Salta gli elementi di navigazione
home page > unifi comunica > News > Mobilità internazionale extra UE
Stampa la notizia

News

Mobilità internazionale extra UE

Definiti i nuovi criteri

Sono stati definiti i nuovi criteri per la mobilità internazionale extra UE, il cui bando è stato pubblicato online. Riguardano: la valutazione della carriera del candidato, le conoscenze linguistiche e la motivazione.

a. valutazione della carriera del candidato

I due elementi che concorrono al calcolo del punteggio riferito alla carriera sono: la regolarità negli studi (per un max di 35 punti) e il profitto (per un max di 35 punti). Nel calcolo del punteggio relativo alla carriera si tiene conto di fattori diversi, a seconda che si tratti di studenti iscritti a corsi di laurea triennale, laurea magistrale o magistrale a ciclo unico.

Per gli studenti iscritti a corsi di laurea triennale, laurea magistrale o laurea magistrale a ciclo unico iscritti ad anni successivi al primo :

  • la regolarità negli studi è calcolata sulla base del numero di crediti acquisiti alla data di scadenza del bando in rapporto all’anno di iscrizione;
  • il profitto è calcolato sulla base della media ponderata (aumentata di 0,25 per ciascuna lode conseguita), normalizzata sul voto medio del corso di iscrizione.

Per gli studenti iscritti al primo anno di laurea magistrale si tiene conto dei dati relativi alla carriera pregressa, ossia relativi al titolo che ha dato accesso alla laurea magistrale, e degli esami sostenuti presso l’Università di Firenze entro la data di scadenza del bando:

  • la regolarità negli studi è data dal tempo impiegato per ottenere il titolo di primo livello;
  • il profitto è calcolato per il 70% sulla base del voto di laurea, normalizzato sul voto medio di laurea della Scuola di afferenza, e per il 30% sulla base della media ponderata degli esami sostenuti.

b. conoscenze linguistiche

Viene preso in considerazione solo il certificato attestante la conoscenza linguistica più elevata per ogni lingua

  • punti 10 per attestazione di conoscenza uguale al C2
  • punti 9 per attestazione di conoscenza uguale al C1
  • punti 7 per attestazione di conoscenza uguale al B2
  • punti 5 per attestazione di conoscenza uguale al B1
  • punti 2 per attestazione di conoscenza uguale al A2
  • punti 1 per attestazione di conoscenza uguale al A1

 fino a un max di 15 punti

c. motivazione

fino a un max di 15 punti (la domanda sarà ritenuta idonea con un minimo di 8 punti).

 

In caso di parità di punteggio, sarà data precedenza al candidato più giovane.

Lo studente potrà allegare una lettera di presentazione del coordinatore dell’accordo con la sede indicata come sede di destinazione che potrà, eventualmente, essere valutata dalla Commissione.

L’attribuzione della sede avverrà sulla base dell’ordine risultante dalla valutazione dei criteri di cui sopra, tenendo conto della preferenza espressa dal candidato nella domanda di partecipazione. La Commissione esaminatrice si riserva, tuttavia, la possibilità di suggerire al candidato una sede diversa da quella indicata nella domanda di partecipazione, nel caso in cui la sua scelta non sia disponibile.

 

 

 

08 Febbraio 2018