Salta gli elementi di navigazione
Apri la finestra di ricerca
Apri il menù
 
 Bollettino UfficialeBollettino Ufficiale Anno XI - Speciale - Ricercatori a tempo determinato - N. 15 - Dicembre 2012D.R. 1205/2012 - prot. n. 126172 - Ricercatori a tempo determinato - 29 posti
2593

D.R. 1205/2012 - prot. n. 126172 - Ricercatori a tempo determinato - 29 posti

Pubblicazione telematica a cura dell'Università degli Studi di Firenze - Registrazione del Tribunale di Firenze n. 5223 del 4 dicembre 2002 - Direttore responsabile: Antonella Maraviglia. Direttore: Dott. Giovanni Colucci. Redazione: Piazza S. Marco, 4 - 50121 Firenze - Tel. 055 2757271 Fax 055 2756219 - http://www.unifi.it/bu/ - email: bollettino.ufficiale@adm.unifi.it - ISSN 2038-4440
ULTIMO AGGIORNAMENTO
18.12.2012
social shareFacebook logo Twitter logo

Decreto rettorale, 12 dicembre 2012, n. 1205 – prot. n. 126172

Selezioni per la copertura di 29 (ventinove) posti di Ricercatore a tempo determinato di tipologia a), di cui all’art. 24 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 con regime di impegno a tempo pieno, su fondi di Ateneo, secondo le modalità previste dal Regolamento in materia di Ricercatori a tempo determinato ai sensi dell’art. 24 della legge 30 dicembre 2010, n. 240.

(Scadenza per la presentazione delle domande: 17 gennaio 2013)

Avviso pubblicato in Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana – IV Serie Speciale “Concorsi” – n. 99 del 18 dicembre 2012

IL RETTORE

  • VISTA la Legge 9 maggio 1989, n. 168, recante norme sull’autonomia universitaria;
  • VISTA la Legge 7 agosto 1990, n. 241, recante nuove norme in materia di procedimento amministrativo e di diritto di accesso ai documenti amministrativi;
  • VISTO il D.Lgs. 6 settembre 2001, n. 368, accordo quadro sul lavoro a tempo determinato;
  • VISTO il Regolamento di attuazione del Codice in materia di protezione dei dati personali in possesso dell’Università degli Studi di Firenze, emanato in applicazione del D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 “Codice in materia di protezione dei dati personali”;
  • VISTA la Legge 15 aprile 2004, n. 106, recante norme relative al deposito legale dei documenti di interesse culturale destinati all’uso pubblico;
  • VISTO il D.P.R. 3 maggio 2006, n. 252, regolamento recante norme in materia di deposito legale dei documenti di interesse culturale destinati all’uso pubblico;
  • VISTA la legge 30 dicembre 2010, n. 240 recante norme in materia di organizzazione delle Università, di personale accademico e di reclutamento, nonché delega al Governo per incentivare la qualità e l’efficienza del sistema universitario, ed in particolare l’art. 24;
  • VISTO il D.M. 24 maggio 2011, n. 242 relativo ai criteri per la valutazione delle attività didattiche e di ricerca svolte dai titolari dei contratti;
  • VISTO il D.M. 25 maggio 2011, n. 243 recante criteri e parametri riconosciuti, anche in ambito internazionale, per la valutazione preliminare dei candidati;
  • VISTO il “Regolamento in materia di ricercatori a tempo determinato, ai sensi dell’art. 24 della legge 30 dicembre 2010, n. 240”, emanato con D.R. n. 327 del 5 aprile 2012;
  • PRESO ATTO delle delibere del Senato Accademico del 25 settembre e 25 ottobre 2012 e del Consiglio di Amministrazione del 26 settembre e 26 ottobre 2012 con le quali è stata approvata la programmazione del personale;
  • VISTE le delibere dei Consigli di Facoltà relative alle indicazioni da inserire nel bando;
  • DATO ATTO dell’autorizzazione preventiva per l’inserimento in attività assistenziale dei Ricercatori afferenti ai settori clinici MED/17, MED/18, MED/24 e MED/36 rilasciata dal Direttore Generale dell’Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi;
  • ACCERTATA la relativa copertura di bilancio;

DECRETA

Articolo 1
Indizione procedure selettive

Sono indette le selezioni per la copertura di 29 (ventinove) posti di Ricercatore a tempo determinato di tipologia a), di cui all’art. 24 della legge 30 dicembre 2010, n. 240 con regime di impegno a tempo pieno, su fondi di Ateneo, secondo le modalità previste dal Regolamento in materia di Ricercatori a tempo determinato ai sensi dell’art. 24 della legge 30 dicembre 2010, n. 240, presso i Dipartimenti e per i settori concorsuali e settori scientifico-disciplinari sottoindicati (la declaratoria dei settori è rinviata al D.M. 29 luglio 2011, n. 336)

Dipartimento di Architettura: 2 posti
Settore concorsuale 08/D1 - Progettazione Architettonica
Settore scientifico disciplinare ICAR/14 - Composizione Architettonica e Urbana
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura. In particolare il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca relativa ai fondamenti teorici della Composizione Architettonica e Urbana, con particolare riguardo alla loro evoluzione nelle tradizioni locali e nell’architettura italiana e mediterranea mentre la didattica sarà espletata nei corsi e nei Laboratori di progettazione architettonica.
E’ richiesta la conoscenza di una lingua straniera a scelta del candidato tra: inglese, francese, spagnolo.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 12.

Settore concorsuale 08/F1 - Pianificazione e Progettazione Urbanistica e Territoriale
Settore scientifico disciplinare ICAR/21 - Urbanistica
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura. In particolare il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca relative agli aspetti teorici, metodologici e operativi della pianificazione, della programmazione complessa e della progettazione urbanistica alle scale territoriale e urbana, con particolare riguardo al contesto italiano mentre la didattica sarà espletata nei Laboratori e nei corsi di Urbanistica e di Progettazione urbanistica.
E’ richiesta la conoscenza di una lingua straniera a scelta del candidato tra inglese e francese.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 12.

