Salta gli elementi di navigazione
Home page > Ateneo nel mondo > Erasmus+ > Accordi Bilaterali

Accordi Bilaterali

Procedure di Ateneo per la stipula e il rinnovo

Le mobilità di studenti e docenti avvengono nell’ambito di accordi stipulati tra l’Università di Firenze e uno degli Istituti di Istruzione Superiore dei Paesi partecipanti al Programma.
La scelta dell’Ateneo è quella di procedere alla stipula di “Accordi di Ateneo” che, in quanto tali, vengono conclusi tra le due Università interessate, e non dalle singole Scuole. Spetta tuttavia alle Scuole avviare i primi contatti con le diverse Istituzioni e verificare la disponibilità delle rispettive strutture ad accogliere studenti e/o docenti. L’accordo bilaterale, in quanto Accordo di Ateneo, è firmato dal Rettore dell’Università di Firenze, o dal suo delegato, e inoltrato, a cura dell’Ufficio Orientamento, Mobilità Internazionale e Servizi agli Studenti, all'Università partner perché sia controfirmato per accettazione dal Rettore, o dal suo delegato.

In vista della predisposizione di tali accordi, l'Ufficio Orientamento, Mobilità Internazionale e Servizi agli Studenti raccoglie, di solito entro la fine di settembre di ogni anno, tutte le proposte provenienti dalle 10 Scuole per l’anno accademico successivo.

I docenti interessati possono mettersi in contatto con il Delegato Erasmus presso il Servizio Relazioni Internazionali della rispettiva Scuola, per segnalare eventuali modifiche, aggiunte o cancellazioni agli scambi esistenti.

 

Stipula di un nuovo accordo o apertura di un nuovo scambio nell’ambito di un accordo già in vigore

Il docente di riferimento dell’Università di Firenze invia al proprio corrispondente dell’Università partner un modulo di accordo preliminare (Preliminary Agreement - rtf - pdf), nel quale devono essere riportate tutte le informazioni necessarie per la stipula dell’accordo, compreso il codice identificativo Erasmus dell’Università straniera (per informazioni sulle Università partner eleggibili si prega di consultare il sito EACEA).
Una volta ricevuto il documento approvato dal docente dell’Università partner, il professore interessato lo consegnerà al Delegato Erasmus di Scuola che provvederà a comunicare, di norma entro il 30 settembre di ogni anno, l’elenco degli scambi da confermare, modificare e attivare all’Ufficio Orientamento, Mobilità Internazionale e Servizi agli Studenti del Rettorato.
Nel caso in cui l’Università straniera modifichi le proposte presentate (probabilità che a volte si verifica anche indipendentemente dagli accordi presi tra gli interessati), l’Ufficio Orientamento, Mobilità Internazionale e Servizi agli Studenti avrà cura di contattare il Delegato Erasmus della Scuola coinvolta.

Rinnovo di un accordo Erasmus senza modifiche

Gli scambi presenti all’interno degli accordi in vigore si intendono annualmente e tacitamente rinnovati, nel caso non vengano comunicate modifiche da parte dei Delegato Erasmus di Scuola entro la consueta scadenza del 30 settembre di ogni anno. Nel caso in cui l’Università partner formuli delle variazioni agli accordi in vigore, l’Ufficio Orientamento, Mobilità Internazionale e Servizi agli Studenti provvederà ad informare il Delegato Erasmus della Scuola interessata.

Rinnovo di un accordo Erasmus con modifiche

Il docente dell’Università di Firenze che intenda modificare e/o integrare un flusso esistente deve comunicare tali variazioni, ovvero la cancellazione del flusso stesso, al Delegato Erasmus della propria Scuola, che invierà gli aggiornamenti necessari all’Ufficio Orientamento, Mobilità e Collaborazioni Studentesche del Rettorato, entro la consueta scadenza del 30 settembre di ogni anno. Qualora l’Università partner presenti a sua volta delle controproposte, l’Ufficio Orientamento, Mobilità Internazionale e Servizi agli Studenti del Rettorato provvederà ad informare il Delegato della Scuola interessata.

A cura dell’Ufficio Orientamento, Mobilità Internazionale e Servizi agli Studenti

 
ultimo aggiornamento: 22-Dic-2016