Salta gli elementi di navigazione
Apri il menù
 
  unifi comunicaNewsLavoro e povertà, la sociologa Chiara Saraceno tiene la lettura “Cesare Alfieri” 2019

News

Lavoro e povertà, la sociologa Chiara Saraceno tiene la lettura “Cesare Alfieri” 2019

Appuntamento al Campus delle Scienze sociali mercoledì 8 maggio

Percepiscono un salario minimo e sono occupati in mansioni a valore aggiunto molto basso. I  “working poors” sono i protagonisti di un fenomeno che, nato negli Stati Uniti, sta crescendo in misura preoccupante anche nel nostro Paese. Di questo argomento parlerà la sociologa Chiara Saraceno che terrà la lettura “Cesare Alfieri” 2019 con un intervento dal titolo "Quando avere un lavoro non basta a proteggere dalla povertà”. L’incontro è fissato per mercoledì 8 maggio alle 12, presso il Campus delle Scienze Sociali dell’Università di Firenze (Aula 0.18 Edificio D6, Via delle Pandette, 9). L’incontro è introdotto dal prorettore vicario Vittoria Perrone Compagni e dal presidente della Scuola di Scienze politiche Fulvio Conti.

L’iniziativa rinnova una tradizione che accomuna le due più antiche scuole di Scienze politiche – la “Cesare Alfieri” a Firenze e “Sciences Po” a Parigi, entrambe istituite nel 1875 – dove è ancora viva la consuetudine di organizzare momenti di riflessione e confronto su temi di storia e politica contemporanea rivolti agli studenti.

Chiara Saraceno ha insegnato Sociologia della famiglia all’Università degli Studi di Torino, presso la facoltà di Scienze politiche; è stata direttrice del dipartimento di Scienze sociali (1991-98). Ha insegnato fino al 2011 al Wissenschaftszentrum für Sozialforschung di Berlino - di cui oggi è professore emerito - occupandosi di tematiche legate a cambiamento sociale e sviluppo demografico.

Attualmente è Honorary Fellow presso il Collegio Carlo Alberto di Torino. I suoi studi si concentrano in modo particolare su politiche e mutamenti familiari; questione femminile relativa alle strategie di conciliazione tra i tempi familiari e i tempi di lavoro; rapporti tra generi e generazioni; sistemi di welfare.

Consulente dell’Unicef, dell’Ue, dell’Ocse e di altri organismi internazionali, dal 1999 al 2001 ha presieduto la commissione d’indagine sull’esclusione sociale presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri.

Data di
pubblicazione
07 Maggio 2019
social shareFacebook logo Twitter logo
social shareFacebook logo Twitter logo