizioni di reddito dovranno essere autocertificate compilando il modulo del reddito disponibile all’indirizzo http://stud.unifi.it:8080.

Ove il numero degli aventi diritto risulti superiore al numero delle borse disponibili, si farà riferimento al voto di ciascuno riportato nella prova finale di Master; in caso di ulteriore parità, alla minore anzianità anagrafica.

Il 10% dei contributi di iscrizione è destinato al bilancio dell’Ateneo per la copertura delle spese generali; sarà altresì trattenuta una percentuale definita dal dirigente del Polo Biomedico e Tecnologico per le spese sostenute per interventi a favore della Segreteria Amministrativa per Master, Scuole di Specializzazione ed Esami di Stato. La quota restante è destinata al bilancio del Dipartimento sede del Master.

La suddetta quota dovrà essere pagata in due rate di pari importo, la prima rata entro la data di scadenza delle iscrizioni, la seconda entro il 27 giugno 2006 tramite:

  • bollettino di conto corrente postale n. 30992507, intestato all’Università degli Studi di Firenze – Tasse Scuole Specializzazione – 50121 Firenze – Piazza S. Marco, 4, causale obbligatoria: tassa di iscrizione per l’a.a. 2005/2006 al corso di Master in Coordinamento delle attività di protezione civile;
  • oppure tramite bonifico bancario sul c/c 95002/81 presso Banca Toscana, sede Via del Corso n. 6, Firenze, ABI 03400 - CAB 02800 (codice Iban per l’Italia Y 03400 02800 000009500281) a favore dell’Università di Firenze, corso di Master in Coordinamento delle attività di protezione civile, a.a. 2005/2006.

Firenze, 9 novembre 2005

p. IL DIRETTORE AMMINISTRATIVO
Arch. Vito Carriero
p. IL RETTORE
Prof. Calogero Surrenti
Prorettore Vicario
 
Inserito il 14/12/2005
 
Bollettino Ufficiale > Indietro