Salta gli elementi di navigazione
home page > unifi comunica > News > Verso il nuovo anno accademico, disponibile il Manifesto degli studi
Stampa la notizia

News

Verso il nuovo anno accademico, disponibile il Manifesto degli studi

Corsi di laurea, scadenze e novità 2018-2019. La carta dello studente della Toscana

Con l’approvazione del Manifesto degli studi l’Ateneo si prepara al nuovo anno accademico.

Offerta formativa, le novità. Sono 133 i corsi di laurea dell’Università di Firenze per il 2018-2019, di cui 57 triennali, 9 a ciclo unico e 67 magistrali. Fra questi alcune novità. Alla Scuola di Agraria nasce la laurea professionalizzante di primo livello in “Tecnologie e trasformazioni avanzate per il settore legno arredo/edilizia”.

Due, invece, le nuove lauree magistrali: alla Scuola di Scienze matematiche, fisiche e naturali quella in“Biologia molecolare e applicata” e alla Scuola di Studi umanistici e della formazione il nuovo corso di laurea – in inglese e in italiano – dal titolo “Geography, Spatial Management, Heritage For International Cooperation/ Geografia, gestione del territorio, beni culturali per la cooperazione internazionale”.

Quest’ultimo percorso arricchisce l’offerta didattica in lingua inglese che comprende in tutto nove corsi di laurea magistrale. Aumenta anche l’offerta di percorsi internazionali con lauree che portano a un doppio titolo: nuove convenzioni sono state stipulate con atenei di Siviglia, Shanghai, Danzica, Mosca, Tirana, Bordeaux. Si aggiungono ai 17 percorsi internazionali già attivi.

Date e scadenze. Le immatricolazioni ai corsi di laurea triennale, a ciclo unico e di laurea magistrale (ad accesso libero) si apriranno il 6 settembre e si concluderanno il 31 ottobre (calendario scadenze). I corsi di laurea a numero programmato richiedono, invece, domanda alle prove di ammissione secondo scadenze indicate nei bandi, di prossima uscita.

Tasse e contributo Unifi. Non cambia, rispetto all’anno accademico 2017-2018, l’importo del contributo studentesco, basato su tre fattori: la capacità contributiva dello studente determinata mediante l’ISEE, il numero di crediti acquisiti e la regolarità negli studi. A questo contributo si aggiungono la tassa regionale per il diritto allo studio universitario, definita dalla Regione Toscana con proprio atto normativo, e l’imposta di bollo definita dalla vigente normativa nazionale. Rimane invariata anche l’esenzione totale dal contributo per redditi con ISEE fino a 15.000 euro.

Carta dello studente universitario toscano e mobilità sostenibile. Dal prossimo anno accademico gli iscritti all’Università di Firenze avranno una nuova carta dello studente - nell'ambito del progetto coordinato con gli altri atenei della Regione per l’istituzione della carta dello studente della Toscana.

Oltre a servire come libretto universitario di riconoscimento per la propria carriera e a permettere l’accesso ai vari servizi dell’Ateneo e dell’Azienda per il diritto allo studio universitario, offrirà agevolazioni presso musei regionali, concerti, spettacoli e, in futuro, per servizi sanitari.

La tessera sarà anche un incentivo importante alla mobilità sostenibile. Infatti, in via sperimentale, grazie ad un accordo siglato da Università di Firenze, Regione Toscana, Comune di Firenze, Azienda regionale per il diritto allo studio universitario (ARDSU) e One Scarl, varrà anche come titolo di viaggio per tutti i mezzi pubblici urbani dell'area fiorentina, compresa la tramvia. La copertura economica dell’iniziativa è stata definita nell’ambito di tale accordo, con l’apporto dell’Università. 

Il contributo richiesto agli studenti dell’Ateneo fiorentino per la fruizione dei servizi della carta, compreso il trasporto locale per la durata di un anno, ammonta a 48 euro.

29 Giugno 2018