_SKIPNAVIGATION
_MENU_OPEN
 
 UNIFI comunicaLa Notte delle Ricercatrici e dei Ricercatori

BRIGHT-NIGHT | 2020

ULTIMO AGGIORNAMENTO
28.11.2020
social shareFacebook logo Twitter logo

Un’occasione per avvicinarsi all’affascinante mondo della scienza ed entrare in contatto con le persone che della ricerca scientifica hanno fatto la propria missione quotidiana.
La Notte europea delle Ricercatrici e dei Ricercatori è la manifestazione ideata dalla Commissione Europea con l’obiettivo di diffondere la cultura scientifica. Si festeggia di solito l’ultimo venerdì di settembre, ma l'edizione 2020, per le esigenze legate alla situazione sanitaria, si terrà venerdì 27 novembre.

A Firenze la Notte dei Ricercatori è promossa dall’Università nel quadro dell’iniziativa di Regione Toscana - Giovanisì, realizzata in collaborazione con il consorzio di atenei e enti di ricerca toscani, che prende in nome di “BRIGHT-NIGHT”. Il consorzio è composto da: Università di Siena, Università per Stranieri di Siena, Università di Pisa, Scuola Sant’Anna di Pisa, Scuola Normale Superiore di Pisa, Scuola IMT Alti Studi di Lucca.

Le iniziative fiorentine sono sostenute da Unicoop Firenze.

 

Sfoglia il programma

bright-night

 

BRIGHT-NIGHT unisce l’acronimo “Brilliant Researchers Impact on Growth Health and Trust in research” (I ricercatori di talento hanno un impatto sulla crescita, la salute e la fiducia nella ricerca) con la parola notte e dà forma così al messaggio della manifestazione: una "Notte brillante” per l'energia della ricerca e la passione dei ricercatori.

Aspettando la Notte dei Ricercatori: i pre-eventi

L'appuntamento del 27 novembre è preceduto da altre iniziative che, ricollegandosi ai temi e allo spirito della manifestazione, preparano l'evento principale. Nel corso dell’estate si è svolta ad esempio "ScienzEstate", per iniziativa di OpenLab, il servizio di divulgazione scientifica dell’Ateneo; tra giugno e ottobre si è tenuto il ciclo "La
società che verrà. Conversazioni allo schermo", iniziativa congiunta Università di Firenze - Istituto Universitario Europeo; infine il ciclo "Incontri con la città" per gli appuntamenti di ottobre e novembre.
Il 24 novembre avrà luogo l’incontro dal titolo “L’era dei rifiuti” a cura di Ateneo Sostenibile, in collaborazione con l’Associazione CafféScienza e RUS (Rete delle Università per lo Sviluppo Sostenibile). 
Il 26 novembre si svolgeranno inoltre "Mini Talks per Maxi Scienziati”: un’iniziativa in collaborazione con Festival delle Scoperte e Biblioteca delle Oblate per coinvolgere i bambini dai 6 ai 12 anni con storytelling interattivi.

Il programma

Le attività che saranno proposte sono dedicate a cinque macrotemi: "Un mondo migliore per tutti!", "Per una comunità sostenibile", "Ricerca...in salute!", "Futuri-amo", "Sosteniamo il pianeta”. Si replica anche quest’anno la competizione “La ricerca in tre minuti” che premia assegnisti e dottorandi di ricerca dell’Università di Firenze per l’innovatività e l’impatto delle loro idee che quest’anno saranno valutate da una giuria delle scuole superiori.
Un tavolo a parte sarà dedicato alla didattica dentro le carceri con un incontro che vedrà collegati i referenti del Polo Universitario Penitenziario toscano.
Eureka: un training per prevenire il gioco d’azzardo” ci aiuterà invece ad avere maggiore consapevolezza dei processi di ragionamento e decisionali che tendono a verificarsi in contesti non neutri, come quello appunto del gioco d’azzardo.
I colori” è invece un breve filmato per mostrare come la luce sia in realtà colore e il colore una percezione psicofisica prodotta dal nostro cervello.
OpenLAB, il servizio di divulgazione scientifica dell’Ateneo, proporrà una serie di video esperimenti e microseminari di Chimica, Biologia, Biotecnologia, Fisica e Matematica dal titolo “Sperimentando”. Sotto il nome di “La Ricerca in gioco” invece saranno resi disponibili in download una serie di giochi per fasce di età dai 3 ai 18 anni.
Il Sistema Museale di Ateneo ha predisposto 4 video racconti dei progetti di ricerca in corso di svolgimento a cura dei giovani assegnisti finanziati da Regione Toscana (POR FSE 2014-2020 Asse A - Occupazione). I temi affrontati saranno l'antropologia integrata, la paleontologia virtuale, un modello innovativo per la conservazione preventiva dei reperti e lo studio interdisciplinare di una mummia del Perù precolombiano.
Purtroppo non sarà possibile aprire le porte delle proprie sedi per visite guidate o aperture straordinarie in ottemperanza alle ultime normative emergenziali.
Tra le iniziative offerte dall’Università di Firenze per questa edizione anche la visione gratuita di due documentari sulla piattaforma del Cinema La Compagnia: Antropocene (2018) e Un mondo in pericolo (2012).

Tutti i video e le registrazioni delle dirette restaranno disponibili sul sito di progetto.

La ricerca in tre minuti

Nell’ambito dell’evento europeo “La Notte europea delle ricercatrici e dei ricercatori” che si svolgerà il 27 e 28 novembre 2020, l’Ateneo ha indetto il concorso riservato a assegnisti di ricerca e dottorandi “La ricerca in 3 minuti”. L’iniziativa intende premiare le idee scientifiche innovative di maggior impatto sociale e capacità divulgativa.

La premiazione si svolgerà alle 11.30  del 28 novembre su piattaforma online.

Bando (pdf)

Decreto di nomina della Commissione (pdf)

Approvazione atti preselezione video (pdf)

 

Programma delle iniziative dell'Università di Firenze (pdf)

Programma delle iniziative degli atenei toscani

La Notte delle Ricercatrici e dei Ricercatori in Toscana articolo di Unifimagazine

 

 

 
ULTIMO AGGIORNAMENTO
28.11.2020
social shareFacebook logo Twitter logo