Dipartimento di Biologia: 1 posto
Settore concorsuale 05/B1 - Zoologia e Antropologia
Settore scientifico disciplinare BIO/05 - Zoologia
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura. In particolare il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca nel campo del comportamento, dell’ecofisiologia, delle interazioni intra e interspecifiche e con l’ambiente, e attività didattica nel settore della zoologia.
E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 12.

Dipartimento di Chimica “Ugo Schiff”: 1 posto
Settore concorsuale 03/B1 - Fondamenti delle Scienze Chimiche e Sistemi Inorganici
Settore scientifico disciplinare CHIM/03 - Chimica Generale ed Inorganica
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura.
E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 12.

Dipartimento di Chirurgia e Medicina Traslazionale: 1 posto
Settore concorsuale 06/C1 - Chirurgia Generale
Settore scientifico disciplinare MED/18 - Chirurgia Generale
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura. In particolare il Ricercatore dovrà interessarsi delle complesse patologie di pertinenza chirurgica che presentano i pazienti affetti da sindromi MEN, con particolare riferimento ai tumori neuroendocrini gastro-entero-pancreatici. Egli dovrà essere coinvolto nelle procedure diagnostiche, utili a definire la progressione tumorale e il timing chirurgico quali la valutazione degli esami per immagini, il dosaggio degli entero-ormoni e l’eco-endoscopia, e nelle eventuali situazioni chirurgiche sia in urgenza (perforazioni intestinali, emorragie, pancreatiti ecc.) che in elezione. Dovrà partecipare inoltre alle sedute operatorie in qualità di I e II operatore nonché all’attività d’urgenza, di reparto ed ambulatoriale dell’Unità Operativa. Il Ricercatore dovrà indagare ed analizzare i dati epidemiologici, genetici e clinici dei tumori neuroendocrini gastro-entero-pancreatici sia in pazienti con individuazione della mutazione che in quelli non ancora caratterizzati geneticamente per le sindromi MEN. Dovrà creare sui dati raccolti un data base così da registrare prospetticamente i dati dei pazienti seguiti ed operati nella nostra Istituzione ammontanti ad un centinaio. La valutazione di tali parametri potrà chiarire la storia naturale dei tumori neuroendocrini gastro-entero-pancreatici delle sindromi MEN che attualmente rappresentano la prima causa di morte in età giovanile di questi soggetti.
L’attività assistenziale sarà svolta presso la SOD Chirurgia Apparato Digerente, DAI Specialità Medico-Chirurgiche.
E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 12.

Dipartimento di Fisica e Astronomia: 1 posto
Settore concorsuale 02/A2 - Fisica Teorica delle Interazioni Fondamentali
Settore scientifico disciplinare FIS/02 - Fisica Teorica Modelli e Metodi Matematici
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura. In particolare l’attività di ricerca sarà focalizzata sullo studio teorico dei fenomeni riguardanti le interazioni fondamentali con l’ausilio di adeguati strumenti matematici e computazionali. Tale attività dovrà essere compresa nelle tematiche seguenti, affini a quelle svolte nel Dipartimento, ovvero fenomenologia agli acceleratori, teoria dei campi e delle corde, relatività speciale e generale, gravità quantistica, fisica statistica e dei sistemi dinamici.
E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 12.

Dipartimento di Gestione dei Sistemi Agrari, Alimentari e Forestali: 1 posto
Settore concorsuale 07/B2 - Scienze e Tecnologie dei Sistemi Arborei e Forestali
Settore scientifico disciplinare AGR/06 - Tecnologia del Legno e Utilizzazioni Forestali
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura.
E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese.
Numero massimo di pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 12.

Dipartimento di Ingegneria Civile e Ambientale: 1 posto
Settore concorsuale 08/A2 - Ingegneria Sanitaria-Ambientale, Ingegneria degli Idrocarburi e Fluidi nel Sottosuolo, della Sicurezza e Protezione in Ambito Civile
Settore scientifico disciplinare ICAR/03 - Ingegneria Sanitaria-Ambientale
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura. In particolare il Ricercatore dovrà occuparsi di tematiche connesse con il trattamento dei reflui e rifiuti liquidi, solidi e gassosi nell’ambito del progetto Life+BIOSUR.
E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 12.

Dipartimento di Ingegneria dell’Informazione: 1 posto
Settore concorsuale 09/H1 - Sistemi di Elaborazione delle Informazioni
Settore scientifico disciplinare ING-INF/05 - Sistemi di Elaborazione delle Informazioni
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura.
E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 12.

Dipartimento di Ingegneria Industriale: 1 posto
Settore concorsuale 09/A3 - Progettazione Industriale, Costruzioni Meccaniche e Metallurgia
Settore scientifico disciplinare ING-IND/15 - Disegno e Metodi dell’Ingegneria Industriale
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura. In particolare il Ricercatore dovrà svolgere attività di modellazione, simulazione e controllo di processi e prodotti.
E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 20.

Dipartimento di Lettere e Filosofia: 2 posti
Settore concorsuale 10/D4 - Filologia Classica e Tardoantica
Settore scientifico disciplinare L-ANT/05 - Papirologia
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura. In particolare il Ricercatore dovrà occuparsi di trascrizione e studio di papiri greci inediti, letterari e documentari, della collezione PSI inv. dell’Istituto Papirologico “Vitelli”, in vista della loro pubblicazione nei volumi della serie PSI. Studio e revisione di papiri già editi.
E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese.
Numero massimo di pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 12.

