_SKIPNAVIGATION
_MENU_OPEN
 
 AteneoDocumentazione degli uffici Informazioni sugli assegni di ricerca
3506

Informazioni sugli assegni di ricerca

ULTIMO AGGIORNAMENTO
23.07.2020
social shareFacebook logo Twitter logo

I bandi per assegni di ricerca di tipo b) , attivati ai sensi dell'art.22 della Legge 240/2010, sono rivolti a Dottori di ricerca o a laureati con laurea V.O. o specialistica/magistrale in possesso di un curriculum scientifico-professionale documentato, idoneo allo svolgimento dell'attività  di ricerca.

L'iniziativa del bando parte da un Responsabile scientifico su uno specifico Programma di ricerca, relativo ad un settore scientifico disciplinare di cui il Dipartimento è referente. 

I bandi sono pubblicati per almeno 15 giorni oltre che sul sito dell'Albo Ufficiale, anche in ambito nazionale e internazionale, sul Portale Bandi del MIUR e sul portale EURAXESS dell'Unione Europea.

La Commissione giudicatrice, composta da tre membri effettivi e un membro supplente, scelti tra professori di ruolo e ricercatori appartenenti all'area scientifica in cui sarà  svolta l'attività  di ricerca, effettua la selezione sulla base di una valutazione dei titoli e di un colloquio.  Della Commissione fa parte il Responsabile della ricerca e almeno un professore di ruolo. La Commissione può essere integrata da un rappresentante dell'eventuale ente finanziatore.

Il Decreto di approvazione della regolarità  degli atti  resta pubblicato per 10 giorni sul sito web dell'Albo Ufficiale.

E' compito dell'assegnista produrre una relazione semestrale e una finale sull'attività svolta e consegnarla al responsabile scientifico del progetto di ricerca.

  • Modulistica - ultimo aggiornamento 19 maggio 2020
  • Importi degli Assegni di ricerca (pdf)

Assegni di ricerca ai sensi dell’art. 22 della Legge 240/2010

Informazioni per gli assegnisti

  • Posta elettronica istituzionale: le caselle di posta elettronica degli assegnisti vengono attivate automaticamente a partire dal sistema informatico giuridico centrale del personale.
    Le credenziali di accesso alla casella di posta elettronica sono diverse da quelle di tutti gli altri servizi online e si possono recuperare utilizzando quelle del sistema di autenticazione unica, composte da un nome utente AS+MATRICOLA ed una password iniziale che è la propria data di nascita, nel formato ggmmaaaa. Per ottenere la propria matricola, gli assegnisti devono rivolgersi nel proprio Dipartimento al personale amministrativo competente.
    Servizio di recupero delle credenziali della posta elettronica

Contatti

Unità di Processo "Servizi alla Ricerca"

 
ULTIMO AGGIORNAMENTO
23.07.2020
social shareFacebook logo Twitter logo