Salta gli elementi di navigazione
Home page > Studenti > Immatricolazioni e iscrizioni > Immatricolazione studenti non comunitari equiparati

Immatricolazione al primo anno degli studenti dell’Unione Europea ed extra Unione Europea equiparati

In questa pagina si trovano informazioni riportate nel Manifesto degli studi 2018-2019 - sezione 4

Casi di equiparazione agli studenti dell’Unione europea

Lo studente extra Unione europea equiparato agli studenti dell’Unione europea per immatricolarsi deve seguire le indicazioni delle immatricolazioni alla laurea triennale e corsi di laurea magistrale a ciclo unico e  alla laurea magistrale.

Gli studenti extra Unione europea equiparati agli studenti dell’Unione europea sono:

  • i cittadini extra Unione europea:
    • che hanno il permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo (ex carta di soggiorno);
    • che hanno il permesso di soggiorno ancora valido per lavoro subordinato o lavoro autonomo, motivi familiari, asilo, protezione sussidiaria, motivi umanitari, motivi religiosi;
    • che hanno il permesso di soggiorno per motivi di studio ancora valido, immatricolati nei precedenti anni accademici a un corso di laurea o di laurea magistrale presso un ateneo italiano;
    • che sono in Italia da almeno un anno con un permesso di soggiorno diverso da quelli previsti nei precedenti punti e che hanno un titolo di studio superiore conseguito in Italia;
    • che sono beneficiari di protezione internazionale (rifugiati e titolari di protezione sussidiaria);
    • che hanno il diploma rilasciato dalle scuole italiane statali e paritarie all’estero o dalle scuole internazionali con sede in Italia o all’estero (riconosciuto valido grazie a intese bilaterali o a normative speciali);
  • i cittadini di Norvegia, Islanda e Liechtenstein
  • i cittadini della Svizzera
  • i cittadini della Repubblica di San Marino
  • i dipendenti in servizio nelle rappresentanze diplomatiche estere e negli organismi internazionali che hanno sede in Italia, accreditati presso lo Stato italiano o la Santa Sede, e i loro coniugi e figli a carico.

In caso di doppia cittadinanza, una delle quali sia quella italiana, prevale quella italiana.

Lo studente extra Unione europea che ha presentato la richiesta di asilo politico per ottenere lo status di rifugiato politico può immatricolarsi, sotto condizione, a un corso di studio dell’Ateneo fiorentino. Se lo studente acquisisce lo status di rifugiato politico, l’iscrizione resta attiva; in caso contrario la qualifica di studente decade.

Leggi anche Incompatibilità.

 

 

 
ultimo aggiornamento: 06-Ago-2018