Salta gli elementi di navigazione
Home page > Ateneo > Amministrazione > Documentazione degli uffici > Ufficio Relazioni Internazionali

Relazioni Internazionali

Il Coordinamento per le Relazioni Internazionali (CRI) svolge le seguenti principali attività per l’internazionalizzazione della didattica e della ricerca:


Accordi di collaborazione con università estere


Il CRI promuove lo sviluppo dei rapporti internazionali e della cooperazione con le università estere, attraverso la stipula di accordi di collaborazione culturale e scientifica. In particolare:

  • Redige apposite linee guida di Ateneo per la stipula degli accordi
  • Predispone schemi quadro di accordi e fac-simile di protocolli attuativi
  • Cura la verifica della conformità dei testi alle normative e ai regolamenti vigenti
  • Dà consulenza e orientamento per le proposte di collaborazione internazionale e per l’attuazione della mobilità
  • Segue le procedure di negoziazione del testo di accordo, coordinando i rapporti con i partner esteri
  • Cura le procedure di rinnovo degli accordi e/o di estensione degli accordi vigenti
  • Tiene i rapporti con le autorità diplomatiche per le necessarie verifiche sulla personalità giuridica delle università partner e sulla loro abilitazione al rilascio di titoli accademici
  • Promuove la visibilità degli accordi internazionali attraverso l'inserimento degli stessi e delle relative attività svolte nella piattaforma interattiva del MIUR/MAE/CRUI
  • Cura la gestione e l’aggiornamento della mappa interattiva di Ateneo degli accordi internazionali
  • Cura la progettazione di visite di delegazioni provenienti da Università straniere nell’ambito di collaborazioni internazionali a livello di Ateneo
  • Predispone i contenuti della pagina web dedicata agli accordi internazionali

 

Promozione delle attività internazionali

Contributi per la promozione delle attività internazionali dell’Ateneo

Il CRI facilita l’accesso dei docenti e ricercatori ai contributi per la promozione delle attività internazionali dell’Ateneo, in particolare:

  • Predispone il bando annuale e la relativa modulistica, curandone la divulgazione ai dipartimenti
  • Dà supporto e consulenza ai richiedenti e ai dipartimenti per la presentazione delle richieste e la rendicontazione dei contributi nell’applicativo iFUND
  • Verifica la completezza e la conformità delle richieste pervenute ai requisiti previsti dalla normativa vigente
  • Dà supporto alla Commissione istruttoria e agli Organi per l’assegnazione dei contributi ai dipartimenti richiedenti
  • Comunica i finanziamenti ai dipartimenti richiedenti con fissazione delle scadenze e modalità per la rendicontazione
  • Coordina le procedure di rendicontazione dei contributi assegnati, curandone il monitoraggio

Piano di internazionalizzazione di Ateneo

Il CRI gestisce l’attuazione del Piano di internazionalizzazione finalizzato ad attuare le strategie internazionali dell’Ateneo. In particolare:

  • Garantisce il supporto agli Organi per la predisposizione del Piano di Internazionalizzazione di Ateneo
  • Cura la divulgazione dei bandi e della relativa modulistica ai dipartimenti
  • Dà supporto alla Commissione istruttoria e agli Organi per la ripartizione dei fondi ai dipartimenti
  • Comunica i finanziamenti ai dipartimenti richiedenti con fissazione delle scadenze e modalità per la rendicontazione
  • Coordina le procedure di rendicontazione delle attività da parte dei dipartimenti, curandone il monitoraggio.

Welcome Service


Il CRI si occupa dell’attivazione e  sviluppo dei servizi di facilitazione dell'accoglienza di visitatori stranieri. In particolare:

  • Cura lo studio e l’analisi delle normative in materia di immigrazione, con particolare riferimento alle procedure di rilascio del visto e del permesso di soggiorno
  • Predispone pratiche di nulla osta nel portale del Ministero dell'Interno per l'ottenimento del visto per ricerca scientifica di ricercatori extra UE (art. 27 ter Testo Unico Immigrazione)
  • Cura le procedure di accreditamento di UNIFI presso il MIUR quale ente abilitato ad ospitare ricercatori extra UE
  • Redige apposite linee guida di Ateneo per l'accoglienza e predispone la modulistica ad uso dei dipartimenti (fac-simile di convenzione di accoglienza, delibera di fattibilità ecc.)
  • Predispone i contenuti di pagine web dedicate, anche in lingua inglese
  • Offre supporto e consulenza ai ricercatori esteri e ai dipartimenti su richieste specifiche quali: individuazione della  tipologia di visto appropriata , procedure relative al rilascio, coperture assicurative, procedure di proroga del permesso di soggiorno, ecc.
  • Si occupa dell’ attivazione di servizi logistici e di housing
  • Collabora all’organizzazione di eventi formativi  con particolare riferimento alle procedure relative ai visti e ai permessi di soggiorno
  • Collabora alla realizzazione di brochure e depliant divulgativi

Cooperazione allo sviluppo

Il CRI promuove il rafforzamento della cooperazione allo sviluppo, in particolare:

  • Cura lo sviluppo dei rapporti di cooperazione attraverso la stipula di appositi accordi
  • Offre supporto alle iniziative con università di Paesi in via di sviluppo attraverso l’inserimento nel Piano di Internazionalizzazione di Ateneo  di specifiche linee strategiche dedicate a rafforzare la cooperazione allo sviluppo
  • Dà supporto per l’adesione di UNIFI al Coordinamento Università Cooperazione allo Sviluppo (CUCS) patrocinato dal MAECI e per la partecipazione al progetto DaBaCu (Database per la Cooperazione Universitaria)
  • Cura il censimento dei progetti MAECI/AICS gestiti dai Dipartimenti
  • Offre supporto per iniziative strategiche e eventi promozionali relativi alla ooperazione internazionale
  • Dà supporto al delegato di Ateneo per la Cooperazione internazionale
  • Coordina la rete dei docenti referenti di dipartimento per la Cooperazione Internazionale

 

Erasmus + KA 107


Il CRI cura la progettazione e la presentazione delle candidature di Ateneo per la International Credit Mobility nell’ambito dell’azione chiave 1 “Mobilità Internazionale” del programma Erasmus+, per la mobilità da e verso i paesi extra UE.

 
ultimo aggiornamento: 27-Feb-2017