Salta gli elementi di navigazione

Incarico Referente del servizio

A seguito dell’impianto normativo definito con il Decreto Legislativo 8 aprile 2003 n. 66, la gestione delle presenze non è più finalizzata alla mera registrazione dei dati al Sistema presenze per consentire la corretta definizione del trattamento economico fisso ed accessorio, ma si concretizza in una attività complessa e delicata da assegnare a personale a tempo indeterminato idoneo all’incarico.

Tale incarico, in relazione alla medesima Unità organizzativa, può essere assegnato a non più di due unità di personale .
Il medesimo personale può, invece, gestire anche dipendenti afferenti a più Unità organizzative (c.d.“tabulati sede”).

A mero titolo esemplificativo si riportano le attività che attualmente svolge il Referente del servizio presenze:

  • inserimento dei dati relativi alle presenze del personale afferente alla sede (giustificativi di assenza, verifiche e regolarizzazioni di timbrature erroneamente registrate, inserimento ore di lavoro straordinario autorizzate in pagamento o da accantonare nel Conto ore individuale, modifica articolazione oraria settimanale, ecc.);
  • consolidamento delle presenze mensili da effettuarsi entro il giorno 5 del mese successivo;
  • adempimenti per la rilevazione degli scioperi (circolare n. 16/2011 del 28.07.2011) ed ogni altra attività prevista per i referenti da circolari di Ateneo o richiesta con istruzioni operative dell’Amministrazione Centrale (Comunicazioni di servizio);
  • supporto tecnico al Dirigente nella gestione dell’orario di lavoro del personale afferente, con particolare riferimento:
    • agli istituti per i quali sono previsti limiti legali e contrattuali (ferie,  riposo giornaliero e settimanale, ore di lavoro straordinario, verifica dei saldi orari, ecc.);
    • alla rilevazione di eventuali incongruenze evidenziate nella gestione concreta delle presenze del personale afferente;
    • alla redazione di richieste da presentare all’Ufficio centrale, quali, ad esempio, la rettifica di dati registrati in mesi già consolidati (relativi al bimestre precedente alla richiesta) o la variazione di tipologie orarie settimanali;
  • archiviazione e conservazione della documentazione relativa alla presenze, ad eccezione degli atti che devono essere trasmessi all’Ufficio Centrale;
  • supporto e consulenza al personale gestito, in relazione alle caratteristiche del singolo istituto di presenza/assenza, alle modalità di timbratura ed alla documentazione da presentare;
  • segnalazione all’Ufficio centrale di eventuali anomalie o malfunzionamenti del Programma presenze.

Richiesta credenziali di accesso al Programma presenze

  • Il conferimento o la revoca di incarico di referente delle presenze, nonché la richiesta di accesso in sola consultazione al Sistema Presenze, devono essere comunicati all’Area Risorse Umane come da modulistica. E’ necessario indicare sia il nominativo del dipendente al quale viene conferito l’incarico, sia il nominativo al quale tale incarico viene revocato, tenuto conto che per la medesima Unità organizzativa non possono essere individuati più di due referenti delle presenze.
  • Contestualmente deve essere trasmessa al SIAF la richiesta per l’attivazione o disattivazione delle credenziali di accesso al Programma Presenze nella quale è altresì indicato il profilo di abilitazione, utilizzando l’apposita modulistica predisposta dal SIAF.

Formazione

Al fine di fornire un supporto alle singole Unità organizzative, l’Area Risorse Umanei ha predisposto un servizio di formazione diretta al singolo referente del servizio presenze che svolge per la prima volta l’incarico o che deve gestire situazioni complesse di particolare difficoltà.
Per accedere al servizio è sufficiente la richiesta del Responsabile dell’unità organizzativa interessata.

Modulistica

Normativa di riferimento

 
ultimo aggiornamento: 26-Mag-2016