Settore concorsuale 10/F3 - Linguistica e Filologia Italiana
Settore scientifico disciplinare L-FIL-LET/12 - Linguistica Italiana
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura. In particolare il Ricercatore, sulla base di ampie competenze nell’ambito della linguistica italiana, dovrà svolgere ricerche con applicazione di metodologie aderenti a consolidati paradigmi vuoi di tipo storico vuoi di tipo sincronico, per lo sviluppo di conoscenze concernenti la storia della lingua, l’analisi dei testi antichi, la lessicografia e la lessicologia storica, le strutture fonologiche, morfologiche, sintattiche, semantiche dell’italiano. Il Ricercatore dovrà inoltre dimostrare la capacità di affrontare lo studio della lingua nei suoi aspetti applicativi, con riferimento alle problematiche della linguistica dei corpora e/o a quelle legate all’insegnamento dell’italiano.
E’ richiesta la conoscenza della lingua francese o inglese.
Numero massimo di pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 15.

Dipartimento di Lingue, Letterature e Studi Interculturali: 1 posto
Settore concorsuale 10/M2 - Slavistica
Settore scientifico disciplinare L-LIN/21 - Slavistica
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura. In particolare il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca nell’ambito della letteratura e della cultura russa del XX sec. nel più ampio quadro della civiltà slava ed europea.
E’ richiesta la conoscenza della lingua russa e di almeno una lingua dell’Europa occidentale.
Numero massimo di pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 12.

Dipartimento di Matematica e Informatica “Ulisse Dini”: 1 posto
Settore concorsuale 01/A1 - Logica Matematica e Matematiche Complementari
Settore scientifico disciplinare MAT/01 - Logica Matematica
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura. In particolare il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca nel settore concorsuale di Logica Matematica, con particolare riferimento al trattamento formale dell’informazione in condizioni di incertezza, utilizzando i vari strumenti geometrici, algebrici e algoritmici che tale studio richiede. Il Ricercatore parteciperà ai seminari e ai convegni del settore, e darà il suo apporto ai progetti di ricerca nazionali ed internazionali attivati nel Dipartimento dal personale strutturato afferente al settore MAT/01.
E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 12.

Dipartimento di Medicina Sperimentale e Clinica: 2 posti
Settore concorsuale 06/D4 - Malattie Cutanee, Malattie Infettive e Malattie dell’Apparato Digerente
Settore scientifico disciplinare MED/17 - Malattie Infettive
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura. In particolare la ricerca prevederà le seguenti attività:

  1. Realizzazione di studi epidemiologici per definire il ruolo di alcune patologie infettive emergenti (malaria, dengue, malattia di Chagas, strongiloidosi, cisticercosi);
  2. Messa a punto di percorsi diagnostico e terapeutici per l’appropriata gestione di malattie emergenti legate ai fenomeni migratori da applicare presso il Centro di Riferimento Regionale per lo studio e la Cura delle Malattie Tropicali, AOUC;
  3. Contribuzione alla realizzazione di progetti multicentrici nazionali e internazionali incentrati sulle tematiche della salute globale (indagini epidemiologiche, trial clinici, ricerche in paesi tropicali) che coinvolgono la Clinica di Malattie Infettive.

Attività assistenziale: L’incaricato potrà svolgere attività assistenziale presso l’Ambulatorio Malattie Infettive e Tropicali, il Day Hospital e il reparto di degenza della SOD Malattie Infettive e Tropicali, AOU Careggi, compresa l’attività di consulenza presso altri reparti della stessa AOUC. L’attività assistenziale sarà tesa in particolare all’elaborazione e implementazione di percorsi assistenziali integrati secondo quello che oggi è ritenuto lo “standard of care” nell’ambito della medicina dei viaggi (pre e post partenza), in quello delle patologie di importazione (con particolare attenzione alle Malattie Tropicali Neglette), ma anche nell’ambito di patologie infettive cosmopolite. Infine l’incaricato parteciperà ad alcuni trial clinici.
L’attività assistenziale sarà svolta presso la SOD Malattie Infettive e Tropicali, DAI Specialità Medico-Chirurgiche.
E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 12.

Settore concorsuale 06/E2 - Chirurgia Plastica-Ricostruttiva, Chirurgia Pediatrica e Urologia
Settore scientifico disciplinare MED/24 - Urologia
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa nell’ambito della Scuola di Specializzazione in Urologia e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura. In particolare la ricerca verterà prevalentemente sull’oncologia chirurgica urologica con particolare attenzione alle neoplasie prostatiche e renali.
L’attività assistenziale sarà svolta presso la SOD Urologia 1, DAI Oncologia.
E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 15.

Dipartimento di Neuroscienze, dell’Area del Farmaco e della Salute del Bambino: 1 posto
Settore concorsuale 11/E1 - Psicologia Generale, Psicobiologia e Psicometria
Settore scientifico disciplinare M-PSI/02 - Psicobiologia e Psicologia Fisiologica
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nell’ambito dei settori scientifico disciplinari M-PSI/01, M-PSI/02 e M-PSI/03. In particolare la ricerca verterà sullo studio della funzione visiva e multisensoriale nell’uomo con tecniche psicofisiche, di imaging funzionale, computazionali e neuropsicologiche.
E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 12.

Dipartimento di Scienze Biomediche, Sperimentali e Cliniche: 2 posti
Settore concorsuale 05/F1 - Biologia Applicata
Settore scientifico disciplinare BIO/13 - Biologia Applicata
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura. In particolare la ricerca verterà sull’analisi funzionale e proteomica del mitocondrio di modelli cellulari ed animali per approfondire l’effetto di stimoli specifici che vengono prodotti in condizioni fisiologiche o in seguito a trattamento con molecole di interesse farmacologico.
E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 15.

