Salta gli elementi di navigazione

Europa Creativa

Europa Creativa è il programma quadro della Commissione europea per il sostegno al settore culturale e creativo.Il programma riunisce i passatiprogrammi CULTURA, MEDIA e MEDIA Mundus (programmazione 2007-2013) nell'ambito di un quadro comune e introduce una nuova sezione transettoriale rivolta a tutti i settori culturali e creativi.Il Sottoprogramma Cultura ha l’obiettivo specifico di rafforzare la capacità dei settori culturali e creativi di operare a livello transnazionale e internazionale e di promuovere la circolazione e mobilità di programmi culturali, opere d’arte, iniziative e operatori.
Il programma è gestito dall’Agenzia Esecutiva per l’Istruzione, gli audiovisivi e la Cultura (EACEA) sotto la supervisione della Direzione Generale Educazione e Cultura.

 

Guida al programma

 

Come partecipare

Guida al programma

Base giuridica

L’art. 167 della versione consolidata del Trattato sul funzionamento dell'Unione europea costituisce la base giuridica dell’azione comunitaria in materia culturale. Esso prevede, da un lato, il rispetto della diversità culturale e del principio di sussidiarietà e, dall’altro, la valorizzazione del retaggio culturale europeo e la cooperazione tra gli Stati membri.La strategia politicaEuropa 2020elegge inoltre i settori culturali e creativi a fonte di idee innovative in grado di dare vita a prodotti e servizi, generare crescita e posti di lavoro nonché contribuire all'adeguamento ai cambiamenti della società.

 

Obiettivi

L’obiettivo generale di Europa Creativa è quello di proteggere, sviluppare e promuovere la diversità culturale e linguistica europea ed il patrimonio culturale dell'Europa, rafforzando la competitività dei settori culturali e creativi europei, in particolare del settore audiovisivo, al fine di promuovere una crescita intelligente, sostenibile e inclusiva.
Gli obiettivi specifici sono:

  • sostenere la capacità dei settori culturali e creativi europei di operare a livello transnazionale e internazionale;
  • promuovere la circolazione transnazionale delle opere culturali e creative e la mobilità transnazionale degli operatori culturali e creativi, in particolare degli artisti, nonché raggiungere nuovi e più ampi destinatari e migliorare l'accesso alle opere culturali e creative nell'Unione e nel mondo, con un accento particolare sui bambini, sui giovani, sulle persone con disabilità e sui gruppi sottorappresentati;
  • rafforzare in modo sostenibile la capacità finanziaria delle PMI, delle micro-organizzazioni e delle organizzazioni di piccole e medie dimensioni nei settori culturali e creativi adoperandosi nel contempo per assicurare una copertura geografica e una rappresentazione settoriale equilibrate;
  • favorire lo sviluppo di politiche, l'innovazione, la creatività, lo sviluppo del pubblico e nuovi modelli di business e di gestione attraverso il sostegno della cooperazione politica transnazionale.

 

    Struttura e azioni del programma

    Il programma consiste di:
    a)un sottoprogramma MEDIA;
    b)un sottoprogramma CULTURA;
    c)una sezione transettoriale.
    In particolare, il  sottoprogramma CULTURA fornisce sostegno a:

    • Progetti di cooperazione transnazionale(EuropeanCooperation Projects), basati su attività di networking e su un partenariato equilibrato, che riunisca organizzazioni culturali e creative di vari paesi nello svolgimento di attività settoriali o transettoriali;
    • Progetti di traduzione letteraria (LiteraryTranslation Projects)riservati alle case editrici e ai gruppi editoriali che promuovono la circolazione della letteratura in Europa attraverso le traduzioni;
    • Reti Europee(European Networks)ovvero strutture complesse di almeno 15 organizzazioni europee già esistenti, basate su un approccio business to business per permettere agli operatori culturali di confrontarsi e scambiare informazioni al fine di rafforzare la capacità del settore in cui operano;
    • Piattaforme Europee (EuropeanPlatforms)ovvero strutture complesse di almeno 10 organizzazioni provenienti da 10 paesi diversi il cui obiettivo consiste nella promozione di talenti emergenti nel settore culturale e creativo, nella diffusione di opere culturali europee e nella promozione dell’audience development.

    Europa Creativa sosterrà inoltre:

    • Premi culturali europei (per la letteratura, l’architettura, la tutela del patrimonio, il cinema e la musica rock e pop);
    • Capitali europee della cultura;
    • Marchio del patrimonio europeo.

     

    Durata e budget

    Il programma Europa Creativa è entrato in vigore il 1° gennaio 2014 e si concluderà il 31 dicembre 2020.
    La dotazione finanziaria per l’intero periodo è pari a € 1.462.724.000 euro, di cui il 31% è riservato al sottoprogramma CULTURA

     

    Come partecipare

    Participant Identification Code (PIC)

      Per partecipare ad un invito a presentare proposte nell’ambito del programma Europa Creativa, è necessario che l’organizzazione partecipante sia registrata nel Participant Portal dell’EACEA e che sia in possesso del PIC (ParticipantIdentification Code).Il PIC per l’Università di Firenze è 999895789.

        Condizioni alla partecipazione

        Limitazioni alla partecipazione
        Il sottoprogramma prevede alcune importanti limitazioni alla partecipazione in qualità di proponente (project leader) che si applicano all’Università nel suo complesso e non ai singoli Dipartimenti. Si rende pertanto necessario comunicare all’ Unità di Processo Progetti di ricerca l’intenzione di partecipare agli inviti in modo da poter essere informati e supportati nelle procedure necessarie.

         

        Contatti

        Unità di Processo Progetti di Ricerca - 055 2751909
        Eleonora Agresti – eleonora.agresti@unifi.it – ricercaue@unifi.it

         
        ultimo aggiornamento: 16-Mar-2017