Salta gli elementi di navigazione
home page > unifi comunica > News > Gli assetti della comunicazione pubblica in Toscana
Stampa la notizia

News

Gli assetti della comunicazione pubblica in Toscana

Ricerca del Dipartimento di Scienze politiche e sociali su 269 comuni della regione

Un’indagine su 269 Comuni toscani - e che ha coinvolto in modo specifico 20 enti locali – per capire “da dentro” come funziona la comunicazione pubblica.

La ricerca si intitola “Nuove geometrie, per nuove geografie. Gli assetti della comunicazione pubblica toscana” ed è stata svolta da un gruppo del Dipartimento di Scienze politiche e sociali – DSPS dell’Università di Firenze, con la guida di Laura Solito.

I risultati del progetto, finanziato dall’Ente Cassa di Risparmio di Firenze e condotto con la collaborazione logistica del Comune di Firenze e di Anci Toscana, saranno presentati giovedì 26 maggio nel corso di una giornata di studio alla Biblioteca delle Oblate (via dell’Oriuolo, 24- ore 9.15), dedicata ad approfondire come la comunicazione sia gestita dentro le organizzazioni, quali strutture, competenze, relazioni e strumenti si usano oggi per comunicare e informare il cittadino e il territorio.

La ricerca si colloca negli scenari di profondo cambiamento che hanno interessato anche le Pubbliche Amministrazioni: l’uso crescente delle nuove tecnologie e dei social network, la personalizzazione della politica, la necessità di dotarsi di nuove competenze per rispondere a bisogni più evoluti e a una domanda di trasparenza dell’agire pubblico. Al contempo, la PA si trova a fare i conti con una costrizione economica che impone una razionalizzazione delle risorse, anche umane e con la sensazione di operare in clima di lavoro emergenziale. Quali dunque le strade percorse dai Comuni intervistati? E quali quelle percorribili?

La giornata si apre con il saluto della vicesindaca del Comune di Firenze Cristina Giachi, del vicepresidente Ente Cassa di Risparmio di Firenze Pierluigi Rossi Ferrini, del segretario generale Anci Toscana Simone Gheri. Laura Solito presenta i percorsi della ricerca, illustrata quindi da Silvia Pezzoli e Letizia Materassi.

Segue una tavola rotonda, moderata da Barbara Tonetto, per discutere sull’attualità della Legge 150. Intervengono Mario Andrea Ettorre, Dirigente alla comunicazione Comune di Firenze; Gea Ducci, Università di Urbino; Alberto Zanobini, Direttore generale Ospedale Pediatrico Meyer.

In conclusione un’altra discussione su “Mediare o disintermediare. Questo è il problema”. Modera Carlo Sorrentino. Intervengono Paolo Ciampi, Direttore Agenzia per le attività di informazione degli organi di governo Regione Toscana; Alessandro Lovari, Università di Sassari; Fabrizio Stelo, responsabile stampa e comunicazione della Prefettura di Firenze.

24 Maggio 2016