Salta gli elementi di navigazione
altre sezioni
EranetMed 2014, finanziato progetto sul riuso di acqua depurata in agricoltura
Home page > UNIFI comunica > Notiziario 2016 > EranetMed 2014, finanziato progetto sul riuso di acqua depurata in agricoltura
Stampa la pagina corrente Mostra la posizione di questa pagina nella mappa

EranetMed 2014, finanziato progetto sul riuso di acqua depurata in agricoltura

Finanziato progetto coordinato dall'ateneo nel quadro di EranetMed, programma europeo sui temi delle energie rinnovabili e delle risorse idriche nell'area del Mediterraneo, nell'ambito del VII Programma quadro di ricerca e sviluppo tecnologico dell'Unione Europea.

Si tratta della ricerca "Irrigatio", che valuta l'impatto del riuso di acqua depurata in agricoltura ed è stata presentata nel sottoprogramma EranetMed-Water, riguardante gli studi sulla gestione della risorsa idrica e il miglioramento dell'efficienza nell'approvvigionamento e uso. Il progetto si segnala come uno dei 7 selezionati (di cui 3 a partecipazione italiana) sui 57 proposti per il bando Water ed è l'unico a guida italiana. E nella graduatoria di merito, che classifica i 190 progetti presentati complessivamente per EranetMed, si è posizionato all'undicesimo posto.

"Irrigatio" è coordinato da Massimo Del Bubba, del Dipartimento di Chimica "Ugo Schiff", e coinvolge, oltre all'Ateneo fiorentino e all'Università di Torino, anche atenei di Tunisia, Algeria, Giordania e Marocco. Vi partecipa come partner anche la società GIDA, che gestisce la depurazione delle acque nel comprensorio pratese. Il finanziamento per l'Ateneo fiorentino - erogato tramite il Ministero dell'Istruzione, Università e Ricerca - ammonta a più di 210.000 euro.

Del Bubba Ciofi Rossini Ancillotti Checchini

Il team: da sinistra, Massimo Del Bubba, Lorenzo Ciofi, Daniele Rossini, Claudia Ancillotti e Leonardo Checchini

"Lo scopo dell'indagine scientifica, che si svilupperà dal maggio 2016 all'aprile 2019, – spiega Massimo Del Bubba – è capire se attraverso l'acqua depurata, che proviene all'origine da scarichi civili o industriali, passino o no forme di contaminazione nel terreno e/o nei prodotti agricoli. Per questo – continua Del Bubba - studieremo il trasferimento di selezionati indicatori chimici e microbiologici dall'acqua al suolo e dal terreno a due tipi di colture - la fragola e l'oliva – che sono ampiamente diffuse nell'area mediterranea".
Le due coltivazioni, infatti, costituiscono modelli molto diversi fra loro, sia per la differente capacità di assorbire l'acqua, sia per le caratteristiche dei loro frutti, risultando quindi caratterizzate da differente vulnerabilità alla contaminazione. (ddb) 

 
ultimo aggiornamento: 26-Feb-2016
Home page > UNIFI comunica > Notiziario 2016 > EranetMed 2014, finanziato progetto sul riuso di acqua depurata in agricoltura