Salta gli elementi di navigazione
home page > unifi comunica > News > Festival d'Europa, la generazione Erasmus parla alle istituzioni europee
Stampa la notizia

News

Festival d'Europa, la generazione Erasmus parla alle istituzioni europee

Di come affrontare la crisi e le sfide globali

Arriveranno a Firenze da un capo all’altro dell’Europa, da Malta alla Finlandia,dal Portogallo alla Bulgaria, dalla Grecia all’Estonia per discutere le loro proposte su come affrontare i problemi in cui si dibatte l’Unione Europea. Sono gli studenti di 27 università, una per ciascun paese europeo, che da mercoledì 3 a venerdì 5 maggio si incontreranno presso la Scuola di Scienze Politiche dell'Ateneo per confrontarsi e intavolare un dialogo con rappresentanti delle istituzioni europee (edificio D15, aula 005 – Piazza Ugo di Toscana, 5 - ore 9.30).

Ventisette proposte firmate dalla “generazione Erasmus” dedicate a temi sensibili che toccano l’identità europea, l’equilibrio tra integrazione economica e solidarietà sociale, le funzioni che gli stati non riescono più ad esercitare efficacemente da soli (lotta al terrorismo, sicurezza energetica, gestione delle frontiere) con il rischio di una implosione dell’intero edificio costruito negli ultimi 60 anni.

L’ iniziativa – una sorta di “State of the Union dei giovani” -  che si svolge sotto l’alto patrocinio del Parlamento europeo, fa parte delle attività promosse dal Centro di Eccellenza Jean Monnet dell’Ateneo fiorentino, sostenuto dalla Commissione europea, e vede in prima linea i docenti e gli studenti del corso di Laurea Magistrale in Relazioni Internazionali e Studi Europei.

La tre giorni sarà inaugurata da una lezione dell’ambasciatore Pasquale Baldocci, testimone diretto della firma dei trattati di Roma del 1957. “Una ricorrenza che quest’anno celebriamo insieme al trentesimo anniversario del programma Erasmus in un momento in cui l’Unione Europea è sull’orlo del baratro – sottolinea Valeria Fargion, titolare di una cattedra Jean Monnet di Politiche dell’ Integrazione europea e responsabile scientifico dell’iniziativa –  l’appuntamento vuole accendere i riflettori sulle sfide con cui deve misurarsi il nostro continente e sul futuro del processo di integrazione”.

Parteciperanno al confronto con gli studenti le europarlamentari Mercedes Bresso, Simona Bonafé, la Co-Chair dell’European Green Party, Monica Frassoni e l'alto rappresentante dell'Unione per gli affari esteri e la politica di sicurezza Federica Mogherini. Il convegno sarà chiuso da Roberto Gualtieri, Presidente della Commissione per i problemi economici e monetari del Parlamento europeo.

L’evento sarà preceduto dall’inaugurazione della mostra “Ever Closer Union - Un' Europa sempre più unita” (Biblioteca delle Scienze Sociali, ore 9.00), un’esposizione itinerante realizzata dagli Archivi storici dell'Unione europea per tracciare la storia dell'integrazione europea dalla firma dei Trattati di Roma a oggi. La mostra sarà aperta al pubblico fino al 12 maggio dal lunedì al venerdì con orario 8.30-19.00 e sabato dalle 8.30 alle 13.30. 

Leggi tutto a proposito delle iniziative di Unifi al Festival d'Europa

02 Maggio 2017