_SKIPNAVIGATION
_MENU_OPEN
 
  unifi comunicaNewsApprovato il bilancio unico di esercizio 2020

News

Approvato il bilancio unico di esercizio 2020

Andamenti gestionali e prospettive di medio termine

Approvato dal Consiglio di Amministrazione, dopo il parere del Senato Accademico, il bilancio unico di esercizio dell'Ateneo relativo al 2020.

Il consuntivo conferma il buono stato di salute dei conti, con un patrimonio netto libero finale sostanzialmente invariato rispetto all’anno precedente ma un deciso incremento delle risorse vincolate, in particolare per la realizzazione del piano edilizio pluriennale (+19 milioni). In sintesi, una situazione di stabilità al pari di quella delle migliori università pubbliche italiane, con una simulazione di indicatori di sostenibilità, costo del personale e indebitamento che evidenzia miglioramenti diffusi.

Fra il 31/12/2014 (ultimo bilancio approvato dal precedente mandato) e il 31/12/2020 (ultimo bilancio dell’attuale mandato) il patrimonio netto di Ateneo è aumentato di oltre il 20% (da 719 milioni a 866 milioni), mentre la liquidità è sostanzialmente raddoppiata, complice anche il contingentamento ministeriale al prelievo delle liquidità dalla tesoreria statale (cosiddetto fabbisogno finanziario).

In aumento rispetto allo scorso anno è l'assegnazione del Fondo di Finanziamento Ordinario (da 246 milioni nel 2019 a 256 milioni nel 2020), mentre sono in diminuzione di circa il 6% le contribuzioni studentesche (da 50 milioni nel 2019 a 47 milioni nel 2020), in particolare a causa del maggior ricorso allo strumento dell’ISEE precompilato e della nuova no tax area fissata a 22.000 euro. L'Ateneo fiorentino si conferma fra quelli con minore tassazione studentesca, con una contribuzione media per studente di circa il 20% più bassa della media nazionale delle università pubbliche, pur mantenendo elevati standard di servizi agli studenti. I costi a sostegno degli studenti, infatti, sono in costante crescita nel triennio (dai 39 milioni del 2018 ai 46 milioni del 2020). L'attenzione ai redditi più bassi e alla gradualità della tassazione appare oggi particolarmente rilevante alla luce delle difficoltà economiche che molte famiglie italiane stanno attraversando durante la pandemia. 

Le risorse complessive per l’autofinanziamento del piano edilizio pluriennale ammontano oggi a circa 115 milioni e riguardano in particolare il progetto della realizzazione del Dipartimento e della Scuola di Agraria a Sesto Fiorentino, oltre che i lavori di manutenzione straordinaria e altri investimenti.

 "Alla soddisfazione per la confermata stabilità dei conti dell'Ateneo – sottolinea il rettore Luigi Dei – si affiancano preoccupazioni circa le ripercussioni dell’emergenza sanitaria in atto sullo sviluppo delle attività didattiche, di ricerca e di terza missione, anche alla luce delle ardue sfide che attendono il Paese con l’auspicata uscita dalla pandemia.  In particolare, è assolutamente prioritario investire una parte significativa delle risorse del Piano nazionale di ripresa e resilienza per il rilancio del sistema pubblico della formazione, istruzione e ricerca superiore”.

Data di
pubblicazione
30 Aprile 2021
social shareFacebook logo Twitter logo
social shareFacebook logo Twitter logo