Salta gli elementi di navigazione
home page > unifi comunica > News > Prato, inaugurate le attività dell’anno accademico
Stampa la notizia

News

Prato, inaugurate le attività dell’anno accademico

Nella cerimonia è intervenuto il presidente emerito della Corte Costituzionale Paolo Grossi

E’ stato il presidente emerito della Corte Costituzionale Paolo Grossi a concludere a Prato la cerimonia di inaugurazione delle attività 2017-2018 del Pin (il consorzio a supporto delle attività didattiche e scientifiche del Polo pratese dell’Università di Firenze), che si è svolta stamani nella sede di Piazza Ciardi. Professore emerito di Storia del diritto medievale e moderno dell’Ateneo fiorentino, Grossi ha tenuto un intervento dal titolo “Itinerari del diritto nell’attuale tempo pos-moderno”. La mattinata si è aperta con i saluti del rettore dell’Università di Firenze Luigi Dei e del sindaco di Prato Matteo Biffoni, a seguire il presidente del Pin Maurizio Fioravanti ha presentato la tradizionale relazione annuale.

“Nell’ultimo triennio - ha affermato Fioravanti - sono state oltre 160 le aziende coinvolte in progetti che hanno offerto risposte al distretto e opportunità di inserimento nel mondo della ricerca a numerosi giovani. Nove i progetti di ricerca che sono risultati vincitori di bandi europei. Tra il 2014 e il 2016 – ha concluso il presidente - il consorzio ha finanziato, in toto o in parte, 19 assegni di ricerca e 13 borse di ricerca per una cifra di poco inferiore al milione di euro”.

I risultati raggiunti si devono anche al lavoro dei 34 laboratori attivi presso il Pin che presidiano distinti ambiti disciplinari: dalla meccanica avanzata all’energetica e alle energie rinnovabili, dalle telecomunicazioni alle scienze economiche e aziendali, dal trattamento dei rifiuti all’ICT, fino all’economia dello sviluppo. Di recente attivazione vi sono un laboratorio di area chimica, due di area medica e tre legati al settore agricolo e all’innovazione sostenibile.

Prato si conferma inoltre una sede didattica di primo piano con i suoi mille iscritti ai corsi di laurea e di alta formazione. Le attività fanno riferimento a quattro Scuole: Scuola di Studi umanistici e della Formazione (corso di laurea in Progettazione e Gestione di eventi e imprese dell’Arte e dello Spettacolo, corso di laurea magistrale in Scienze dello Spettacolo - curriculum Produzione di spettacolo, musica, arte e arte tessile); Scuola di Scienze della Salute Umana (corso di laurea in Infermieristica); Scuola di Economia e Management (corso di laurea in Economia Aziendale - Indirizzo Management Internazionalizzazione e Qualità); Scuola di Scienze Politiche “Cesare Alfieri” (master europeo in Scienze del Lavoro).

12 Aprile 2018