Salta gli elementi di navigazione
Home page > Personale > Rapporti di lavoro > Docenti e ricercatori di ruolo > Autorizzazione incarichi > Finalità e ambito di applicazione

Finalità e ambito di applicazione

L’Università, in attuazione dell’articolo 53, comma 7, del decreto legislativo n. 165/2001, disciplina i criteri e le procedure per il rilascio dell’autorizzazione allo svolgimento degli incarichi retribuiti extra-impiego ai professori, agli assistenti ordinari del ruolo ad esaurimento ed ai ricercatori, anche a contratto di cui all’articolo 1, comma 14, della legge n. 230/2005, in regime di impegno a tempo pieno.

Sono considerati retribuiti gli incarichi, anche occasionali, conferiti da soggetti pubblici e privati, non compresi nei compiti e doveri d’ufficio, per i quali è previsto, sotto qualsiasi forma, un compenso.

Il regolamento non si applica:

  1. all’attività assistenziale intramoenia svolta dal personale di cui al comma 1 in regime di impegno a tempo pieno, per il quale rimane ferma la normativa in materia di cui al decreto legislativo n. 517/1999;
  2. agli incarichi, disciplinati dal decreto rettorale n. 445 del 14 maggio 2002, svolti nell’ambito di attività di didattica e di ricerca commissionate da terzi;
  3. agli incarichi relativi alla partecipazione ad organi, comitati e commissioni di Ateneo;
  4. alle cariche in società partecipate e/o controllate dall’Università, la cui nomina è riservata agli organi di governo dell’Ateneo, previa verifica di compatibilità con le attività istituzionali del Responsabile della struttura di appartenenza.

Il regolamento non si applica altresì ai professori, agli assistenti ordinari del ruolo ad esaurimento ed ai ricercatori  in regime di impegno a tempo definito, per i quali resta ferma la disciplina delle incompatibilità stabilita dagli articoli 60 e seguenti del decreto del Presidente della Repubblica, 10 gennaio 1957, n. 3, salvo quanto previsto dall’articolo 2, comma 3, del regolamento e precisamente: “E’ fatto divieto ai docenti universitari, ivi compresi quelli in regime di impegno a tempo definito, di svolgere attività di consulenza o collaborazione all’attività didattica e di assistenza per la preparazione di esami universitari, redazione di tesi e progetti di tutorato a favore di società o enti che prestino servizi a pagamento agli studenti.”

 
ultimo aggiornamento: 03-Nov-2010