_SKIPNAVIGATION
_MENU_OPEN
 
 DidatticaCorsi di perfezionamentoDipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia (FORLILPSI)
12029

Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia (FORLILPSI) 2021 | 2022

ULTIMO AGGIORNAMENTO
15.10.2021
social share Facebook logo Twitter logo

Quando la scuola diventa difficile: strumenti per la valutazione e per l'intervento sui disturbi specifici dell'apprendimento

Descrizione del Corso: Il Corso prevede 9 incontri di cui 8 di 5 ore e 1 incontro finale di 2 ore, (per un totale di 42 ore) che si svolgono il giovedì pomeriggio.
Il Corso si propone di promuovere aggiornate conoscenze psicologiche su la prevenzione, valutazione e intervento sui disturbi di apprendimento, I corsisti, ciascuno secondo il proprio profilo professionale, sono formati alla prevenzione, all'identificazione, alla valutazione dei disturbi dell'apprendimento e di altre difficoltà scolastiche (dislessia, disortografia, disgrafia, discalculia, difficoltà di comprensione del testo, difficoltà di apprendimento non verbale difficoltà di attenzione, etc.) e all'intervento nei contesti educativi e clinici. Le tematiche sono affrontate con un taglio operativo per la valutazione diagnostica per i logopedisti e per il percorso di potenziamento e di sostegno educativo e didattico per insegnanti, educatori, pedagogisti, tutor dell'apprendimento, formatori; con attenzione alla gestione della problematica sia a casa sia a scuola.
CFU: 7
Direttore del Corso: Lucia Bigozzi
Sede del Corso: le attività didattiche in presenza si svolgono presso il Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia (FORLILPSI) (Sezione di Psicologia) - via di San Salvi, 12 - Firenze
Durata delle attività didattiche: 42 ore
Periodo di svolgimento del Corso: dal 24 marzo al 29 settembre 2022
Decreto istitutivo: in fase di pubblicazione
Scadenza iscrizione: 10 marzo 2022
Il corso non sarà attivato qualora le iscrizioni siano inferiori a 15
Quota di iscrizione: € 500
Informazioni sui contenuti del corso: lucia.bigozzi(AT)unifi.it

Psicologia dell'orientamento e career counseling nel XXI secolo: sostenibilità, inclusione sociale, flourishing delle risorse. Dalle teorie del life designing, life meaning, relational theory of working e della psicologia positiva al colloquio di orientamento, bilancio di competenze, life and career counseling, mentoring potenziato e life coaching.

Descrizione del Corso: Il corso si propone di contribuire alla formazione di competenze relative alla psicologia dell'orientamento, al career counseling e al colloquio in vari contesti, per favorire la realizzazione di interventi differenziati conformi agli ambiti di applicazione, in grado di potenziare la professionalità specifica di cui ogni corsista è portatore all'interno del proprio ambito di intervento sulla base del proprio titolo di studio. Fornendo l'opportunità di approfondimenti e riflessioni, intende facilitare una declinazione armonica di complessità teoriche con interventi applicativi scientificamente fondati e metodologicamente congruenti.
Sono ammessi al corso i candidati in possesso di un Diploma di Laurea o di Laurea Magistrale, previa verifica del curriculum e della motivazione.
Il corso ha una durata di 80 ore di didattica articolata in sei moduli di dodici ore ciascuno più una giornata conclusiva di otto ore. Accanto ai necessari riferimenti teorici, viene posta particolare attenzione all'approfondimento esperienziale.
CFU: 8
Direttore del Corso: Annamaria Di Fabio
Sede del Corso: le attività didattiche in presenza si svolgono presso il Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia (FORLILPSI) (Sezione di Psicologia) - via di San Salvi, 12 - Complesso di San Salvi - Padiglione 26 - Firenze
Durata delle attività didattiche: 80 ore (48 ore lezioni in aula, 24 ore esercitazioni, 8 ore verifica degli apprendimenti)
Periodo di svolgimento del Corso: dal 24 marzo al 21 ottobre 2022
Decreto istitutivo: (pdf)
Istruzioni e modulistica - Le iscrizioni saranno aperte a partire dal 1 ottobre 2021
Scadenza iscrizione: 28 gennaio 2022
Il corso non sarà attivato qualora le iscrizioni siano inferiori a 5
Quota di iscrizione: € 960
Informazioni sui contenuti del corso: annamaria.difabio(AT)unifi.it

