Salta gli elementi di navigazione
Horizon 2020, dal LENS nuovi sistemi isolanti e conduttori con la simulazione quantistica
Home page > UNIFI comunica > Notiziario 2015 > Horizon 2020, dal LENS nuovi sistemi isolanti e conduttori con la simulazione quantistica

Horizon 2020, dal LENS nuovi sistemi isolanti e conduttori con la simulazione quantistica

Supera i 4 milioni di euro ad oggi l’ammontare complessivo dei finanziamenti ai 16 progetti a cui partecipa l’Ateneo nell’ambito di Horizon 2020, il programma quadro per la ricerca e l’innovazione dell’Unione europea. Si tratta di un dato ancora parziale, in attesa di conoscere la valutazione delle altre proposte presentate dall’Università di Firenze.

Il Laboratorio Europeo di Spettroscopie non Lineari (LENS) è il capofila di una rete internazionale per il progetto QUIC - Quantum Insulators and Conductors. Obbiettivo del progetto - che è stato finanziato con 2,4 milioni di euro, di cui 540 mila  al LENS - è la realizzazione di sistemi di trasporto o di immagazzinamento di energia e di informazioni, dalle prestazioni per ora inimmaginabili.

Il progetto

Sarà un lavoro sperimentale quello dei ricercatori, che saranno impegnati in  uno studio delle proprietà di conduttori e isolanti quantistici. “Si tratta di una speciale forma di calcolo quantistico. - spiega Modugno, associato di Fisica della materia e coordinatore del progetto –  Sfrutteremo atomi ultrafreddi in condensati di Bose-Einstein e gas di Fermi per riprodurre il comportamento delle particelle quantistiche nei solidi, che sono ioni ed elettroni. I sistemi di atomi ultrafreddi possono essere controllati e studiati molto meglio dei solidi, e quindi permetteranno di indagare fenomeni molto complessi che non solo non è possibile osservare nei solidi, ma che non possono nemmeno essere simulati dai supercomputer attuali. ”

I ricercatori potranno studiare le proprietà di materiali già esistenti in natura ma potranno anche progettare materiali che ancora non esistono. “Il LENS è il centro di ricerca italiano più all’avanguardia nello studio sperimentale dei gas quantistici di atomi e in questo campo potremo contribuire a raggiungere risultati di frontiera. - prevede Modugno - Le applicazioni che sono all’orizzonte - prosegue il ricercatore - sono dispositivi con proprietà per ora non realizzabili con i solidi. Pensiamo a superconduttori che permettano di trasportare energia anche in presenza di disordine, oppure a isolanti topologici che permettano di immagazzinare informazioni in modo protetto per un tempo molto lungo. L’obiettivo più ambizioso è però dimostrare che queste tecniche di frontiera di simulazione quantistica possano diventare la normalità in un futuro prossimo.”

I partner

Fanno parte del progetto l’Istituto di Scienze Fotoniche di Barcellona, l’Institut d’Optique di Parigi, il Politecnico federale di Zurigo, l’Università di Trento e l’Università di Cracovia. Il LENS collaborerà inoltre con il Dipartimento di Fisica ed Astronomia dell’Università di Firenze e con la Scuola Normale di Pisa. (sd)

 
ultimo aggiornamento: 18-Mar-2015
Home page > UNIFI comunica > Notiziario 2015 > Horizon 2020, dal LENS nuovi sistemi isolanti e conduttori con la simulazione quantistica