_SKIPNAVIGATION
_MENU_OPEN
 
 Terza missioneTrasferimento tecnologicoVetrina delle opportunità, finanziamenti ed eventi
11908

Vetrina delle opportunità, finanziamenti ed eventi

ULTIMO AGGIORNAMENTO
01.02.2023
social share Facebook logo Twitter logo

Eventi, matchmaking e premi

Non ci sono eventi in programma

Misure e bandi per le imprese

Innovazione e trasferimento tecnologico, pubblicato il bando Bit di Inail e ARTES 4.0 - scadenza prorogata al 13 febbraio 2023

Alle imprese due milioni di euro per la realizzazione di progetti di ricerca e sviluppo sperimentale sui temi della salute e sicurezza sul lavoro. 
Con la pubblicazione del bando Bit, promosso insieme al centro di competenza ARTES 4.0, prosegue l’impegno dell’Inail nel trasferimento tecnologico volto ad accelerare i processi di transizione ecologica e digitale, ripresa e crescita del sistema produttivo nazionale, con il sostegno alla ricerca e all’innovazione applicata alla tutela della salute e sicurezza sul lavoro.
Rivolto a start up, microimprese, Pmi e grandi imprese con stabile organizzazione in Italia, nell’ambito del trasferimento scientifico, tecnologico e culturale, il bando Bit mette complessivamente a disposizione due milioni di euro per sostenere progetti di ricerca industriale e sviluppo sperimentale finalizzati alla riduzione del fenomeno infortunistico e tecnopatico o al miglioramento delle condizioni di salute e sicurezza dei lavoratori.
I fondi saranno erogati sotto forma di contributo nella misura del 50% delle spese sostenute per ciascun progetto ammesso, per un importo minimo non inferiore a 100mila euro e un importo massimo fino a 140mila euro.
Scadenza prorogata al 13 febbraio 2023 - Informazioni 

S3E – The Engine for South European Deep Tech lancia la sua prima Open Call - Scadenza 10 febbraio 2023

L'Unione Europea supporta il progetto South3E che ha l'obiettivo di accelerare i progetti di Deep Tech provenienti da team di Ricerca e PMI che possono avere impatti di sviluppo sociale e crescita economica per un futuro più sostenibile.  S3E First Open Call abbraccia le tematiche degli UN Sustainable Development Goals. per poter applicare è dunque necessario che la tecnologia rientri in uno o più degli SDGs.
S3E mette a disposizione skills e formazione in materia di imprenditoria nei settori scientifici e tecnologici, supporto di business development alle giovani start-up e intermediazione tecnologica per aziende, scale-up stage start-up e PMI. L'iniziativa si rivolge alle aree scientifiche di Agricoltura, Scienze della Vita, Ingegneria e Tecnologia - Scadenza 10 febbraio 2023 - Informazioni

Ministero dello Sviluppo Economico (MISE) e Invitalia - Misure di sostegno alla nuova imprenditorialità giovanile e femminile

Per la nuova imprenditoria di giovani e donne, un decreto del MISE introduce delle novità con la ridefinizione dei termini di accesso agli incentivi. Il decreto si propone di sostenere lo sviluppo della nuova imprenditoria giovanile e femminile migliorando le condizioni di accesso al credito e alla concessione di contributi a fondo perduto nei limiti previsti. Criteri e modalità per la domanda saranno definite con un successivo decreto. Informazioni

Progetti di ricerca e sviluppo per l’economia circolare

L’intervento del Fondo per la crescita sostenibile per i progetti di ricerca e sviluppo nell’ambito dell’economia circolare, sostiene la ricerca, lo sviluppo e la sperimentazione di soluzioni innovative per l’utilizzo efficiente e sostenibile delle risorse, con la finalità di promuovere la riconversione delle attività produttive verso un modello di economia circolare in cui il valore dei prodotti, dei materiali e delle risorse è mantenuto quanto più a lungo possibile, e la produzione di rifiuti è ridotta al minimo.
Possono presentare domanda imprese di qualsiasi dimensione che esercitano attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all’industria e centri di ricerca, che presentano progetti singolarmente o in forma congiunta.
Per i soli progetti congiunti, sono ammessi anche gli organismi di ricerca, pubblici e privati, in qualità di co-proponenti. Informazioni