Violenza di genere e femminicidio oggi. Formare nuove professionalità educative per la prevenzione e l'intervento sulla violenza intrafamiliare

Descrizione del Corso: La problematica del femminicidio e della violenza intrafamiliare è al centro dell'attenzione da parte di molte realtà sociali e delle normative nazionali e internazionali da diverso tempo, ma ancora oggi il piano della riflessione si scontra con un cultura profondamente sessista e, ogni giorno, i fatti di cronaca relativi ad azioni efferate contro le donne, le ragazze e le bambine, rivelano come le violenze nei loro confronti – da quella domestica, alle mutilazioni dei genitali femminili, al femminicidio, ai matrimoni delle spose bambine – siano fenomeni che non accennano a diminuire e che riguardano tutte le età della vita, tutte le classi sociali e tutte le etnie. Le loro origini risalgono a tempi molto remoti quando, a causa di una radicata cultura misogina, le donne erano condannate a vivere nell'ignoranza sotto la subordinazione del genere maschile. Le molteplici trasformazioni culturali e sociali avvenute negli ultimi decenni non sono state sufficienti a innescare un adeguato cambiamento dei rapporti tra i generi e questo, oltre a perpetrare antiche pratiche di violenza e sfruttamento, ne determina anche di nuove e ancora più complesse, basti pensare alla prostituzione minorile, al trafficking o allo smuggling.
Nel corso viene posta attenzione anche a particolari gruppi di donne con fragilità, disturbi alimentari e disabili e le varie forme di violenza a cui sono soggette. Da qui la necessità di diffondere, in una prospettiva pedagogica, una maggiore conoscenza di tali disequilibri tra quanti operano in contesti socio-educativi e della cura: insegnanti, educatori, operatori sociali, psicologi, personale medico e infermieristico, al fine di creare, nei diversi professionisti, competenze volte a comprendere i molteplici bisogni delle donne vittime di violenza e a progettare azioni efficaci affinché le stesse possano iniziare a prendersi cura di sé e del proprio progetto di vita.
CFU: 25
Direttore del Corso: Maria Rita Mancaniello
Sede del Corso: le attività didattiche in presenza si svolgono presso il Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia (FORLILPSI) - via Laura, 48 - Firenze
Durata delle attività didattiche: 150 ore
Periodo di svolgimento del Corso: dal 4 febbraio al 30 settembre 2022
Decreto istitutivo: (pdf)
Istruzioni e modulistica - Le iscrizioni saranno aperte a partire dal 1 ottobre 2021
Scadenza iscrizione: 10 gennaio 2022


Il corso non sarà attivato qualora le iscrizioni siano inferiori a 10
Sono previsti posti in sovrannumero a titolo gratuito riservati:
n. 2 a studenti iscritti a corsi di dottorato dell'Ateneo
Quota di iscrizione: € 400
Quota di iscrizione ridotta per laureati iscritti entro il 28° anno di età: € 350
Informazioni sui contenuti del corso: mariarita.mancaniello(AT)unifi.it

