Salta gli elementi di navigazione
Apri il menù
 
 Vivere l'universitàServizio CivileNotizieBando Nazionale 2019
2491

Bando Nazionale 2019

ULTIMO AGGIORNAMENTO
09.12.2019
social shareFacebook logo Twitter logo

Bando 2019:

Bando

La partecipazione al Servizio Civile è regolata da bandi di selezione pubblicati dall'UNSC sulla Gazzetta Ufficiale.
I bandi, pubblicati in più occasioni durante l'anno, contengono l'elenco dei progetti di servizio civile approvati ai quali è possibile partecipare e le procedure per la presentazione delle domande e la selezione dei volontari.

Il Bando 2019 per la Regione Toscana è disponibile al sito dell'Ufficio Nazionale (link esterno) e la scadenza per la presentazione delle domande è prorogata al giorno 17/10/2019 alle ore 14.00.

Il rimborso per la partecipazione al Servizio Civile è di 439,50 Euro mensili.

 

I Progetti attivati

I progetti approvati e finanziati all'Università degli Studi di Firenze nell'ambito del bando 2019 (per le attività dei volontari fare riferimento in particolare ai box 7 ed 8 del pdf scaricabile) si intitolano:

- "Il pubblico al centro: per una nuova qualità dei servizi bibliotecari - 2020" (ProgettoBiblioteche) - Il Progetto coinvolgerà 20 volontarie/i;

- "Aiuto allo studio universitario nell'ambito dell'esecuzione penale - 2020" (ProgettoEsecuzionePenale) - Il Progetto coinvolgerà 4 volontarie/i;

- “Insieme si può” – (ProgettoCESPD) - Il Progetto coinvolgerà 4 volontarie/i.

 

Descrizione Sintetica dei progetti

 

Progetto "Il Pubblico al centro: per una nuova qualità dei servizi bibliotecari - 2020"

Il Progetto coinvolgerà 20 volontarie/i  (monte ore 1145 ore annuali - 25 ore settimanali medie su 5 giorni)

L'obiettivo generale del progetto è il miglioramento dei servizi di accoglienza in biblioteca e il potenziamento del front office attraverso il contributo materiale e creativo dei volontari del servizio civile. Gli obiettivi specifici sono i seguenti:

  • Potenziamento del servizio di accoglienza, informazione e documentazione
  • Organizzazione di iniziative culturali aperte alla cittadinanza
  • Sviluppo e potenziamento di servizi integrati con altre istituzioni
  • Miglioramento della qualità dei servizi attraverso il contributo originale degli utenti e dei volontari del servizio civile

I volontari saranno impiegati nelle 5 Biblioteche di Ateneo, all'interno delle 12 sedi principali e distaccate delle singole biblioteche.

Scarica qui uno schema riassuntivo con gli elementi principali del progetto: scheda sintetica (pdf)

 

Progetto "Aiuto allo studio universitario nell'ambito dell'esecuzione penale - 2020"

Il Progetto coinvolgerà 4 volontarie/i che avranno la loro base operativa presso la Segreteria del Polo Universitario Penitenziario in via Alfani, 56/b - Firenze (monte ore 1145 ore annuali - 25 ore settimanali medie su 5 giorni) e collaboreranno prevalentemente con il carcere di Prato "La Dogaia" e di Firenze "Sollicciano".

L’obiettivo generale di questo progetto è quello di rendere effettivo il diritto fondamentale allo studio ed alla formazione in un contesto problematico come quello carcerario o comunque della esecuzione penale, sopperendo a difficoltà di fatto e di diritto che sovente si cumulano a situazioni soggettive di marginalità, con l'auspicio di contribuire, in questo modo, e sia pure indirettamente, a quel processo di risocializzazione che nel disegno costituzionale costituisce contenuto indefettibile della pena.

L'attività dei volontari all'interno del progetto sarà quella di agire, per conto dell'Ateneo fiorentino, all'interno degli spazi detentivi e non detentivi fornendo assistenza alla didattica agli studenti sottoposti ad esecuzione penale, ad es. attraverso attività di studio/ricerca di libri, gestione dei rapporti con i docenti e con il volontariato, cura di pratiche amministrative, raccolta di informazioni limitate dalla detenzione stessa. Contemporaneamente i ragazzi e le ragazze coinvolte nel progetto opereranno nella Segreteria del Polo Universitario Penitenziario per l'organizzazione ed il coordinamento dei servizi e per l'attuazione del progetto territoriale regionale, in collaborazione, tra l'altro, con l'Associazione di Volontariato Penitenziario, con le Università di Pisa, Università di Siena, Università per Stranieri di Siena e gli altri Istituti Penitenziari della Regione.

