Salta gli elementi di navigazione
Home page > Personale > Reclutamento, concorsi, selezioni > Docenti e Ricercatori - Incentivo una tantum - Selezioni riservate al personale interno

"Incentivi una tantum" per professori e ricercatori di ruolo

Gli "incentivi una tantum", ad personam, sono disposti per legge a titolo di parziale compensazione del blocco degli scatti stipendiali relativi al quinquennio 2011-2015.

Incentivi previsti dalla L. 205/2017, art. 1, co. 629

Il D.M. 197/2018 ha stabilito che l'incentivo sia rivolto a professori e ricercatori di ruolo che

  • siano in servizio alla data del 1° gennaio 2018 e che lo erano alla data del 1° gennaio 2011
  • o che hanno preso servizio tra il 1°gennaio 2011 e il 31 dicembre 2015 e che avrebbero potuto maturare nel quinquennio 2011-2015 la progressione stipendiale per classi e scatti (ai sensi del D.R.P. 232/2011)
  • avranno una valutazione positiva del complessivo impegno didattico, di ricerca e gestionali svolti nel triennio ai fini dell'attribuzione degli scatti triennali.

Il Consiglio di Amministrazione dell'ateneo fiorentino (seduta del 26 luglio 2018) ha deliberato:

  • in relazione alla valutazione triennale utile per l'attribuzione "una tantum"
    • l'attivazione della procedura di valutazione (L. 240/2010, art. 6, co. 14) tramite bando, finalizzata all'attribuzione dell'importo una tantum ai professori e ai ricercatori di ruolo aventi diritto dell'Ateneo fiorentino secondo i criteri e le modalità dettate dal D.M. 197/2018;
    • quale il triennio di riferimento gli anni accademici 2015-2016, 2016-2017, 2017-2018;
    • valutazione valida anche ai fini dell'attribuzione della classe stipendiale per gli aventi diritto che matureranno lo scatto relativamente allo stesso triennio di riferimento, ferma restando la decorrenza giuridica ed economica a ciascuno spettante;
    • una specifica disciplina per la valutazione dei professori che nel triennio hanno avuto un passaggio di ruolo da Ricercatore a tempo indeterminato a Professore Associato o Ordinario, nonché in merito alla composizione della Commissione;
  • percentuali di riduzione dell' importo dell'una tantum (D.M. 197/2018, art. 2, co. 3) per coloro che hanno beneficiato nel periodo 2011-2013 degli incentivi previsti dalla L. 240/2010, art. 29, co. 19:
    • - 25% per coloro che hanno beneficiato di una annualità;
    • - 50% per coloro hanno beneficiato di due annualità.

Bando e modulistica

  • Bando (pdf) - Scadenza 14 marzo 2019, ore 13
    • Aventi diritto - Allegato 1 (pdf)
    • Domanda - Fac simile:
      • Generale - Allegato 2 (rtf - pdf)
      • Per coloro che hanno avuto il passaggio da Ricercatore a tempo indeterminato a Professore - Allegato 3 (rtf - pdf)
  • Circolare n. 2/2019 (pdf)
  • Fac simile - Attestazione del Direttore (rtf - pdf)

Normativa di riferimento

 

Incentivi previsti dalla L. 240/2010 art. 29, co. 19

Dal 2011 al 2013 il Regolamento di Ateneo in materia, in vigore dal 6 giugno 2014, per l’attribuzione dell’incentivo una tantum (ai sensi della L. 240/2010, art. 29, co. 19), disciplinava l’iter da seguire per l’attribuzione dell’incentivo secondo criteri di merito accademico e scientifico, ai professori e ricercatori a tempo indeterminato che avrebbero maturato la progressione biennale dello stipendio per classi e scatti negli anni 2011-2012-2013 (in assenza delle disposizioni di cui alla L. 78/2010, art. 9, co. 21, convertita, con modificazioni, in L. 122/2010). Le procedure si sono concluse nell'anno 2015.
Documenti e informazioni

 
ultimo aggiornamento: 20-Feb-2019