People Strategy for Innovation

Descrizione del Corso: Il corso si propone di favorire le nuove strategie e relative competenze necessarie per cogliere la nuova sfida nella trasformazione della figura HRM (Human Resource Manager) in People Manager come evoluzione naturale della funzione HRM (Human Resource Management) in PM (People Management) e di tutti coloro che devono guidare team ad alta performance per l'innovazione. Il People Manager dovrà sempre più sviluppare una mentalità di ricerca e sviluppo nei contesti di lavoro e favorire il continuo supporto a tutta la "Filiera della responsabilità" (Management aziendale). Il People Manager deve saper disegnare le strategie organizzative a supporto dell'imprenditore o dei CEO e sostenere le politiche manageriali con evidenze empiriche sulla centralità e sul fattore strategico delle persone nelle organizzazioni (People Analytics). Il People Manager deve implementare con determinazione nuovi modelli organizzativi, manageriali e di leadership per alimentare i nuovi processi innovativi in un contesto sempre più digital trasformation e deve essere pronto a cogliere i driver e i principali trend della relazione tra People e Industry 5.0. Il People Manager valorizza e porta a fattor comune il potenziale di competenze di ciascuna individualità all'interno di una organizzazione in una continua interazione con i processi di innovazione organizzativa e tecnologica integrata. La nuova missione di coloro che si occupano di people management è di sviluppare un approccio metodologico basato proprio su People Analytics nel misurare, analizzare, comprendere i meccanismi che regolano la relazione tra il comportamento professionale e la performance di innovazione nei contesti organizzativi. Deve saper porre in essere le azioni strategiche e i programmi di sviluppo per l'innovazione integrata a supporto delle strategie aziendali e del business in un contesto aziendale esposto a processi di innovazione sempre più rapidi e disruptive. La funzione del People Manager si inserisce in una cornice teorica e applicativa del Manager of strategies people growth and development for innovation assumendo così il ruolo core delle organizzazioni e partner del business in quanto il risultato aziendale è determinato dal valore espresso proprio dal fattore umano.
Il corso è rivolto ai Direttori delle Risorse Umane, ai Responsabili delle Funzioni HR-Organizzazione e ai Dirigenti e Manager di aziende pubbliche e private. Altresì, è rivolto ai giovani laureati che vogliono intraprendere una carriera professionale nell'ambito dei Servizi di gestione, sviluppo e valorizzazione del "patrimonio umano" nei contesti organizzativi.
CFU: 9
Direttore del Corso: Carlo Odoardi
Sede del Corso: le attività didattiche in presenza si svolgono presso il Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia (FORLILPSI) - via Laura, 48 - Firenze
Durata delle attività didattiche: 80 ore
Periodo di svolgimento del Corso: dal 1 febbraio al 17 giugno 2022
Decreto istitutivo: (pdf)
Istruzioni e modulistica
Scadenza iscrizione:17 gennaio 2022
Il corso non sarà attivato qualora le iscrizioni siano inferiori a 7
Sono previsti posti in sovrannumero a titolo gratuito riservati:
n. 1 a studenti iscritti a corsi di dottorato dell'Ateneo
n. 2 al personale tecnico-amministrativo dell'Ateneo
Quota di iscrizione: € 1.500
Quota di iscrizione ridotta per laureati iscritti entro il 28° anno di età: € 900
Informazioni sui contenuti del corso: carlo.odoardi(AT)unifi.it

