Salta gli elementi di navigazione
home page > unifi comunica > News > Una maratona per sviluppare app per la mobilità sostenibile
Stampa la notizia

News

Una maratona per sviluppare app per la mobilità sostenibile

Trenta partecipanti si sfidano alla ricerca di nuove soluzioni

Studenti del liceo, amministratori pubblici, consulenti, sviluppatori, aziende ed esperti di ICT e di servizi. Sono i protagonisti dell’appuntamento in programma venerdì 7 e sabato 8 aprile  a Ingegneria (via Santa Marta, 3) per la maratona organizzata dal Dipartimento di Ingegneria di Informazione (DINFO) dell’Università di Firenze. A questo hackathon partecipano una trentina di sviluppatori che si sfideranno alla ricerca di nuove App e soluzioni collegate alla mobilità sostenibile.

L’iniziativa fa parte di Sii-Mobility, il progetto nazionale sulle Smart City del Miur Mobilità e Trasporti, dedicato a nuove App per le “Città intelligenti” e coordinato dal DISIT lab (Distributed Systems and Internet Technology Lab) del DINFO.

Dopo una mattinata dedicata alla condivisione dei risultati raggiunti dai ricercatori fiorentini l’hackathon entra nel vivo. I partecipanti, suddivisi in gruppi, dovranno sfidarsi a colpi di codice e modelli ed elaborare soluzioni a misura di smartphone. Cinque i filoni da esplorare: trasporto pubblico, coinvolgimento dei cittadini, mobilità e turismo, mobilità e servizi, giochi in mobilità.

“Si tratta di temi sensibili per le città del futuro, gli stessi convergono sull’App di Unifi “Toscana dove cosa” che offre 200mila servizi geolocalizzati in tutta la regione suddivisi per oltre 500 diverse tipologie sul modello http://www.km4city.orgspiega Paolo Nesi, ordinario di Sistemi di distribuiti e direttore del laboratorio DISIT - grazie a questa iniziativa avremo modo di testare il lavoro svolto finora e di promuoverlo a un target qualificato o comunque molto interessato a questi argomenti”.

Durante l’hackathon i partecipanti saranno chiamati a realizzare un modulo di “Toscana dove cosa” o a progettare in embrione nuove App che possano fornire altri servizi, attingendo alla stessa piattaforma, realizzata attraverso i big data, a cui attinge l’applicazione di Unifi. Per gli autori dei due progetti più interessanti ci sono in palio altrettanti contratti di ricerca del valore di settemila euro messi a disposizione dal Dipartimento di Ingegneria di Informazione. Alla cerimonia sarà presente tra gli altri l’assessore del Comune di Firenze all’Urbanistica e politiche del territorio Giovanni Bettarini.

“Con questo riconoscimento – aggiunge Nesi – vogliamo dare a chi si è distinto nel corso di questa manifestazione l’opportunità di portare avanti un’idea di progetto attraverso il supporto dei ricercatori del Disit”.

Tutte le info sull’hackathon sono disponibili online

05 Aprile 2017