Salta gli elementi di navigazione
home page > unifi comunica > News > Sicurezza idrogeologica, presentazione dei risultati di un’indagine in 15 scuole
Stampa la notizia

News

Sicurezza idrogeologica, presentazione dei risultati di un’indagine in 15 scuole

nell’ambito di un progetto di educazione a cura di Inail Toscana

Sviluppare la cultura della sicurezza idrogeologica, promuovere la diffusione della conoscenza dei rischi e aumentare la resilienza tra quanti – docenti, personale amministrativo, tecnico e ausiliario e studenti - frequentano ogni giorno gli edifici scolastici pubblici, nella prospettiva di tutelare la salute e la sicurezza sul lavoro.

Sono questi gli obiettivi di un progetto che sarà presentato nella sua quarta edizione giovedì 19 ottobre all’Università di Firenze (Aula magna, Piazza San Marco, 4 – ore 10.00). L’iniziativa vede coinvolto il Dipartimento di Scienze della Terra dell’Ateneo fiorentino ed è promosso da Inail Direzione regionale per la Toscana, in collaborazione con Regione Toscana (Direzione Istruzione e Formazione) e Ufficio Scolastico Regionale.

L’appuntamento servirà a ribadire la centralità dell’educazione ai rischi naturali e dell’attività volta ad accrescere la capacità di far fronte alle situazioni di emergenza: per esempio attraverso metodologie che possano garantire la continuità delle attività in caso di eventi eccezionali, soluzioni in grado di mitigare i rischi di infortunio sul lavoro in occasioni legate ad alluvioni, sismi e frane, o grazie a buone pratiche utili a minimizzare l’impatto di una calamità.

Durante l’incontro saranno illustrati i risultati di un’indagine sulla sicurezza scolastica realizzata in quindici scuole della Toscana valutate sulla base di un indicatore (Geohazard Safety Classification) che misura il rischio di ciascun edificio. E saranno illustrate le principali azioni messe in campo in questa rilevazione. Dai questionari volti a conoscere il grado di consapevolezza dei rischi tra i lavoratori delle scuole pubbliche, alle schede di sintesi sul livello di sicurezza degli edifici fino alla messa a punto di procedure di allerta standardizzate.

Nel corso della mattinata saranno annunciate alcune novità previste nella quarta edizione del progetto, a partire dall’ambito su cui si concentrerà l’iniziativa, le scuole primarie, fino all’organizzazione di un corso a distanza per l’educazione dei rischi geologici che sarà rivolto agli insegnanti.

Porteranno un saluto all’apertura dell’incontro il rettore Luigi Dei, il direttore regionale per la Toscana di Inail Giovanni Asaro, il direttore generale dell’Ufficio Scolastico Regionale Toscana Domenico Petruzzo, l’assessore all’Istruzione, Formazione e Lavoro Cristina Grieco e il presidente dell’Ordine dei Geologi della Toscana Riccardo Martelli.

Interverranno Antonella Ninci e Mario Papani di Inail Direzione regionale per la Toscana, Nicola Casagli del Dipartimento di Scienze della Terra, Andrea Gabrielli della Regione Toscana, Goffredo Manzo dell’Ufficio Scolastico Regionale Toscana, Luca Valori di Inail Direzione regionale per la Toscana – Contarp, Veronica Pazzi dell’Università di Firenze.

 

12 Ottobre 2017