Scarica qui uno schema riassuntivo con gli elementi principali del progetto: scheda sintetica (pdf)

 

Progetto "Insieme si può"

Il Progetto coinvolgerà 4 volontarie/i (monte ore 1145 ore annuali - 25 ore settimanali medie su 5 giorni) che avranno la loro base operativa presso il Centro di Studio e Ricerche per le problematiche della disabilità e DSA (CESPD), presso il NIC (Nuovo Ingresso Careggi), costituito col fine di garantire il diritto allo studio, l’uguaglianza e l’integrazione sociale in ambito universitario degli studenti con disabilità e DSA iscritti presso l’Ateneo fiorentino.

Grazie alla presenza dei volontari il Centro potrà supportare un maggior numero di studenti, sia per la possibilità di rispondere con più forze alle richieste di supporto attuali, che per la possibilità di identificare e contattare un maggior numero di studenti grazie a nuove attività di promozione. In particolare, i volontari potranno incrementare i servizi che possono portare a un miglioramento della vita degli studenti mediante azioni tese a favorire le iscrizioni al CESPD degli studenti disabili o con DSA, la loro partecipazione attiva alle lezioni e alla vita universitaria e la mobilità autonoma di studenti con disabilità visiva, oltre a incentivare l’utilizzo di tecnologie innovative e ausili informatici per gli studenti disabili e aumentare la visibilità dei servizi dell’Ufficio CESPD.

Scarica qui uno schema riassuntivo con gli elementi principali del progetto: scheda sintetica (pdf)

 

Presentazione domande

Da quest'anno le domande possono essere presentate esclusivamente attraverso la piattaforma Domanda on Line (DOL) raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone all’indirizzo https://domandaonline.serviziocivile.it entro il giorno 17/10/2019 alle ore 14.00.

Questi i codici dei progetti ed i link diretti ai singoli progetti (il link consente al candidato di ritrovare sulla piattaforma Domanda On Line, dopo l’accesso con SPID o credenziali, nella maschera “Scegli il progetto” il progetto specifico già pre-inserito):

  • Il pubblico al centro: per una nuova qualità dei servizi bibliotecari – 2020
    Codice progetto: R09NZ0034719101737NR09 e link diretto
    Sede: attenzione alla scelta della sede fra quelle proposte.
  • Aiuto allo studio universitario nell'ambito dell'esecuzione penale - 2020
    Codice progetto: R09NZ0034719101738NR09 e link diretto
  • Insieme si può:
    Codice progetto: R09NZ0034719101739NR09 e link diretto

L’accesso alla piattaforma per i cittadini italiani residenti in Italia o all’estero e per i cittadini di Paesi extra Unione Europea regolarmente soggiornanti in Italia, può avvenire esclusivamente con SPID, il Sistema Pubblico di Identità Digitale. Solo i cittadini appartenenti ad altri Paesi dell’Unione Europea e a Svizzera, Islanda, Norvegia e Liechtenstein, che ancora non possono disporre dello SPID, o i cittadini di Paesi extra Unione Europea in attesa di rilascio di permesso di soggiorno, potranno accedere alla piattaforma attraverso apposite credenziali da richiedere al Dipartimento.

 

 

Selezioni e colloqui

La selezione, come specificato nel box 19 del progetto, avverrà attraverso:

  • una valutazione dei  titoli
  • la somministrazione di un questionario a risposte aperte (somministrato appena prima del colloquio)
  • un colloquio psico-attitudinale individuale
  • In relazione al numero di domande pervenute, l’Ente potrà sottoporre i candidati ad una pre-selezione basata sui titoli presentati attraverso la domanda ed il curriculum vitae. Saranno eventualmente ammessi alle fasi di selezione 2 e 3 (Somministrazione questionario a risposte aperte e colloquio psico-attitudinale individuale) i candidati che, nella graduatoria di preselezione, abbiano raggiunto un punteggio di almeno 7/25.

Calendari dei colloqui:

L'entrata in servizio sarà, compatibilmente con l'espletamento delle procedure di selezione e delle procedure di invio all'Ufficio Nazionale, a febbraio o marzo 2020.

 

Graduatorie

Graduatorie dei colloqui:

  • Graduatorie per il progetto "Il Pubblico al centro: per una nuova qualità dei servizi bibliotecari - 2020": Graduatorie Biblioteche
  • Graduatorie per il progetto "Aiuto allo studio universitario nell'ambito dell'esecuzione penale - 2020": Graduatoria PUP 
  • Graduatorie per il progetto "Insieme si può": Graduatoria CESPD

L'avvio dei volontari è stato richiesto per il giorno 20 febbraio 2020.

 
ULTIMO AGGIORNAMENTO
09.12.2019
social shareFacebook logo Twitter logo