Formazione Formatori per l'Innovazione Organizzativa e Tecnologica Integrata

Descrizione del Corso: Il contesto attuale che viviamo è immerso in una continua evoluzione tecnologica e offre straordinarie opportunità ma pone un imperativo per le organizzazioni: sviluppare un nuovo sistema di competenze al fine di sostenere l'innovazione nei contesti di lavoro per accrescere la propria competitività in un contesto globale e cross cultural. Per i Formatori dell'innovazione la sfida è supportare la crescita e lo sviluppo di figure professionali favorendo nuovi e continui apprendimenti in relazione a contesti organizzativi e tecnologici in continua metamorfosi. Il percorso di formazione offre la possibilità di apprendere metodiche e tecniche di analisi e sviluppo dei piani formativi in un contesto di innovazione organizzativa e tecnologica integrata. Il percorso si pone la finalità di favorire una mentalità e un approccio metodologico strategico per i nuovi Formatori dell'innovazione in modo di operare con efficacia nei contesti dell'Industria 5.0 dove intelligenza artificiale e intelligenza umana si integrano.
Il corso è rivolto a coloro che operano nel mondo della formazione e negli ambiti della funzione delle Risorse Umane presenti nelle organizzazioni pubbliche e private. Altresì, è rivolto ai giovani laureati che vogliono intraprendere una carriera professionale nell'ambito dei servizi di formazione.
CFU: 9
Direttore del Corso: Carlo Odoardi
Sede del Corso: le attività didattiche in presenza si svolgono presso il Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia (FORLILPSI) - via Laura, 48 - Firenze
Durata delle attività didattiche: 80 ore
Periodo di svolgimento del Corso: dal 1 febbraio al 17 giugno 2022
Decreto istitutivo: (pdf)
Istruzioni e modulistica
Scadenza iscrizione: 17 gennaio 2022
Il corso non sarà attivato qualora le iscrizioni siano inferiori a 7
Sono previsti posti in sovrannumero a titolo gratuito riservati:
n. 1 a studenti iscritti a corsi di dottorato dell'Ateneo
n. 2 al personale tecnico-amministrativo dell'Ateneo
Quota di iscrizione: € 1.500
Quota di iscrizione ridotta per laureati iscritti entro il 28° anno di età: € 900
Informazioni sui contenuti del corso: carlo.odoardi(AT)unifi.it

Giocarsi nel mondo del lavoro: gaming and gamification in contesti professionali

Descrizione del Corso: Il corso di perfezionamento avrà come tema l'utilizzo del gioco e della gamification nel mondo del lavoro.
CFU: 4
Direttore del Corso: Amanda Nerini
Sede del Corso: Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia (FORLILPSI) (Sezione di Psicologia) - via di San Salvi, 12 - Complesso di San Salvi - Padiglione 26 - Firenze
Durata delle attività didattiche: 24 ore
Periodo di svolgimento del Corso: dal 17 settembre 2021 al 26 novembre 2021
Decreto istitutivo: (pdf)
Rettifica: Posticipo (pdf) - numero minimo (pdf)
Istruzioni e modulistica
Scadenza iscrizione: 14 settembre 2021
Il corso non sarà attivato qualora le iscrizioni siano inferiori a 7
Quota di iscrizione: € 900
Informazioni sui contenuti del corso: andrea.mancini(AT) unifi.it

Didattica della Shoah: apprendere attraverso i percorsi dei Musei e dei Memoriali

