Salta gli elementi di navigazione
Home page > Ateneo > Assicurazione della Qualità > Strutture operative e organi dell'Assicurazioni della Qualità

Strutture operative e Organi dell'Assicurazioni della Qualità

Il sistema di Assicurazione della Qualità dell'Ateno fiorentino si avvale delle seguenti strutture operative e Organi:

 

Commissione Paritetica docenti-studenti

La Commissione Paritetica docenti-studenti (CP) è l'osservatorio permanente sulle attività didattiche, prevista dal D.Lgs. 19/2012 e disciplinata internamente dall’art. 6 del Regolamento Didattico di Ateneo.

 

Compiti della Commissione

  • svolgere attività di monitoraggio dell’offerta formativa e della qualità della didattica, dell’attività di servizio agli studenti da parte dei professori e dei ricercatori
  • individuare indicatori per la valutazione dei risultati delle stesse
  • formulare pareri sull’attivazione e la soppressione dei Corsi di laurea e di laurea magistrale

L’organizzazione del sistema di Assicurazione della Qualità per quanto riguarda la didattica coinvolge anche le strutture periferiche (Dipartimenti, Scuole, Corsi di Studio). A livello di Scuola, intesa come struttura di raccordo e coordinamento dell’offerta formativa, è presente la Commissione paritetica.

La Commissione si riunisce più volte nel corso dell’anno e, a seguito dell’analisi dei dati e delle informazioni precedentemente menzionati e di quanto presente nelle SUA-CdS e nei Rapporti di Riesame, redige una relazione annuale che invia al Nucleo di Valutazione e, per conoscenza, al Presidio della Qualità. Sempre a livello di Scuola è presente un referente-docente ed un referente-amministrativo per la AQ in stretto raccordo con il Presidio.

 

La Relazione Annuale

La Commissioni redige annualmente una Relazione che, attingendo dalle SUA-CdS , dai risultati delle rilevazioni dell’opinione degli studenti e da altre fonti disponibili istituzionalmente, valuta se:

  • l’offerta didattica della Scuola è stata progettata mantenendo la dovuta attenzione alle funzioni e competenze richieste dalle prospettive occupazionali e di sviluppo personale e professionale, individuate tenuto conto delle esigenze del sistema economico e produttivo
  • i risultati di apprendimento attesi siano efficaci in relazione alle funzioni e competenze di riferimento
  • l’attività didattica dei docenti, i metodi di trasmissione delle conoscenze e delle abilità, i materiali e gli ausili didattici, i laboratori, le aule, le attrezzature, siano efficaci per raggiungere gli obiettivi di apprendimento al livello desiderato
  • i metodi di esame consentono di accertare correttamente i risultati ottenuti in relazione ai risultati di apprendimento attesi
  • al Riesame annuale conseguano efficaci interventi correttivi sui Corsi di Studio negli anni successivi
  • i questionari relativi alla soddisfazione degli studenti siano efficacemente gestiti, analizzati, utilizzati
  • l'Ateneo renda effettivamente disponibili al pubblico, mediante una pubblicazione regolare e accessibile delle parti pubbliche della SUA-CdS, informazioni aggiornate, imparziali, obiettive, quantitative e qualitative, su ciascun Corso di Studio offerto dalla Scuola

La Commissione esprime le proprie valutazioni e formula proposte per il miglioramento nella Relazione Annuale che viene trasmessa al Presidio della Qualità e al Nucleo di Valutazione entro il 31 dicembre di ogni anno.

 

Gruppo di Riesame

Il Gruppo di Riesame è un’apposita commissione dei Corsi di Studio con compiti di autovalutazione dell’offerta formativa erogata dal corso, che comprende anche la componente studentesca. Il compito primario del Gruppo di Riesame consiste nell’individuare i punti di forza, con l’intento di mantenerli inalterati nel tempo, e le aree di debolezza sulle quali intraprendere successive azioni di miglioramento.

Il Gruppo di Riesame ha la responsabilità del corretto svolgimento della valutazione interna e ne riporta gli esiti nel Consiglio di CdS. Ciò consente di avere una completa condivisione dei punti di forza e delle aree di miglioramento. Il Consiglio approva il piano di miglioramento ed il Presidente di CdS è responsabile del riesame e dell’attuazione delle azioni individuate. Il CdS ed il Gruppo di Riesame si raccordano con la Scuola di afferenza e con il Presidio per un adeguato coordinamento delle azioni relative alla qualità della formazione.

 

 

Nucleo di Valutazione

Il Nucleo di Valutazione si configura come organo di valutazione interna di Ateneo e come tale si interfaccia con gli Organi di Governo di Ateneo e con il Presidio della Qualità. Effettua adeguata e documentata attività annuale di controllo ed indirizzo dell’Assicurazione di Qualita (AQ), da cui risultano pareri, raccomandazioni ed indicazioni nei confronti del Presido e degli Organi di Governo. Il Nucleo ha come interlocutori esterni il MIUR e l'ANVUR.

Al Nucleo competono le funzioni di valutazione interna relativamente alla gestione amministrativa, alle attività didattiche e di ricerca, agli interventi di sostegno al diritto allo studio, attraverso la verifica del corretto utilizzo delle risorse pubbliche, dell’imparzialità e del buon andamento dell’azione amministrativa, della produttività della didattica e della ricerca (Leggi 537/1993, 370/1999, 240/2010, DM 47/2013). Al Nucleo sono attribuiti ulteriori compiti di valutazione della politica di AQ in funzione anche delle risorse disponibili, di valutazione di efficienza ed efficacia dei processi e della struttura organizzativa dell’Ateneo nonché delle azioni di miglioramento, di valutazione e messa in atto dell’AQ per la formazione e la ricerca a livello di Corsi di Studio (CdS), Dipartimenti e Strutture di raccordo (Scuole).

 

Compiti del Nucleo in merito al sistema AVA

  • svolgere attività di valutazione interna relativamente alla gestione e all’effettiva messa in atto dell’Assicurazione della Qualità per la formazione e la ricerca
  • valutare l’efficacia dell’organizzazione di Ateneo, dei Corsi di Studio e dei Dipartimenti
  • effettuare valutazioni sull’interazione tra le Commissioni Paritetiche Docenti-Studenti e il Presidio della Qualità e dei conseguenti interventi di miglioramento
  • fornire indicazioni e raccomandazioni e formula indirizzi volti a migliorare la qualità delle attività di formazione e di ricerca dell’Ateneo
  • valutare la coerenza della politica per l’assicurazione della qualità di Ateneo e la sua compatibilità con le risorse disponibili
  • valutare l’efficacia complessiva della gestione per la qualità della formazione e della ricerca, anche con riferimento all’efficacia degli interventi di miglioramento e le relative conseguenze
  • accertare la persistenza dei requisiti quantitativi e qualitativi per l’accreditamento iniziale e periodico dei Corsi di Studio e della Sede, anche attraverso audizioni periodiche.

Presidio della Qualità

Il Presidio svolge funzioni di accompagnamento, supporto e attuazione delle politiche di Assicurazione della Qualità di Ateneo (AQ) per la formazione e la ricerca, promuove la cultura per la qualità, svolge attività di sorveglianza e monitoraggio, promuove il miglioramento continuo e supporta le strutture di Ateneo nella gestione dei processi di qualità. Maggiori dettagli.

 
ultimo aggiornamento: 30-Mar-2017