Salta gli elementi di navigazione
home page > unifi comunica > News > Diagnosi più precise per la sclerosi multipla
Stampa la notizia

News

Diagnosi più precise per la sclerosi multipla

Studio internazionale coordinato dal Neurofarba pubblicato su Annals of Neurology

Una diagnosi più accurata della sclerosi multipla, grazie a una nuova metodologia di analisi delle immagini di risonanza magnetica che permette di distinguere con precisione questa patologia da alcune fra quelle che più frequentemente la mimano, le malattie infiammatorie delle piccole arterie cerebrali. E’ il risultato dello studio internazionale coordinato dall’Università di Firenze, descritto sull’ultimo numero della rivista scientifica Annals of Neurology (“Central Vein Sign Differentiates Multiple Sclerosis from Central Nervous System Inflammatory Vasculopathies”, doi: 10.1002/ana.25146).

Lo studio multicentrico guidato da Luca Massacesi, ordinario di Neurologia del Dipartimento di Neuroscienze, psicologia, area del farmaco e salute del bambino (Neurofarba) e direttore della struttura organizzativa dipartimentale Neurologia 2 dell'Azienda ospedaliero-universitaria di Careggi, ha dimostrato che il cosiddetto “segno della vena centrale”, già identificato come un indicatore della sclerosi multipla, permette di escludere con sicurezza la diagnosi di altre malattie autoimmuni del sistema nervoso centrale con quadri clinici, decorso e lesioni cerebrali analoghi.

Leggi tutto e guarda l'intervista su UnifiMagazine

 

28 Febbraio 2018