_SKIPNAVIGATION
_MENU_OPEN
 

Cittadinanza, eguaglianza, diritti e valori (CERV)

ULTIMO AGGIORNAMENTO
11.04.2022
social share Facebook logo Twitter logo

ITA | ENG


Il programma Citizens, Equality, Rights and Values (CERV) fornisce opportunità di finanziamento per progetti che contribuiscano a proteggere e promuovere i diritti e i valori sanciti dai trattati dell'Unione Europea e dalla Carta dei diritti fondamentali.

Ai sensi dell’art. 2 del Trattato sull’Unione Europea: “L'Unione si fonda sui valori del rispetto della dignità umana, della libertà, della democrazia, dell'uguaglianza, dello Stato di diritto e del rispetto dei diritti umani, compresi i diritti delle persone appartenenti a minoranze. Questi valori sono comuni agli Stati membri in una società caratterizzata dal pluralismo, dalla non discriminazione, dalla tolleranza, dalla giustizia, dalla solidarietà e dalla parità tra donne e uomini”. Il programma è gestito dalla Direzione Generale Giustizia della Commissione Europea e dall’Agenzia Esecutiva Europea per l’Educazione e la Cultura (EACEA).

Guida al programma

Base giuridica

Il programma CERV, istituito con Regolamento UE 2021/692 (pdf), ha sostituito i precedenti programmi Rights, Equality and Citizenship (REC) e Europa per i cittadini.

Obiettivi

Il programma CERV mira a promuovere e proteggere i diritti fondamentali sanciti dai trattati europei, perseguendo in particolare i seguenti obiettivi:

  • proteggere e promuovere i valori dell’Unione europea
  • promuovere i diritti, la non discriminazione, l’uguaglianza – inclusa l’uguaglianza di genere
  • promuovere i valori legati alla cittadinanza dell’Unione e la partecipazione dei cittadini europei nella vita democratica dell’Unione, accrescendo la consapevolezza della loro comune storia europea
  • prevenire e combattere la violenza di genere e contro i minori

Struttura e azioni del programma

Le Azioni che vengono finanziate nell’ambito del programma CERV possono variare a seconda dello specifico Bando considerato. A titolo indicativo generalmente sono supportate le seguenti tipologie di azioni:

  • Attività di formazione (workshop, sviluppo di moduli di formazione per professionisti, ecc.)
  • Attività di capacity building
  • Collaborazione, scambio di buone pratiche e attività di apprendimento reciproco
  • Definizione e attuazione di strategie o piani di azione che contribuiscano al conseguimento degli obiettivi del programma
  • Attività divulgative e di sensibilizzazione, che coinvolgano anche i social media oltre ai canali tradizionali
  • Attività di analisi (studi, raccolta dati, sviluppo di metodologie comuni, creazione di indicatori, realizzazione di indagini statistiche e sondaggi di opinione, preparazione di linee guida)
  • Monitoraggio e rilevazione degli eventi legati alle specifiche tematiche della call (es. episodi di discriminazione, reati, ecc.)
  • Empowerment e supporto delle vittime

I progetti del programma CERV richiedono normalmente la costituzione di un partenariato (la cui composizione e dimensione dipende dallo specifico bando considerato), nell’ambito del quale è normalmente buona norma coinvolgere sia enti provenienti dal mondo accademico sia dal mondo non accademico. In questi Bandi viene inoltre normalmente richiesta una quota di cofinanziamento (variabile a seconda del topic considerato e generalmente pari al 10% delle spese ammissibili).

Durata e budget

Il programma CERV 2021-2027 è entrato in vigore il 1 gennaio 2021 e si concluderà il 31 dicembre 2027. La dotazione finanziaria per l’intero periodo è pari a circa 1,5 miliardi di euro.

Come partecipare

Participant Identification Code (PIC)

Per partecipare ai bandi promossi nell’ambito del programma CERV i partecipanti devono disporre di un Participant Identification Code (PIC). Il PIC per l’Università di Firenze è 999895789.

Documenti di utilità e modulistica

Contatti

Unità di Processo Progetti di Ricerca | ricercaue(at)unifi.it

 
ULTIMO AGGIORNAMENTO
11.04.2022
social share Facebook logo Twitter logo