_SKIPNAVIGATION
_MENU_OPEN
 
 AteneoAssicurazione della QualitàStrutture operative e organi dell'Assicurazioni della Qualità
2922

Attori del Sistema di Assicurazione della Qualità

ULTIMO AGGIORNAMENTO
04.11.2020
social shareFacebook logo Twitter logo

Il sistema di Assicurazione della Qualità degli Atenei definito da ANVUR attribuisce specifici ruoli e responsabilità per la gestione dei processi di assicurazione e valutazione interna della qualità e dell’efficacia delle attività didattiche, di ricerca e terza missione.

Attori per l’AQ a Livello Centrale

Organi di Ateneo
Gli Organi Centrali di Ateneo (Rettore e Prorettori, Direttore Generale, Consiglio di Amministrazione, Senato Accademico) hanno il compito di definire la politica per l'Assicurazione della Qualità (AQ) e i relativi obiettivi. Agli Organi Centrali di Ateneo compete anche la promozione della politica e degli obiettivi nei confronti dell’intera organizzazione, secondo una logica di consapevolezza, condivisione e massimo coinvolgimento. Gli Organi Centrali di Ateneo hanno potere decisionale anche in funzione della valutazione periodica dei risultati, sulla base dei dati forniti dal Presidio della Qualità di Ateneo (PQA) e delle raccomandazioni del Nucleo di Valutazione (NuV).
Nucleo di Valutazione (NuV)
Il Nucleo di Valutazione (NuV) si configura come organo di valutazione interna di Ateneo e come tale si interfaccia con gli Organi di Governo e con il Presidio della Qualità. Effettua adeguata e documentata attività annuale di controllo ed indirizzo dell’Assicurazione di Qualità (AQ) complessiva dell’Ateneo, da cui risultano pareri, raccomandazioni ed indicazioni nei confronti del Presidio e degli Organi Centrali di Ateneo.

Attori per l’AQ a Livello di Corso di Studio

Oltre al PQA e al NuV fanno parte del sistema AQ di Ateneo:

Commissione Paritetica docenti-studenti (CPDS)
La Commissione Paritetica docenti-studenti (CPDS), disciplinata secondo dall’art. 6 del Regolamento Didattico di Ateneo, è l'osservatorio permanente sulle attività didattiche presenti nelle Scuole, quindi struttura di raccordo e coordinamento dell’offerta formativa.

A seguito dell’analisi dei dati e delle informazioni autonomamente reperite, la Commissione redige una relazione annuale articolata per CdS, nella quale prende in considerazione il complesso dell’offerta formativa, con particolare riferimento agli esiti della rilevazione dell’opinione degli studenti e indica eventuali problemi specifici ai singoli CdS.

La Relazione della CPDS, basata su elementi di analisi indipendente, perviene al Nucleo di Valutazione, al PQA e ai CdS, che la recepiscono e si attivano per elaborare proposte di miglioramento (in collaborazione con la CPDS o con altra rappresentanza studentesca). Gli aspetti rilevanti di tale processo vengono poi evidenziati sia nelle Relazioni del Nucleo di Valutazione, sia nei Rapporti di Riesame ciclico.

La composizione delle CPDS, e le loro Relazioni annuali, sono reperibili nelle singole pagine web delle Scuole.

Gruppo di Riesame
Il Gruppo di Riesame è un’apposita commissione dei Corsi di Studio con compiti di autovalutazione dell’offerta formativa erogata dal corso, che comprende anche la componente studentesca. Il compito primario del Gruppo di Riesame consiste nell’individuare i punti di forza, con l’intento di mantenerli inalterati nel tempo, e le aree di miglioramento sulle quali intraprendere successive azioni.

Il Gruppo di Riesame ha la responsabilità del corretto svolgimento della valutazione interna e ne riporta gli esiti nel Consiglio di CdS. Ciò consente di avere una completa condivisione dei punti di forza e delle aree di miglioramento. Il Consiglio approva il piano di miglioramento ed il Presidente di CdS è responsabile del riesame e dell’attuazione delle azioni individuate. Il CdS ed il Gruppo di Riesame si raccordano con la Scuola di afferenza e con il Presidio per un adeguato coordinamento delle azioni relative alla qualità della formazione.

La composizione dei Gruppi di Riesame e le relazioni relative al/ai Rapporti di Riesame Ciclico sono reperibili nelle singole pagine web delle Scuole.

ll Corso di Studio
Il CdS applica, per quanto di competenza, le politiche e gli indirizzi generali per la Qualità̀ stabiliti dagli Organi Centrali di Ateneo e svolge attività̀ di autovalutazione della propria offerta formativa in funzione anche di informazioni e dati forniti dal Presidio della Qualità̀. Il CdS attua al suo interno la valutazione della didattica secondo quanto predisposto a livello di Ateneo, valutando l’efficacia e promuovendo il miglioramento continuo.

Il CdS è responsabile delle informazioni riportate nei documenti ANVUR (SUA-CdS, Riesame, SMA) e ne cura la redazione nei tempi previsti.

Attori per l’AQ a Livello di Scuole e Dipartimenti

Le Scuole
Considerato il notevole impegno che l’Assicurazione della Qualità̀ richiede, al fine omogeneizzare i processi, condurre azioni sinergiche e valorizzare le professionalità dei singoli, viene formalizzata una rete di referenti specializzati, costituita dagli operatori delle Scuole e dell’Area Servizi alla Didattica. Sono presenti un referente-docente ed un referente-amministrativo in stretto raccordo con il Presidio della Qualità di Ateneo (PQA). La rete dei referenti amministrativi delle Scuole, già esistente dal 2013, è stata nel 2017 formalizzata dalla Direzione Generale (pdf).
I Dipartimenti
Sono le strutture organizzative fondamentali per lo svolgimento della ricerca scientifica, delle attività̀ didattiche e formative, per il trasferimento delle conoscenze e dell’innovazione e per le attività̀ rivolte all’esterno ad esse correlate o accessorie.

Il Dipartimento applica, per quanto di competenza, le politiche e gli indirizzi generali per la Qualità̀ stabiliti dagli Organi Centrali di Ateneo; definisce politiche ed obiettivi per la ricerca ed il trasferimento tecnologico e svolge attività̀ di autovalutazione; promuove il miglioramento continuo e ne valuta l’efficacia; è responsabile delle informazioni riportate nella Relazione annuale Dipartimentale.

All’interno dei singoli Dipartimenti è quindi individuata la figura di un Referente che si raccorda con il Presidio della Qualità̀.

L’Osservatorio della Ricerca
L’Osservatorio della Ricerca ha l’obiettivo di rilevare e monitorare sistematicamente la consistenza e rilevanza delle attività di ricerca dell’Università e dei relativi risultati, nell’ottica del mantenimento e miglioramento continuo di riconosciuti livelli di qualità.

L’Osservatorio della Ricerca ha inoltre il compito di monitorare la qualità dei prodotti della ricerca del personale strutturato e non strutturato, operante presso le varie strutture dell’Ateneo. In relazione a tali monitoraggi e in base a specifiche richieste da parte del Rettore, degli Organi Centrali di Ateneo (SA e CdA) e della Commissione Ricerca, l’Osservatorio produce degli elaborati atti a verificare la qualità della ricerca dell’Ateneo e a migliorare la performance.

 

 
ULTIMO AGGIORNAMENTO
04.11.2020
social shareFacebook logo Twitter logo