Descrizione del Corso: Il corso di perfezionamento è stato pensato per docenti, educatori, ricercatori, esperti, operatori museali e per ogni persona interessata a vivere un percorso di conoscenza della Shoah originale e innovativo dal punto di vista metodologico e didattico.
Oltre ad approfondire la conoscenza storica della Shoah, il percorso proposto ha come obiettivo, quello di fornire gli strumenti per riconoscere, monitorare e contrastare, forme di distorsione e di negazionismo. Esso è quindi rivolto a tutti coloro che condividono l'importanza di integrare gli apprendimenti in aula con quelli del territorio per consolidare conoscenze e sviluppare competenze culturali. Per il loro impegno e testimonianza di ciò che è accaduto, i musei e i memoriali svolgono anche il compito di contrastare le forme esplicite e implicite di distorsione della Shoah perché, grazie alla ricerca scientifica a cui si riferiscono, propongono molteplici opportunità per conservare e mettere in valore le testimonianze storiche fronteggiando e opponendosi ai tentativi di delegittimazione presenti nello spazio pubblico. Il contrasto alle differenti forme di distorsione della Shoah è un antidoto alla diffusione delle espressioni di odio, di antisemitismo, di razzismo e all'accettazione/legittimazione di discorsi e/o comportamenti rivolti all'identificazione di un "nemico" da eliminare.
Nell'ottica dell'integrazione dei saperi, cognitivi, senso-percettivi, culturali, sociali e spirituali, la conoscenza della Shoah, attraverso percorsi di didattica museale, è in grado di rispondere coerentemente alle finalità di cittadinanza digitale, di contrasto alla diffusione dei discorsi di odio e di forme di razzismo e antisemitismo, come richiesto dalla Legge n. 92/2019 istitutiva dell'insegnamento dell'educazione civica nelle scuole. Per questo motivo il corso, oltre a favorire una conoscenza più approfondita della Shoah, si propone come esperienza formativa trasversale e di interesse interdisciplinare, in grado di sviluppare analisi personali, dibattiti, confronti e stimoli alla ricerca. Riteniamo inoltre che i musei e memoriali della Shoah e della deportazione che propongono – tanto a livello locale, che a quello internazionale – percorsi di conoscenza dei fatti storici, delle memorie scritte e orali della Shoah, siano un importante e fondamentale strumento didattico, per la formazione alla salvaguardia del patrimonio culturale.
Dal punto di vista pratico-organizzativo, i partecipanti hanno la possibilità di condividere metodi e strumenti per poi progettare e organizzare con i ragazzi, percorsi appassionanti e stimolanti di outdoor education, capaci di collegarsi anche alle famiglie attraverso momenti di sensibilizzazione e di collaborazione.
Il corso propone il contatto diretto e la conoscenza di sei realtà museali italiane e tre straniere. Benché tutte rivolte a offrire percorsi di conoscenza sulla Shoah, la loro proposta formativa è, per una moltitudine di aspetti, molto diversificata. Questo contribuisce ad ampliare le piste di analisi e riflessione sulla complessità della Shoah. Per comprendere meglio e con una partecipazione attiva, fondamentale per diventare poi elaborazione personale di proposte educativo/didattiche, il calendario delle attività didattiche prevede, se le condizioni di emergenza sanitaria lo permetteranno, le visite in loco dei musei e dei memoriali italiani. Per coloro che non possono recarsi di persona ai musei e ai memoriali, è comunque garantito un percorso virtuale di conoscenza dei luoghi.
Per le altre tre realtà, Parigi, Gerusalemme e Kiev, gli esperti e gli operatori organizzano e presentano visite virtuali e forniscono delle indicazioni pratiche per l'organizzazione di percorsi didattici con gli studenti.
Al fine di consolidare le conoscenze sulla didattica della Shoah, il corso integra la conoscenza dei luoghi sopra menzionati con dei seminari teorico-metodologici di approfondimento:
1) la presentazione da parte dell'Istituto per le Tecnologie Didattiche – Consiglio nazionale delle Ricerche (ITD-CNR) di Genova di un progetto europeo che coinvolge musei e memoriali, come proposta di analisi e riflessione innovativa;
2) il contributo offerto dall'International Holocaust Remembrance Alliance (IHRA) all'implementazione e alle ricerche in questo ambito;
3) gli approfondimenti sulla didattica museale con esperti del settore;
4) l'esperienza di ricerca archivistica della Fondazione Centro di Documentazione Ebraica Contemporanea (CDEC);
5) le linee operative più idonee per la progettazione e la valutazione didattica delle esperienze formative.
CFU: 20
Direttore del Corso: Silvia Guetta
Sede del Corso: le attività didattiche in presenza si svolgono presso il Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia (FORLILPSI) - via Laura, 48 - Firenze
Durata delle attività didattiche: 240 ore
Periodo di svolgimento del Corso: da novembre 2021 a ottobre 2022
Decreto istitutivo: (pdf)
Rettifica tematiche principali (pdf)
Istruzioni e modulistica
Scadenza iscrizione: 2 novembre 2021
Il corso non sarà attivato qualora le iscrizioni siano inferiori a 15
Sono previsti posti in sovrannumero a titolo gratuito riservati:
n. 2 a studenti iscritti a corsi di laurea o laurea magistrale dell'Ateneo
n. 2 a iscritti a corsi di dottorato dell'Ateneo
n. 2 ad assegnisti di ricerca, personale ricercatore e docente appartenente ai dipartimenti che hanno approvato il corso
Quota di iscrizione: € 420
Informazioni sui contenuti del corso: silvia.guetta(AT)unifi.it, perfezionamento.shoah.unifi@gmail.com