Settore concorsuale 06/I1 - Diagnostica per Immagini, Radioterapia e Neuroradiologia
Settore scientifico disciplinare MED/36 - Diagnostica per Immagini e Radioterapia
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura. In particolare la ricerca verterà sulla gestione di trial clinici sulle malattie neurodegenerative con indagini funzionali (FDG-PET) e molecolari (recettoriali e di patologia). Per questi trial verranno impiegati sia radiofarmaci di uso clinico come FDG, ma anche radiofarmaci sperimentali quali ad esempio quelli per studiare il carico amiloideo cerebrale per i quali sarà anche necessario essere in grado di adempiere alle richieste legislative regolanti la ricerca clinica delle fasi di sviluppo dei farmaci. Sarà necessario anche scegliere o sviluppare e qualificare ed utilizzare estesamente metodi di analisi delle neuroimmagini funzionali e molecolari per i fini specifici delle ricerche suddette. Attività assistenziale clinica in neurologia, oncologia, cardiologia.
L’attività assistenziale sarà svolta presso la SOD Medicina Nucleare Biomoloecolare, DAI Diagnostica per Immagini.
E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 15.

Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia: 1 posto
Settore concorsuale 11/D2 - Didattica, Pedagogia Speciale e Ricerca Educativa
Settore scientifico disciplinare M-PED/03 - Didattica e Pedagogia Speciale
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura e nell’ambito dei corsi di Laurea di Scienze dell’Infanzia e Scienze della Formazione Primaria. In particolare le attività che il Ricercatore dovrà svolgere verteranno su tematiche relative alla dimensione didattica della organizzazione e gestione dei nidi e delle scuole dell’infanzia. Più specificamente le attività di ricerca dovranno implicare una riflessione sulla epistemologia della didattica dei servizi per l’infanzia, orientata dalle strategie della programmazione, osservazione, verifica e valutazione e documentazione. Le attività di ricerca dovranno essere sistematicamente orientate ad indagare le pratiche professionali delle educatrici e delle insegnanti dei servizi educativi per i bambini da 0 a 6 anni. L’impegno del Ricercatore dovrà inoltre essere orientato a valorizzare la proposta del Tuscany Approach, a sottolineare il forte legame che deve essere promosso fra mondo accademico e mondo delle professioni.
E’ richiesta la conoscenza di una lingua straniera a scelta del candidato tra inglese, francese e spagnolo.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 15.

Dipartimento di Scienze della Salute: 1 posto
Settore concorsuale 06/M1 - Igiene Generale e Applicata e Statistica Medica
Settore scientifico disciplinare MED/42 - Igiene Generale e Applicata
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura. In particolare la ricerca sarà focalizzata sulla sorveglianza epidemiologica delle malattie prevenibili mediante vaccinazione nella Regione Toscana. In particolare, sarà valutato l’impatto epidemiologico del piano di eliminazione del morbillo e della rosolia congenita, e le conseguenze in termini di riduzione della morbosità, complicanze ed ospedalizzazioni per varicella dei programmi universali di vaccinazione introdotti nello scorso quinquennio. Saranno inoltre condotte attività di sorveglianza sull’incidenza delle malattie pneumococciche nella popolazione anziana della provincia di Firenze, valutando le possibili modificazioni conseguenti all’applicazione di diverse strategie di immunizzazione. Sarà inoltre studiato il profilo di impatto clinico ed economico dell’eventuale introduzione nel calendario vaccinale dell’infanzia del vaccino contro il meningococco B recentemente approvato dall’Agenzia Europea dei Medicinali (EMA).
E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 15.

Dipartimento di Scienze della Terra: 1 posto
Settore concorsuale 04/A3 - Geologia Applicata, Geografia Fisica e Geomorfologia
Settore scientifico disciplinare GEO/05 - Geologia Applicata
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura. In particolare il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca e trasferimento delle conoscenze nel campo delle nuove tecnologie di monitoraggio del rischio idrogeologico, della definizione degli scenari di rischio, dell’attività di mitigazione del rischio e di supporto alla gestione delle emergenze. In particolare il Ricercatore dovrà sviluppare procedure e modelli innovativi per l’interpretazione di dati di monitoraggio da piattaforma satellitare, aviotrasportata o basata a terra, al fine di estrarre informazioni utili alla definizione di scenari di rischio ad uso della Protezione Civile. L’attività didattica sarà svolta, in particolare, nel campo della geologia applicata, dello studio dei rischi geologici e della protezione dei beni culturali.
E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 12.

Dipartimento di Scienze delle Produzioni Agroalimentari e dell’Ambiente: 1 posto
Settore concorsuale 07/E1 - Chimica Agraria, Genetica Agraria e Pedologia
Settore scientifico disciplinare AGR/13 - Chimica Agraria
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura, con particolare attenzione all’applicazione delle tecniche molecolari per lo studio dei processi biochimici del suolo.
E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 15.

Dipartimento di Scienze Giuridiche: 1 posto
Settore concorsuale 12/B2 - Diritto del Lavoro
Settore scientifico disciplinare IUS/07 - Diritto del Lavoro
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura. In particolare l’attività di ricerca avrà ad oggetto il diritto del lavoro e della sicurezza sociale, in un’ottica nazionale, europea e comparata.
E’ richiesta la conoscenza delle lingue inglese e francese.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 12.

Dipartimento di Scienze per l’Economia e l’Impresa: 2 posti
Settore concorsuale 13/A1 - Economia Politica
Settore scientifico disciplinare SECS-P/01 - Economia Politica
Profilo A: Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura. In particolare l’attività di ricerca riguarderà le problematiche qualificanti del settore SECS-P/01, ossia quelle relative all’elaborazione, conoscenza dei modelli e delle teorie economiche sia in condizioni di incertezza che certezza, sia statici che dinamici. Saranno pertanto inclusi gli sviluppi teorici e metodologici propri dell’economia, sia a livello micro che macroeconomico con particolare riguardo all’evoluzione storica delle discipline.
E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese che si intende accertare mediante la presentazione e discussione in tale lingua di parte delle pubblicazioni presentate per la valutazione.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 12.
Profilo B: Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura. In particolare l’attività di ricerca riguarderà le problematiche qualificanti del settore SECS-P/01, ossia quelle relative all’elaborazione, conoscenza dei modelli e delle teorie economiche sia in condizioni di incertezza che certezza, sia statici che dinamici. Saranno pertanto inclusi gli sviluppi teorici e metodologici propri dell’economia, con particolare riguardo ai temi teorici ed applicati delle teorie macroeconomiche.
E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese che si intende accertare mediante la presentazione e discussione in tale lingua di parte delle pubblicazioni presentate per la valutazione.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 12.

