Salta gli elementi di navigazione
home page > unifi comunica > News > Giuseppe Raddi e lo studio della botanica del Brasile
Stampa la notizia

News

Giuseppe Raddi e lo studio della botanica del Brasile

Iniziativa del Centro Studi Erbario Tropicale

Duecento anni fa il fiorentino Giuseppe Raddi salpò verso il Sudamerica, primo naturalista italiano a studiare la flora tropicale del Brasile. Il ricordo di questa esperienza prende vita nel convegno “1817-2017 Bicentenario del viaggio di Giuseppe Raddi in Brasile”, in calendario giovedì 5 ottobre (ore 9 – Auditorium Fondazione CRFirenze, via Folco Portinari, 5r).

 L’iniziativa – dedicato al botanico vissuto tra il 1778 e il 1836 – è organizzata dal Centro Studi Erbario Tropicale (CSET) e dal Dipartimento di Biologia dell’Ateneo, con il sostegno della Fondazione Cassa di Risparmio di Firenze. Il convegno - promosso da Riccardo Maria Baldini, direttore del CSET – è un’occasione per sottolineare il ruolo della ricerca botanica italiana nel secolo XIX in Sudamerica e l’importanza delle collezioni storiche per la comprensione della biodiversità vegetale attuale ai Tropici. L’archivio degli studi del Raddi è tuttora conservato  presso la Biblioteca di Biologia vegetale dell’Ateneo

 (Vai al programma completo del convegno)

 

04 Ottobre 2017