Salta gli elementi di navigazione
Home page > Ateneo > Bandi di gara e procedure immobiliari > Bandi di gara > Servizi - Esiti > G276 - Servizio di brokeraggio assicurativo

G276 - Servizio di brokeraggio assicurativo

La prossima seduta pubblica sarà il 18 dicembre 2014, ore 9, presso la sala riunioni dell'Ufficio Edilizia Universitaria e Contratti, via Capponi, 7 (Firenze) e in tale seduta si procederà alla lettura dei punteggi attribuiti a ciascun progetto tecnico, all'apertura dei plichi contenenti l'offerta economica e all'attribuzione dei relativi punteggi, alla formazione della graduatoria provvisoria e all'individuazione dell'aggiudicatario provvisorio

G276 - Procedura aperta per il servizio di brokeraggio assicurativo a favore dell'Università degli Studi di Firenze per il periodo dal 01.01.2015 ovvero dalla data effettiva di inizio del servizio per la durata di tre anni, eventualmente rinnovabile per ulteriori tre anni - Codice CIG 59323000D4 - Scaduta 18 novembre 2014 ore 12

  • Bando (pdf)
  • Disciplinare (pdf)
    • Istanza di ammissione - Allegato A (rtf - pdf)
    • Autocertificazione requisiti generali - Allegato B (rtf - pdf)
    • Autocertificazione requisiti speciali - Allegato C (rtf - pdf)
    • Dichiarazione di impegno - Allegato D (rtf - pdf)
    • Autocertificazione dati personali - Allegato E (rtf - pdf)
    • Modulo offerta - Allegato F (rtf - pdf)
  • Capitolato Speciale (pdf)
  • Esito condizionato (pdf)
  • Esito (pdf)

Polizze assicurative stipulate dall'ateneo in vigore fino al 31 gennaio 2015

 

Domande e chiarimenti

Quesito 1

Domanda
Vi chiediamo di confermarci, relativamente all'art. 3 del disciplinare di gara, che la dimostrazione dovrà essere fornita solo ed esclusivamente fino al soddisfacimento dei requisiti minimi necessari per partecipare alla selezione e non per gli interi importi dichiarati dai concorrenti per ciascun parametro.
Risposta
Si conferma che la dimostrazione dovrà essere fornita solo ed esclusivamente fino al soddisfacimento dei requisiti minimi.

Quesito 2

Domanda
Relativamente all'art. 3 del disciplinare vi suggeriamo, in un'ottica di semplificazione del procedimento, quanto segue:
- requisito art. 3.4 a: per la dimostrazione dei premi lordi vi suggeriamo di accettare anche le copie di certificati rilasciati dalle Stazioni Appaltanti stesse (in luogo della dichiarazione ISVAP (ora IVASS) non più esistente ed in luogo del frontespizio di polizza, spesso tutelati da privacy e riservatezza);
- requisito art. 3.5.a: vi chiediamo di confermarci la possibilità di produrre, in alternativa a quanto richiesto (copia dei contratti e dei frontespizi), la copia delle certificazioni rilasciate dalle Amministrazioni Clienti attestanti la data di inizio e fine servizio, l'importo dei contratti (premi lordi intermediati) e la conferma che il servizio è stato reso con esito positivo.
Risposta
Per i requisiti art. 3.4.a e art. 3.5.a occorre attenersi a quanto scritto nel disciplinare; si precisa comunque che nella fase di partecipazione alla gara vanno presentate solo le dichiarazioni mentre, le dimostrazioni ai fini della comprova dei requisiti ai sensi dell'art. 48 d.lgs 163/2006, saranno richieste successivamente.

Quesito 3

Domanda
All'art. 10, lett. B del disciplinare si richiede la descrizione dell'applicativo per la gestione dei sinistri e delle polizze di cui l'Università si riserva la facoltà di riscatto alla scadenza del contratto e alla lett. C si precisa che l'offerta economica dovrà contenere l'indicazione del valore di riscatto per l'applicativo: a tale proposito, vi chiediamo di confermarci che, in luogo della cessione dell'applicativo, sia sufficiente per il broker trasferire su formato elettronico tutte le informazioni gestite durante la durata del rapporto contrattuale.
Risposta
Si intende la cessione dell'applicativo e non solo il trasferimento in formato elettronico di tutte le informazioni gestite durante il rapporto contrattuale.

Quesito 4

Domanda
Relativamente all'art. 1 punto 4 del Capitolato Speciale di appalto, vi chiediamo di confermarci che l'attività richiesta al broker sia solo l'assistenza alle risorse dell'Università degli Studi di Firenze che si occuperanno della stima preventiva, ai fini assicurativi, del valore degli immobili di proprietà, in uso e in locazione all'Università e che non sia, invece, richiesta l'attività di stima del patrimonio immobiliare tramite società specializzata. Tale precisazione si rende necessaria poiché l'attività sopra descritta non rientra tra le attività che sono di competenza del broker così come espressamente indicate dal Registro Unico degli Intermediari. Tale attività pertanto riusulterebbe di competenza di una specifica società esterna all'operato del broker che potrebbe essere coinvolta nell'appalto solo attraverso l'istituto del subappalto, da voi non espressamente previsto e disciplinato nella documentazione di gara.
Risposta
Non è richiesta l'attività di stima del patrimonio immobiliare tramite società specializzata, ma solo l'assistenza alle risorse dell'Ateneo che si occuperanno della stima preventiva, ai fini assicurativi, del valore degli immobili di proprietà, in uso e in locazione all'Università.

Quesito 5

Domanda
Relativamente all'art. 2 del Capitolato Speciale di Appalto, con riferimento alla richiesta di cui all'ultimo capoverso ".... il Broker dovrà fornire la copia completa dell'archivio su idoneo supporto digitale e/o cartaceo" vi chiediamo di confermarci che tale richiesta si riterrà soddisfatta qualora il broker, su richiesta dell'Ateneo, rilasci allo stesso unicamente i dati gestiti nel periodo di validità del contratto.
Risposta
La richiesta si riterrà soddisfatta qualora il broker, su richiesta dell'Ateneo, rilasci allo stesso unicamente i dati gestiti nel periodo di validità del contratto.

Quesito 6

Domanda
... Con riferimento alla facoltà di riscatto per l’Università dell’applicativo di gestione sinistri e polizze, vogliate confermarci che tale facoltà si riferisce, non alla cessione dell’applicativo la cui proprietà, essendo della ..., non può essere ceduta ma alla licenza d’uso dello stesso.
Risposta
Si conferma che tale facoltà si riferisce, non alla cessione dell’applicativo, ma alla licenza d’uso dello stesso.

Quesito 7

Domanda
Per quanto previsto all'art. 2 del Capitolato Speciale d’Appalto, e nello specifico alla possibilità che l’Università potrà richiedere, in qualsiasi momento, eventuali modifiche e/o integrazione alla struttura e alle funzionalità dell’archivio, vogliate confermarci che tali modifiche e/o integrazioni non dovranno comportare la modifica del sistema informatico dell’offerente.
Risposta
Si conferma che tali modifiche e/o integrazioni non dovranno comportare la modifica del sistema informatico dell’offerente. Potrà  essere richiesto un diverso modo di esporre i dati, le statistiche e in generale le informazioni utili, in modo che possano meglio rispondere alle esigenze dell'Ateneo.

 
ultimo aggiornamento: 04-Mag-2015