Dipartimento di Scienze Politiche e Sociali: 1 posto
Settore concorsuale 14/B2 - Storia delle Relazioni Internazionali, delle Società e delle Istituzioni Extraeuropee
Settore scientifico disciplinare SPS/06 - Storia delle Relazioni Internazionali
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura, con particolare riguardo alla “Storia delle relazioni internazionali” nel ventesimo secolo e alle intersezioni tra questa e la “Storia e istituzioni delle Americhe, dell’Africa e dell’Asia”.
E’ richiesta l’ottima conoscenza della lingua inglese e la buona conoscenza di almeno una seconda lingua straniera collegata ai temi di interesse dei candidati.
Numero massimo di pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 20.

Dipartimento di Statistica, Informatica, Applicazioni “G. Parenti”: 1 posto
Settore concorsuale 13/D1 - Statistica
Settore scientifico disciplinare SECS-S/01 - Statistica
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura. In particolare l’attività di ricerca riguarderà le problematiche qualificanti del settore SECS-S/01, ossia quelle relative all’analisi dei dati, al disegno e alla realizzazione di indagini ed esperimenti nei diversi settori applicativi, a fini descrittivi, interpretativi e decisionali. Saranno pertanto inclusi gli sviluppi teorici e metodologici propri della statistica descrittiva, esplorativa ed inferenziale nelle loro diverse articolazioni quali statistica matematica, teoria dei campioni, piano degli esperimenti, analisi statistica dei dati multivariati, analisi statistiche delle serie temporali e spaziali; di tali argomenti sono parte integrante le moderne problematiche relative alla gestione ed elaborazione informatica dei dati.
E’ richiesta la conoscenza della lingua inglese che si intende accertare mediante la presentazione e discussione in tale lingua di parte delle pubblicazioni presentate per la valutazione.
Numero massimo delle pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 12.

Dipartimento di Storia, Archeologia, Geografia, Arte e Spettacolo: 1 posto
Settore concorsuale 10/A1 - Archeologia
Settore scientifico disciplinare L-ANT/08 - Archeologia Cristiana e Medievale
Il Ricercatore dovrà svolgere attività di ricerca, di didattica, didattica integrativa e di servizio agli studenti nel settore concorsuale e disciplinare oggetto della procedura. In particolare l’attività di ricerca avrà per oggetto tematiche relative a problemi dell’insediamento in area mediterranea, sia europea che del Vicino Oriente; ad aspetti inerenti metodologie archeomatiche, in particolare in connessione alle archeologie ‘leggere’; a procedure relative ai settori caratterizzanti l’Archeologia Pubblica. L’attività didattica integrativa comporterà in particolare il coordinamento delle attività di Laboratorio (LAM) e la conduzione di ricerche sul campo.
E’ richiesta un’ottima conoscenza della lingua inglese; particolare rilievo verrà dato alla conoscenza delle lingue francese e spagnolo.
Numero massimo di pubblicazioni da presentare da parte del candidato: 12.

Del presente bando è dato avviso sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana; dal giorno successivo a quello della pubblicazione decorrono 30 giorni per la presentazione delle domande.

Articolo 2
Requisiti di ammissione e cause di esclusione

Può partecipare alla selezione chi è in possesso del titolo di dottore di ricerca o equivalente, ovvero del diploma di specializzazione medica, ovvero di laurea magistrale, o equivalente, unitamente ad un curriculum scientifico-professionale idoneo allo svolgimento di attività di ricerca.
I requisiti devono essere posseduti alla data di scadenza del bando, pena l’esclusione.
Sono altresì esclusi:

  1. coloro che hanno avuto contratti in qualità di assegnista di ricerca e di Ricercatore a tempo determinato, ai sensi degli articoli 22 e 24 della legge 240/2010, presso l’ateneo di Firenze o presso altri atenei italiani, statali, non statali o telematici, nonché gli enti di cui al comma 1 dell’articolo 22 della medesima legge per un periodo che, sommato alla durata prevista dal contratto del posto messo a bando, superi complessivamente i dodici anni, anche non continuativi, come previsto dal Regolamento di Ateneo;
  2. i soggetti già assunti a tempo indeterminato come professori universitari di prima o di seconda fascia o come Ricercatori ancorché cessati dal servizio;
  3. coloro che abbiano un grado di parentela o di affinità fino al quarto grado compreso, o un rapporto di coniugio con un professore appartenente al Dipartimento, ovvero con il Rettore, il Direttore Generale, o un componente del Consiglio di Amministrazione.

Non sono, altresì, ammessi alla selezione coloro i quali, alla data di scadenza del bando:

  • siano esclusi dal godimento dei diritti civili e politici;
  • siano stati destituiti o dispensati dall’impiego presso una Pubblica Amministrazione o siano stati dichiarati decaduti da altro impiego statale ai sensi del D.P.R. 3/1957;

L’esclusione dalla valutazione è disposta con motivato decreto del Rettore ed è comunicata all’interessato.

