Salta gli elementi di navigazione
home page > unifi comunica > News > Zoologia, il caso del granchio “Matuta victor”
Stampa la notizia

News

Zoologia, il caso del granchio “Matuta victor”

Sul Journal of Natural History una ricerca condotta dal Museo di Storia Naturale

Pubblicato sul Journal of Natural History uno studio su una specie aliena di crostacei, proveniente dal Mar Rosso, che ha colonizzato le coste israeliane, a cura di un team italo-isareliano guidato da Gianna Innocenti, responsabile della collezione Crostacei ed Echinodermi della Specola, sezione di Zoologia del Museo di Storia Naturale, e da Bella S. Galil (Natural History Museum di Tel Aviv) [“Aggressive, omnivorous, invasive: the Erythraean moon crab Matuta victor (Fabricius, 1781) (Crustacea: Decapoda: Matutidae) in the eastern Mediterranean sea” doi:10.1080/00222933.2017.1363305].

Il granchio Matuta victor, specie aggressiva e onnivora proveniente dal Mar Rosso, nel 2012 è stato rinvenuto per la prima volta ad Haifa (Israele) e nel 2015 in Antalya (Turchia): negli ultimi due anni è divenuto numerosissimo lungo le spiagge israeliane. Lo studio ha dimostrato che questa specie compete attivamente per il cibo con esemplari con specifici, nutrendosi di piccoli crostacei e molluschi autoctoni, tipici della fascia litorale. Una delle cause possibili della sua ampia diffusione è stata il ripascimento delle spiagge con l’apporto di più di 100.000 metri cubi di sabbia, che ha portato alla completa scomparsa della fauna bentonica locale.

25 Ottobre 2017