Salta gli elementi di navigazione
altre sezioni
Assicurazioni
Home page > Vivere l'università > Assicurazioni
Stampa la pagina corrente Mostra la posizione di questa pagina nella mappa

Assicurazioni

Responsabilità civile

L’Università ha stipulato una polizza di responsabilità civile per gli studenti che prevede il risarcimento dei danni involontariamente cagionati a terzi per morte, per lesioni personali e per danneggiamenti a cose in conseguenza di un fatto accidentale verificatosi in relazione alle responsabilità ed ai compiti che istituzionalmente gli competono. Gli studenti regolarmente iscritti sono automaticamente assicurati senza dover pagare alcun premio.

Sono esclusi dalla garanzia i danni conseguenti a prestazioni assistenziali di carattere ambulatoriale e da servizi di diagnosi e cura di ogni tipo.

Sono compresi nella garanzia i danni provocati da studenti:

  • che si trovino nell’ambito dell’Università sia per ragioni di studio, sia durante le attività ricreative e sportive;
  • fuori dall’ambito dell’Università, quando svolgono attività per conto dell’Università stessa;
  • che si trovino presso altre Università (in qualsiasi Paese del mondo) per ragioni di studio; la garanzia è estesa anche durante le attività sportive e ricreative.

La garanzia comprende l’erogazione di tutte le prestazioni effettuate anche tramite le seguenti figure:

  • studenti con attività a tempo parziale e studenti collaboratori di tutorato;
  • borsisti, tirocinanti e studiosi ammessi a frequentare le strutture a titolo volontaristico e di perfezionamento professionale;
  • assegnisti, ricercatori, dottorandi, specializzandi, dottori di ricerca, titolari di assegni e borse di post-dottorato;
  • iscritti a corsi di perfezionamento, ai master e alle scuole di specializzazione;
  • tirocinanti ai sensi della normativa vigente;
  • partecipanti ad attività di formazione e/o tirocinio professionale e/o praticantato (abilitazione a professione), organizzate dall’Ateneo, anche in collaborazione con soggetti terzi pubblici o privati, mediante apposita convenzione o specifico atto formale, purché debitamente autorizzata dal responsabile dell’attività medesima.

Premesso che l’Università ha in corso e stipula accordi di collaborazione culturale e scientifica con altre Università anche appartenenti a Paesi diversi, la garanzia è prestata anche per:

  • scambi di studenti finalizzati alla frequenza di corsi, tirocinii, specializzazioni o altre attività formative;
  • scambi di studenti post-laurea per soggiorni di studio e di ricerca.

La validità dell’assicurazione è estesa al mondo intero. Il massimale, per capitale, interessi e spese previsto dalla polizza è di euro 10.000.000,00 per sinistro.

 

Infortuni

Polizza infortuni cumulativa

Dal 1 agosto 2015 tutti gli studenti regolarmente iscritti ai Corsi di laurea e ai Corsi di laurea magistrale sono automaticamente assicurati dalla polizza infortuni cumulativa stipulata dall’Università, senza che essi debbano aderire tramite pagamento.

Per infortunio si intende ogni evento dovuto a causa fortuita, violenta ed esterna, che produca lesioni corporali obiettivamente constatabili. L’assicurazione vale per gli infortuni subiti dagli studenti durante lo svolgimento di attività istituzionali, compreso il rischio in itinere, che abbiano per conseguenza la morte o un’invalidità permanente. Sono tutelate le attività didattiche e pratiche, i tirocini, le partecipazioni a programmi internazionali (es. Erasmus), le esercitazioni pratiche, rilevamenti, sopralluoghi, misurazioni, anche presso terzi, purché correlate ai programmi di studio.

 

Polizza infortuni ad adesione volontaria

Possono aderire alla polizza infortuni ad adesione volontaria le seguenti categorie:

  • borsisti
  • assegnisti di ricerca
  • dottorandi
  • iscritti a corsi/scuole di specializzazione
  • tirocinanti impegnati in attività didattiche, formative e di adattamento, di perfezionamento e/o aggiornamento (compresi i frequentanti il tirocinio obbligatorio post-laurea ed il tirocinio svolto ai fini del superamento dell’esame di Stato di abilitazione all’esercizio della professione
  • studenti stranieri autorizzati a frequentare le strutture di Ateneo in base a programmi/progetti internazionali o partecipanti a scambi culturali di qualsiasi genere
  • candidati alle prove di ammissione per lo svolgimento delle prove pratiche dei corsi di laurea triennali e magistrali di Scienze motorie
  • candidati agli esami di Stato per l’esercizio delle professioni durante lo svolgimento delle prove (scritte, orali, pratiche)
  • tutti i soggetti non rientranti nei precedenti punti, purché formalmente autorizzati a partecipare alle attività didattiche e di formazione, sia presso le sedi universitarie che di terzi (cultori della materia, ex docenti, frequentatori, studenti delle scuole secondarie che a vario titolo svolgono attività presso le sedi dell’Università o da quest’ultima organizzate, soggetti che hanno un contratto di prestazione autonoma per programmi di ricerca)

Gli iscritti a master, corsi di perfezionamento e di aggiornamento professionale sono automaticamente assicurati in quanto il premio assicurativo è compreso nel pagamento della quota d’iscrizione.

Modalità di pagamento

E' possibile pagare il premio di assicurazione infortuni ad adesione volontaria tramite versamento su bollettino di c/c postale n. 2535 intestato all’Università degli Studi di Firenze, secondo le seguenti modalità:

  • per adesioni dal 30 settembre 2016 al 30 settembre 2017, l’importo del premio è di euro 6,50, quale importo minimo annuale non frazionabile e nella causale deve essere indicato "polizza infortuni periodo 01/10/2016-30/09/2017"

Una volta effettuato il pagamento, inviare copia della ricevuta di versamento all’Unità di Processo Affari Generali e Istituzionali (affari.generaliatunifi.it).

La ricevuta di pagamento del premio assicurativo (bollettino postale oppure home banking) ha valore di attestato di identificazione del soggetto assicurato. La copertura assicurativa decorre dalle ore 24.00 del giorno del pagamento e cessa al termine di ogni scadenza annuale del contratto (ore 24 del 30 settembre). La ricevuta di versamento deve essere accuratamente conservata in quanto costituisce prova di adesione alla polizza, da esibire in caso di eventuale sinistro.

 
ultimo aggiornamento: 09-Feb-2017