Articolo 3
Domanda di ammissione e termine di presentazione

Coloro che intendono partecipare alla selezione di cui all’art. 1 sono tenuti a presentare domanda di ammissione, in carta semplice (RTF, PDF) al Magnifico Rettore dell’Università degli Studi di Firenze – Piazza San Marco, 4 – 50121 Firenze, entro il termine perentorio di trenta giorni che decorrono dal giorno successivo a quello di pubblicazione dell’avviso nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, pena l’esclusione.
La domanda deve essere debitamente firmata e presentata unitamente a copia di un documento di identità personale, pena l’esclusione.
La domanda può essere spedita a mezzo raccomandata con avviso di ricevimento all’indirizzo sopra indicato oppure consegnata direttamente all’Ufficio Archivio Corrente, Piazza San Marco n. 4 – 50121 Firenze, nel seguente orario: dal lunedì al venerdì dalle 09.00 alle 13.00; l’Ufficio rilascerà la ricevuta di consegna della domanda. Sono valide le raccomandate pervenute oltre la data di scadenza, purché spedite entro i termini; a tal fine fa fede il timbro dell’ufficio postale accettante.
La partecipazione alla selezione comporta il versamento di un contributo di € 10,50 a copertura delle spese postali, non rimborsabile, attesa la sua destinazione in qualsivoglia evenienza.
Il versamento dovrà essere effettuato sul conto corrente postale n. 5504 intestato all’Università degli Studi di Firenze, con l’indicazione obbligatoria della causale “Contributo partecipazione selezione Ricercatore a tempo determinato”.
La ricevuta del versamento deve essere allegata alla domanda di partecipazione. In caso di mancato versamento del predetto contributo, in via eccezionale se ne farà richiesta, con l’avvertenza che qualora non venga regolarizzato il versamento entro dieci giorni dalla richiesta inoltrata dall’Amministrazione, il candidato sarà escluso dalla selezione senza ulteriore formalità.
Il candidato portatore di handicap dovrà specificare l’ausilio necessario in relazione al proprio handicap nonché l’eventuale necessità di tempi aggiuntivi per l’espletamento della discussione.
I candidati devono allegare alla domanda:

  1. curriculum vitae/curriculum scientifico-professionale idoneo allo svolgimento di attività di ricerca (secondo quanto previsto all’art. 2, primo capoverso), in doppia copia e firmato, presentato esclusivamente sotto forma di dichiarazione sostitutiva di certificazione e atto di notorietà, attestante il possesso dei titoli in esso riportati, utilizzando l’apposito modello (RTF, PDF);
  2. elenco delle pubblicazioni in doppia copia, firmato (nel caso in cui il bando preveda, per il settore concorsuale di interesse, un limite al numero delle pubblicazioni, il candidato dovrà segnalare quelle che ritiene utili ai fini della presente selezione);
  3. copia di un documento di identità personale;
  4. copia del codice fiscale;
  5. ricevuta del versamento del contributo di partecipazione di 10,50 euro.

L’Amministrazione si riserva la facoltà di procedere ad idonei controlli sulla veridicità del contenuto delle dichiarazioni sostitutive.
Le pubblicazioni sono trasmesse a cura del candidato nei tempi e nei modi di cui al successivo art. 4.
I cittadini extracomunitari residenti in Italia possono avvalersi della facoltà di cui al precedente punto 1) del presente articolo limitatamente ai casi in cui si tratti di comprovare stati, fatti e qualità personali certificabili o attestabili da parte di soggetti pubblici o privati italiani. In tutti gli altri casi dovranno presentare un curriculum, un elenco delle pubblicazioni e documenti e titoli in originale o in copia autenticata legalizzati dalle competenti autorità consolari italiane e corredati da una traduzione in lingua italiana certificata conforme al testo straniero, redatta dalle stesse autorità consolari ovvero da un traduttore ufficiale.

Articolo 4
Invio delle pubblicazioni

Nei trenta giorni successivi alla data di pubblicazione della composizione della Commissione, i candidati devono far pervenire le pubblicazioni alla sede presso la quale si svolgerà la selezione, in unico plico indirizzato al Direttore del Dipartimento.
La sede della selezione sarà indicata nel decreto di nomina della Commissione, pubblicato sul sito internet di Ateneo.
Le pubblicazioni devono essere presentate nel numero massimo previsto, per ciascun settore concorsuale, all’art. 1 del presente bando. In caso di pubblicazioni in copia, utilizzare il modello di dichiarazione sostitutiva dell’atto di notorietà (RTF, PDF).
Per le pubblicazioni totalmente o parzialmente prodotte in Italia devono essere adempiuti gli obblighi previsti dalla Legge 106/2004 e dal relativo Regolamento emanato con D.P.R. 252/2006, citati nelle premesse. Per i lavori prodotti all’estero deve risultare la data ed il luogo di pubblicazione.
Non è consentito il riferimento a titoli e pubblicazioni presentati presso questa Amministrazione o a documenti allegati alla domanda di partecipazione ad altra selezione.
I titoli e le pubblicazioni devono essere posseduti alla data di scadenza del presente bando.
Sul plico devono essere indicati il settore concorsuale e il settore scientifico disciplinare cui il candidato intende partecipare.
I plichi pervenuti oltre i termini sopraindicati non saranno presi in considerazione.
Il mancato invio delle pubblicazioni alla sede della selezione entro il termine prescritto equivale a rinuncia formale alla partecipazione alla procedura stessa.
La Commissione giudicatrice non prenderà in considerazione pubblicazioni difformi o in edizione diversa da quelle indicate nella domanda di partecipazione alla selezione. Nel caso in cui le pubblicazioni presentate siano in numero maggiore rispetto a quelle previste all’art. 1 del presente bando per ciascun settore concorsuale, il responsabile del procedimento, previa segnalazione da parte della Commissione, contatterà il candidato per la necessaria regolarizzazione.
I candidati stranieri presentano le pubblicazioni e gli altri documenti nella lingua originale di edizione, accompagnandole con una traduzione dattiloscritta in lingua italiana, salvo il caso della lingua inglese e i casi di partecipazione a selezioni per settori linguistici. Per le pubblicazioni in copia e per la dichiarazione di conformità della traduzione all’originale, si applica quanto previsto all’art. 3, ultimo comma.

