Salta gli elementi di navigazione
altre sezioni
Home > unifi comunica > News > Orientamento, dalla Scuola all'Università in continuità
Stampa la notizia   

News

Orientamento, dalla Scuola all'Università in continuità

Una riflessione a cinque anni dall'avvio della collaborazione con l'Ufficio Scolastico Regionale

L'orientamento alla scelta universitaria si sta sempre più affermando come un'opportunità per gli studenti per la costruzione del proprio futuro. Per questo cinque anni fa l'Ateneo e l'Ufficio Scolastico Regionale per la Toscana hanno iniziato un percorso congiunto per facilitare attraverso svariati strumenti e iniziative il passaggio degli studenti della Scuola secondaria di secondo grado all'Università.

I risultati e le prospettive di questa esperienza sono stati presentati in Aula Magna venerdì 7 aprile nel convegno "Dalla Scuola all'Università in continuità", aperto dai saluti del rettore Luigi Dei.  hanno partecipato Domenico Petruzzo (Ufficio Scolastico Regionale - USR per la Toscana), il vicesindaco e assessore all'Università del Comune di Firenze Cristina Giachi, Lorenzo Bacci (DSU-Regione Toscana) e Luca Lischi (Regione Toscana). Un saluto ai partecipanti ai lavori è stato inviato dal sottosegretario MIUR Gabriele Toccafondi.

"Per l'efficacia dell'orientamento – ha spiegato il prorettore vicario  con delega all'innovazione della didattica Vittoria Perrone Compagni, coordinatrice dell'iniziativa – è assolutamente necessaria una stretta collaborazione fra istituzioni, e occorre progettare e realizzare azioni che si rivolgano ai docenti ma anche alle famiglie a sostegno dei processi decisionali dei ragazzi. Ne dà testimonianza la proficua collaborazione di questi anni con l'Ufficio Scolastico Regionale".

Fra le varie azioni messe in campo la pubblicazione di una guida alle iniziative di orientamento dell'Ateneo, la realizzazione della piattaforma informatica DIALOGO per condividere più agevolmente  le informazioni e gli eventi con le Scuole, la programmazione di seminari per docenti e genitori, l'avvio dei percorsi di alternanza Scuola-Università (Legge 107/2015) come momenti di orientamento e di esperienza di vita accademica.

"Il nostro Ateneo ha realizzato, fra gli altri, uno strumento appositamente pensato per diminuire la dispersione e l'insuccesso formativo dei giovani – ha ricordato il delegato all'orientamento Sandra Furlanetto -. Si tratta del test di orientamento rivolto alle quarte classi della scuola secondaria di secondo grado, che permette agli studenti di autovalutarsi sia in ambito disciplinare che motivazionale in relazione alla futura scelta universitaria. Nel 2015-2016 lo hanno sostenuto più di cinquemila studenti – ha proseguito Furlanetto - e i risultati sono incoraggianti: analisi statistiche sui tassi di abbandono (ritiro dagli studi) rivelano che i dati relativi agli studenti immatricolati che hanno sostenuto il test sono migliori di circa dieci punti percentuali rispetto a quelli degli immatricolati nello stesso anno che non hanno sostenuto il test".

Altra iniziativa è stata la realizzazione – coordinata da docenti universitari e delle superiori – di alcuni compendi  delle discipline scientifiche di base (matematica, fisica, chimica, biologia e logica) che saranno messi a disposizione online sulla piattaforma informatica DIALOGO come strumento di avvicinamento e supporto  ai test di valutazione delle competenze in ingresso o per l'accesso ai corsi a numero programmato.

All'incontro, oltre a Sandra Furlanetto, sono intervenuti Eleonora Marchionni (MIUR), Donatella Ciuffolini (USR Toscana), Annamaria Di Fabio, delegata alla consulenza psicologica nell'orientamento e job placement dell'ateneo fiorentino.

(Programma completo dell'evento)

07 Aprile 2017