Università degli Studi - Firenze
  Stampa la pagina corrente   Mostra la posizione di questa pagina nella mappa

Procedure di assunzione personale a tempo determinato

L'assunzione del personale con rapporto di lavoro a tempo determinato ha luogo mediante utilizzo delle graduatorie dei concorsi pubblici, a seguito della stipula di un contratto individuale di lavoro nel quale vengono indicati:

  • tipologia del rapporto di lavoro (tempo pieno e/o tempo parziale)
  • data di inizio del rapporto di lavoro
  • categoria, posizione economica ed area 
  • durata del periodo di prova.

Il periodo di prova è proporzionato al periodo di servizio prestato. Ai fini del compimento del suddetto periodo di prova si terrà conto del solo servizio prestato. Esso viene sospeso in caso di assenza per malattia e negli altri casi espressamente previsti dalle norme vigenti.

In caso di assunzione a tempo parziale, ai sensi dell’art. 18 del C.C.N.L. del 09.08.00, il contratto individuale deve indicare l’articolazione dell’orario di lavoro assegnata nell’ambito delle tipologie di cui allo stesso articolo.

Nel caso di assunzione a tempo parziale nel contratto verrà definita la percentuale della prestazione lavorativa, rinviando la concreta articolazione oraria ad un accordo con il responsabile della struttura di destinazione.

Il dipendente neoassunto non deve avere altri rapporti di impiego pubblico o privato e non deve trovarsi in nessuna delle situazioni di incompatibilità o cumulo di impieghi richiamate dalle disposizioni vigenti e, in particolare, dall’art. 53 del D. Lgs. n. 165/01, salvo quanto previsto dall’art. 18, comma 8 del C.C.N.L. 09.08.00, in caso di assunzione a tempo parziale.


All’atto della stipula del contratto il dipendente deve compilare i moduli utili alla creazione della sua posizione giuridico-economica che si trovano alla pagina della modulistica.

Entro il termine di trenta giorni dall’assunzione il dipendente deve produrre un’attestazione medica comprovante l’idoneità fisica all’impiego rilasciata dall’autorità sanitaria della A.S.L. di appartenenza o da un medico militare.

Gli Uffici dell’Area Risorse Umane verificheranno successivamente, presso le competenti procure, l’assenza di carichi penali pendenti dichiarati dall’interessato.

Dopo la firma del contratto, il dipendente assume servizio presso la struttura di destinazione.

Il dirigente o il responsabile dell'ufficio, a cui è formalmente assegnato il dipendente, deve comunicare tempestivamente l'effettiva presa di servizio e la tipologia oraria adottata per la predisposizione del pagamento dello stipendio.

Gli Uffici dell’Area Risorse Umane, sulla base dell'orario adottato, determinano le ferie, i recuperi festività soppresse ed eventuali altre spettanze proporzionandoli al servizio prestato nell'anno.

Il dipendente che adotti la tipologia oraria con 1 o 2 rientri pomeridiani (orario previsto di 9 ore con pausa di almeno 1/2 ora nella fascia oraria 13.00-15.00), ha diritto alla corresponsione di tickets mensa che gli vengono consegnati dal responsabile della sede di assegnazione.

Modulistica

Normativa di riferimento

  • D.Lgs. 30.03.01, n. 165 e successive modifiche ed integrazioni
  • C.C.N.L. 09.08.00 - C.C.N.L. 13.05.03 - C.C.N.L. 27.01.05 - C.C.N.L. 28.03.06 (testo coordinato in pdf)
  • Direttiva n. 2/2010 del Ministro per la Pubblica Amministrazione e l'Innovazione per il monitoraggio del lavoro flessibile ai sensi dell'art. 36, comma 3, del D. L.vo n.165/2001 (pdf)
 
ultimo aggiornamento: 17-Feb-2010
social iconsFacebook Twitter YouTube Behance Google+ Instagram