Articolo 5
Commissione giudicatrice

La Commissione giudicatrice è composta da tre membri scelti tra professori e ricercatori a tempo indeterminato, di cui almeno uno esterno all’Ateneo, appartenenti allo stesso settore concorsuale oggetto della selezione o, in caso di motivata necessità, a settori affini, di cui almeno un professore ordinario in qualità di Presidente.
La nomina è disposta con decreto del Rettore, su proposta del Consiglio del Dipartimento interessato, dopo la scadenza del termine di presentazione delle domande.
Il decreto di nomina è pubblicato sul sito internet di Ateneo.
Eventuali istanze di ricusazione di uno o più componenti la Commissione giudicatrice da parte di candidati, ai sensi degli articoli 51 e 52 del Codice di Procedura Civile, devono essere presentate al Rettore nel termine perentorio di dieci giorni dalla pubblicazione della composizione della Commissione sul sito internet di Ateneo. Se la causa di ricusazione è sopravvenuta successivamente al termine di cui sopra, purché anteriormente alla data di insediamento della Commissione, il termine decorre dalla sua insorgenza.
Il rigetto dell’istanza di ricusazione non può essere dedotto come causa di successiva ricusazione.

Articolo 6
Adempimenti della Commissione e discussione dei titoli

La Commissione giudicatrice, previa dichiarazione dei singoli componenti della insussistenza delle cause di incompatibilità e di assenza di conflitto di interessi tra di loro, predetermina i criteri di massima secondo criteri e parametri riconosciuti anche in ambito internazionale, individuati con D.M. 243 del 25 maggio 2011 e nel seguito indicati.
Per le determinazioni di cui sopra la Commissione può avvalersi di strumenti telematici di lavoro collegiale, previa autorizzazione del Rettore. La Commissione comunica i criteri di massima al responsabile del procedimento che ne assicura la pubblicità, tramite pubblicazione sul sito internet di Ateneo, almeno sette giorni prima della prosecuzione dei lavori della Commissione.
Decorsi i sette giorni dalla data di pubblicazione dei criteri, la Commissione prende atto dei titoli e delle pubblicazioni scientifiche trasmesse dai candidati e quindi valuta preliminarmente i candidati con motivato giudizio analitico sui titoli, sul curriculum e sulla produzione scientifica, ivi compresa la tesi di dottorato, secondo i seguenti criteri e parametri di cui al citato D.M. 243/2011:

  1. dottorato di ricerca o equipollenti, ovvero, per i settori interessati, il diploma di specializzazione medica o equivalente, conseguito in Italia o all'estero;
  2. eventuale attività didattica a livello universitario in Italia o all'estero;
  3. documentata attività di formazione o di ricerca presso qualificati istituti italiani o stranieri;
  4. documentata attività in campo clinico relativamente ai settori concorsuali nei quali sono richieste tali specifiche competenze;
  5. realizzazione di attività progettuale relativamente ai settori concorsuali nei quali è prevista;
  6. organizzazione, direzione e coordinamento di gruppi di ricerca nazionali e internazionali, o partecipazione agli stessi;
  7. titolarità di brevetti relativamente ai settori concorsuali nei quali è prevista;
  8. relatore a congressi e convegni nazionali e internazionali;
  9. premi e riconoscimenti nazionali e internazionali per attività di ricerca;
  10. diploma di specializzazione europea riconosciuto da Board internazionali, relativamente a quei settori concorsuali nei quali è prevista.

La valutazione di ciascun titolo sopra indicato è effettuata considerando specificamente la significatività che esso assume in ordine alla qualità e quantità dell'attività di ricerca svolta dal singolo candidato.
Le Commissioni giudicatrici, nell’effettuare la valutazione preliminare comparativa dei candidati, prendono in considerazione esclusivamente pubblicazioni o testi accettati per la pubblicazione secondo le norme vigenti, nonché saggi inseriti in opere collettanee e articoli editi su riviste in formato cartaceo o digitale con l'esclusione di note interne o rapporti dipartimentali. La tesi di dottorato o dei titoli equipollenti sono presi in considerazione anche in assenza delle condizioni di cui al presente comma.
Le Commissioni giudicatrici effettuano la valutazione comparativa delle pubblicazioni sulla base dei seguenti criteri:

  1. originalità, innovatività, rigore metodologico e rilevanza di ciascuna pubblicazione scientifica;
  2. congruenza di ciascuna pubblicazione con il settore concorsuale per il quale è bandita la procedura e con il profilo definito esclusivamente tramite indicazione del settore scientifico disciplinare, ovvero con tematiche interdisciplinari ad esso correlate;
  3. rilevanza scientifica della collocazione editoriale di ciascuna pubblicazione e sua diffusione all'interno della comunità scientifica;
  4. determinazione analitica, anche sulla base di criteri riconosciuti nella comunità scientifica internazionale di riferimento, dell'apporto individuale del candidato nel caso di partecipazione del medesimo a lavori in collaborazione.

Le Commissioni devono altresì valutare la consistenza complessiva della produzione scientifica del candidato, l'intensità e la continuità temporale della stessa, fatti salvi i periodi, adeguatamente documentati, di allontanamento non volontario dall'attività di ricerca, con particolare riferimento alle funzioni genitoriali.
Nell'ambito dei settori concorsuali in cui ne è riconosciuto l'uso a livello internazionale, le Commissioni, nel valutare le pubblicazioni, si avvalgono anche dei seguenti indicatori, riferiti alla data di scadenza dei termini delle candidature:

  1. numero totale delle citazioni;
  2. numero medio di citazioni per pubblicazione;
  3. "impact factor" totale;
  4. "impact factor" medio per pubblicazione;
  5. combinazioni dei precedenti parametri atte a valorizzare l'impatto della produzione scientifica del candidato (indice di Hirsch o simili).