Didattica digitale. Metodi e strumenti per la scuola

Descrizione del Corso: La didattica a distanza, che ha visto un forte impulso dopo la chiusura delle scuole disposta dal D.P.C.M. del 4 marzo 2020, chiama le istituzioni scolastiche a ripensare l'agire didattico. Il corso si propone di fornire competenze metodologico-didattiche (progettazione, tecniche didattiche e valutazione formativa), tecnologiche (strumenti digitali) e socio-relazionali (clima della classe, comunicazione interpersonale), al fine di garantire il diritto allo studio di tutti gli alunni e le alunne.
CFU: 25
Direttore del Corso: Maria Ranieri
Sede del Corso: Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia (FORLILPSI) - via Laura, 48 – Firenze Le attività didattiche del corso sono svolte in modalità a distanza
Durata delle attività didattiche: 150 ore
Periodo di svolgimento del Corso: dal 28 gennaio al 29 luglio 2022
Decreto istitutivo: (pdf)
Scadenza iscrizione: 10 gennaio 2022
Istruzioni e modulistica
Il corso non sarà attivato qualora le iscrizioni siano inferiori a 19
Sono previsti i seguenti posti in sovrannumero a titolo gratuito riservati:
n. 3 a studenti iscritti a corsi di laurea o laurea magistrale dell'Ateneo
n. 3 a studenti iscritti a corsi di dottorato dell'Ateneo
n. 3 ad assegnisti di ricerca, personale ricercatore e docente appartenente ai dipartimenti che hanno approvato il corso
n. 3 al personale tecnico-amministrativo dell'Ateneo
n. 3 al personale dell'Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi (AOUC)
n. 3 al personale dell'Azienda Ospedaliero Universitaria Meyer (AOUMeyer)
n. 3 al personale dell'Azienda USL Toscana Centro
Quota di iscrizione: € 450
Informazioni sui contenuti del corso: lte(AT)unifi.it

Modelli e strumenti per la valutazione degli apprendimenti, delle competenze e di sistema nelle scuole di ogni ordine e grado

Descrizione del Corso: Il corso prende in esame i modelli docimologici e gli strumenti per la valutazione degli apprendimenti, delle competenze e di sistema nelle scuole di ogni ordine e grado. Lo sviluppo delle competenze valutative dei docenti rappresenta un'esigenza sempre più forte sia per lo sviluppo professionale degli insegnanti che per le istituzioni scolastiche impegnate in processi di autovalutazione e valutazione esterna. Il presente corso di perfezionamento punta alla formazione di un corpo docente maggiormente consapevole in merito al contributo che la valutazione può fornire al miglioramento dei risultati di apprendimento degli studenti e al funzionamento delle scuole.
CFU: 25
Direttore del Corso: Davide Capperucci
Sede del Corso: le attività didattiche in presenza si svolgono presso il Dipartimento di Formazione, Lingue, Intercultura, Letterature e Psicologia (FORLILPSI) - via Laura, 48 - Firenze
Durata delle attività didattiche: 150 ore
Periodo di svolgimento del Corso: da dicembre 2021 a giugno 2022
Decreto istitutivo: (pdf)
Istruzioni e modulistica
Scadenza iscrizione: 15 novembre 2021
Il corso non sarà attivato qualora le iscrizioni siano inferiori a 20
Sono previsti posti in sovrannumero a titolo gratuito riservati:
n. 1 a iscritti a corsi di dottorato dell'Ateneo
n. 1 ad assegnisti di ricerca e personale ricercatore e docente appartenente ai Dipartimenti che hanno approvato il corso.
Quota di iscrizione: € 400
Quota di iscrizione ridotta per laureati iscritti entro il 28° anno di età: € 300
Informazioni sui contenuti del corso: davide.capperucci(AT)unifi.it, perfezionamentocapperucci(AT)forlilpsi.unifi.it

 
ULTIMO AGGIORNAMENTO
15.10.2021
social share Facebook logo Twitter logo