Bandi grandi progetti di ricerca e sviluppo a valere sulle risorse del Fondo rotativo per il sostegno alle imprese e gli investimenti in ricerca (FRI)

Il Decreto del Ministero dello Sviluppo Economico 2 agosto 2019 rifinanzia, su tutto il territorio nazionale, gli interventi agevolativi di cui al DM 24 luglio 2015 e successivi, che stabilivano le condizioni atte a consentire il finanziamento a valere sulle risorse del FRI, istituito presso Cassa depositi e prestiti, di due interventi del Fondo per la Crescita Sostenibile a favore delle imprese che investono in grandi progetti di ricerca e sviluppo nei settori "Agenda digitale" e "Industria sostenibile". Il nuovo Decreto prevede uno stanziamento complessivo pari a 329 milioni di euro. È inoltre riservata una quota pari al 20% delle agevolazioni per interventi riguardanti la realizzazione di nuovi prodotti, processi o servizi o al notevole miglioramento di prodotti, processi o servizi esistenti nell'ambito delle aree tematiche inerenti l'economia circolare. Informazioni

Nuovo Bando "Fabbrica intelligente, Agrifood, Scienze della vita" e "Calcolo ad alte prestazioni" - Accordi per l'innovazione

Il Decreto definisce un nuovo intervento agevolativo in favore dei progetti di ricerca e sviluppo promossi nell'ambito delle aree tecnologiche "Fabbrica intelligente", "Agrifood", "Scienze della vita", "Calcolo ad alte prestazioni", coerenti con la Strategia nazionale di specializzazione intelligente, approvata dalla Commissione europea nell'aprile del 2016. Il Decreto definisce una nuova agevolazione di natura negoziale, per progetti di ricerca e sviluppo legati ad Accordi di Innovazione tra Mise e Regioni con costi ammissibili compresi tra 5 e 40 milioni di euro, nell'ambito delle suddette aree tecnologiche. La misura si rivolge alle imprese che svolgono attività industriali, agroindustriali, artigiane, di servizi all'industria in tutto il territorio nazionale, con una riserva di 50 milioni dedicata alle regioni Calabria, Campania, Puglia, Sicilia. La disponibilità complessiva sarà pari a 190 milioni di euro. Le modalità e i termini per la presentazione delle domande per ottenere le agevolazioni saranno definite con provvedimenti ministeriali in corso di approvazione. Informazioni

Le opportunità del Cluster Tecnologico Nazionale delle Smart Communities Tech per l'Università di Firenze

CsaVRI, in rappresentanza dell’Università di Firenze, si è iscritto al Cluster Tecnologico delle Smart Communities Tech. Il Cluster è un opportunità di networking tra ricerca, imprese ed istituzioni e progettualità a livello nazionale sui temi delle Smart Communities. Per informazioni contattare la Fondazione per la Ricerca e l’Innovazione, ente coordinatore del Cluster delle Smart Communitis Tech per la Toscana, Chiara Guiggiani chiara.guiggiani(AT)unifi.it

AdottUp: Il programma di piccola Confindustria italiana per l'adozione delle StartUp

AdottUp è il programma di Confindustria realizzato da Piccola Industria in collaborazione con l’area Innovazione e Education di Confindustria, i Giovani imprenditori e con gli esperti delle associazioni del sistema, finalizzato a promuovere l’incontro tra startup ad alto potenziale di crescita e le imprese. Destinatari: Startup e PMI - Informazioni.

Fonti esterne

 
ULTIMO AGGIORNAMENTO
01.02.2023