Terminata la valutazione preliminare, sono ammessi alla discussione tutti i candidati se il numero totale degli stessi non è superiore a sei; in caso contrario, in base ai risultati della valutazione preliminare, sono ammessi i candidati comparativamente più meritevoli, in misura compresa tra il 10 ed il 20 per cento del totale, e comunque in numero non inferiore a sei unità.
La data e l’orario della discussione sarà comunicata ai candidati esclusivamente tramite posta elettronica almeno venti giorni prima dello svolgimento della prova. La data verrà altresì resa nota sul sito internet di Ateneo.
La discussione è pubblica e avviene con riferimento ai titoli e alla produzione scientifica. E’ previsto lo svolgimento di una prova orale, contestuale alla discussione, volta ad accertare l’adeguata conoscenza della lingua richiesta. A seguito della discussione, la Commissione attribuisce un punteggio ai titoli e a ciascuna delle pubblicazioni presentate dai candidati ammessi alla discussione.
I candidati devono presentarsi al colloquio muniti di uno dei seguenti documenti di riconoscimento: a) carta di identità; b) passaporto; c) patente automobilistica; d) tessera di riconoscimento rilasciata dall’università e) porto d'armi; f) tessera postale; g) libretto ferroviario personale.
Gli atti della Commissione sono costituiti dai verbali delle singole riunioni. Ne sono parte integrante e necessaria la valutazione preliminare sui titoli e le pubblicazioni dei candidati, il punteggio assegnato ai titoli e alle pubblicazioni a seguito della discussione, la valutazione della prova orale sulla lingua straniera, nonché l’individuazione dell’idoneo.
La Commissione è tenuta a concludere i lavori entro 90 giorni dalla data di nomina. Il Rettore, valutati i motivi della richiesta della Commissione, può concedere una proroga di 30 giorni ovvero, con provvedimento motivato, avviare le procedure per la sostituzione dei componenti cui siano imputabili le cause del ritardo, stabilendo un nuovo termine per la conclusione dei lavori.

Articolo 7
Approvazione degli atti e conclusione del procedimento

Il procedimento di selezione si conclude con il provvedimento di approvazione degli atti.
La Commissione consegna gli atti al Rettore che nei successivi 30 giorni, previo controllo di legittimità, li approva con proprio provvedimento. Detto provvedimento è pubblicato sul Bollettino Ufficiale dell’Università e reso disponibile sul sito internet di Ateneo. Nel caso in cui si riscontrino irregolarità il Rettore rinvia con provvedimento motivato gli atti alla Commissione, assegnando un termine per la conclusione dei lavori.

Articolo 8
Responsabile del procedimento

Il responsabile del procedimento amministrativo è la dott.ssa Monica Piccini, indirizzo e-mail: monica.piccini@unifi.it, oppure personaledocente@unifi.it; per informazioni contattare i seguenti numeri telefonici: 055-2757/220/224/225.

Articolo 9
Proposta di chiamata

Il Consiglio del Dipartimento, acquisito il decreto di approvazione degli atti, procede entro 15 giorni alla formulazione della proposta di chiamata.
Qualora decida di non effettuare la chiamata, il Consiglio dovrà motivarne adeguatamente le ragioni.
La delibera contenente la proposta di chiamata è sottoposta all’approvazione del Consiglio di Amministrazione.

Articolo 10
Stipula del contratto

Il Direttore del Dipartimento interessato, entro dieci giorni dalla delibera del Consiglio di Amministrazione, invita il Ricercatore a stipulare il contratto individuale di lavoro e a presentare nei successivi 30 giorni la documentazione prescritta dalle disposizioni vigenti e quella prevista dal bando.
Il contratto avrà durata triennale e potrà essere prorogato per due anni e per una sola volta, previa positiva valutazione delle attività di ricerca e di didattica svolte, effettuata sulla base del D.M. 24 maggio 2011, n. 242.
E’ vietato stipulare contratti con coloro che abbiano un grado di parentela o di affinità fino al quarto grado compreso, o un rapporto di coniugio, con un professore appartenente al Dipartimento, ovvero con il Rettore, il Direttore Amministrativo, o un componente del Consiglio di Amministrazione, ai sensi dell’art. 18, comma 1, lettere b) e c) della Legge 240/2010.
Il trattamento economico è pari al trattamento iniziale del Ricercatore confermato a tempo pieno, ai sensi dell’art. 16, comma 1 del Regolamento di Ateneo.
Il trattamento economico dell’attività assistenziale sarà determinato dall’Azienda Ospedaliero Universitaria Careggi.

Articolo 11
Trattamento dei dati

I dati trasmessi dai candidati con la domanda di partecipazione alla selezione, ai sensi dei Regolamenti di Ateneo di attuazione del codice di protezione dei dati personali in possesso dell’Università degli Studi di Firenze e per il trattamento dei dati sensibili e giudiziari, saranno trattati per le finalità di gestione della procedura di selezione e dell’eventuale procedimento di assunzione in servizio. In qualsiasi momento gli interessati potranno esercitare i diritti di cui al D.Lgs. 30 giugno 2003, n. 196 (Codice in materia di protezione dei dati personali).

Articolo 12
Pubblicità

Il presente bando è pubblicato sul Bollettino Ufficiale dell’Università ed è disponibile sul sito internet di Ateneo; è altresì inviato al MIUR e all’Unione Europea ai fini della pubblicazione sui rispettivi siti istituzionali.

Firenze, 12 dicembre 2012

F.to IL DIRIGENTE RESPONSABILE
Dott.ssa Maria Orfeo

F.to IL RETTORE
Prof. Alberto Tesi

 
ULTIMO AGGIORNAMENTO
18.12.2012
social shareFacebook logo Twitter logo