Salta gli elementi di navigazione
home page > unifi comunica > News > Fusione del ghiaccio, misurazione sperimentale del processo grazie al laser
Stampa la notizia

News

Fusione del ghiaccio, misurazione sperimentale del processo grazie al laser

Pubblicazione su PNAS di team del Dipartimento di Chimica operante al LENS 
La fusione del ghiaccio al rallentatore. Uno dei più diffusi passaggi di stato che interessano l'acqua è stato misurato in scale dimensionali e temporali finora inesplorate.

E' l'obiettivo raggiunto da uno studio pubblicato su PNAS (Proceedings of National Academy of Science) ad opera di ricercatori del Dipartimento di Chimica dell'Università di Firenze che, al Laboratorio Europeo di Spettroscopia Non lineare (LENS), per la prima volta hanno ottenuto sperimentalmente una misurazione del processo di fusione del ghiaccio in tempi che vanno dal nanosecondo (un miliardo di secondo), al di sotto del quale si possono effettuare solo simulazioni al computer o misure con laser ultraveloci, fino alla decina di millisecondi (millesimi di secondo) laddove si possono usare tecniche fotografiche. La crescita delle particelle di liquido è stata seguita istante per istante nel regime mesoscopico: da dimensioni di poche decine di nanometri fino ai micron (milionesimi di metro). 
Al lavoro hanno collaborato - per il CNR - l'Istituto di Chimica dei Composti Organo Metallici e l'Istituto Nazionale di Ottica, oltre all'Università di Perugia. 

(Leggi tutta la news su UnifiMagazine)
09 Giugno 2017