Salta gli elementi di navigazione
Apri il menù
 
 DidatticaDottorati di ricercaAmmissione ai corsi | Iscrizione
385

Ammissione ai corsi | Iscrizione | Esame finale

ULTIMO AGGIORNAMENTO
03.06.2020
social shareFacebook logo Twitter logo

Requisiti di ammissione

Possono presentare domanda di partecipazione al concorso, entro la data di scadenza indicata nel Bando, senza limiti di età e di cittadinanza:

Candidati in possesso dei seguenti titoli di studio rilasciati da istituzioni italiane

  • Laurea magistrale conseguita ai sensi de D.M. 270/2004
  • Laurea specialistica conseguita ai sensi del D.M. 509/1999
  • Laurea conseguita ai sensi degli ordinamenti didattici previgenti al D.M. 509/1999 il cui corso   legale abbia durata almeno quadriennale
  • Titolo accademico di secondo livello rilasciato dalle istituzioni facenti parte del comparto AFAM (Alta Formazione Artistica e Musicale)
  • Titolo accademico conseguito presso Università straniere e dichiarato equipollente ad un tiolo italiano utile all’accesso (come sopra indicato), dal Ministero dell’Università e della Ricerca (MIUR)

Candidati in possesso di titolo di studio rilasciato da istituzioni UE

  • Candidati in possesso di titolo di studio (Master’s Degree) rilasciato da un’istituzione accademica ufficialmente riconosciuta, che consenta l’accesso al Dottorato di Ricerca nel Paese di rilascio e che sia equiparabile per durata, livello e ambito disciplinare, al titolo italiano richiesto. L’idoneità del titolo viene accertata dalla commissione di ammissione o dal Collegio dei Docenti (a seconda della tipologia di posto per la quale si presenta domanda).
  • Entro la data di iscrizione/per poter richiedere l’immatricolazione il candidato deve comunque consegnare il Diploma Supplement.

Candidati in possesso di titolo di studio rilasciato da istituzioni extra-UE

  • Candidati in possesso di titolo di studio (Master’s Degree) rilasciato da un’istituzione accademica ufficialmente riconosciuta, che consenta l’accesso al Dottorato di Ricerca nel Paese di rilascio e che sia equiparabile per durata, livello e ambito disciplinare, al titolo italiano richiesto.

Per la partecipazione alla selezione, i titoli conseguiti potranno essere presentati con traduzione in lingua italiana o inglese.

Entro la data di iscrizione/per poter richiedere l’immatricolazione il candidato deve comunque consegnare i titoli di studio, tradotti, legalizzati in lingua italiana ed accompagnati dalla Dichiarazione di Valore in Loco (DOV), rilasciata dalle competenti Rappresentanze Italiane del Paese nel quale il titolo è stato conseguito.

Modalità di ammissione

Si accede al dottorato partecipando, attraverso una proceduta telematica, ad un apposito bando di selezione pubblica.

Nel bando sono riportati, per ciascun corso, il numero di posti con e senza borsa di studio, eventuali posti riservati a specifiche categorie di candidati, modalità e scadenza per l’invio delle domande. Al bando sono allegate singole schede per ciascun corso di dottorato con indicazione delle modalità previste per la selezione e della documentazione utile alla valutazione.

Per i candidati non comunitari che presentano domanda di partecipazione al concorso e che risultano titolari di borse finanziate dal Governo Italiano o da Istituzioni scientifiche europee o internazionali, e per candidati titolari di borse di ricerca finanziate dalla Comunità Europea o da altra istituzione scientifica europea o internazionale, è possibile l’ammissione ai corsi di dottorato, oltre al numero di posti previsti dal Bando, con modalità stabilite dal Collegio dei Docenti dei singoli corsi.

Iscrizione | Tasse | Borsa di studio

Al termine delle selezioni, per ciascun corso di dottorato sono pubblicate le graduatorie ed i candidati vincitori ricevono comunicazione per procedere con l’iscrizione.

Potranno inoltre essere ammessi, qualora idonei nella graduatoria finale, i titolari di Assegni di Ricerca.

  • Tasse di iscrizione e frequenza
    Per l’accesso alla frequenza dei corsi, oltre alla marca da bollo da € 16,00, tutti gli iscritti, ad eccezione dei candidati vincitori di borsa per il diritto allo studio Universitario e dei candidati con riconoscimento di handicap o di invalidità superiore al 66%, sono tenuti al pagamento della Tassa Regionale per il diritto allo studio pari ad € 140,00.
    L’ammissione agli anni successivi al primo e all’esame finale avviene con delibera del Collegio dei Docenti ed è subordinata alla regolarità del pagamento delle tasse.

  • Borse di studio
    Il Collegio dei Docenti di ciascun corso, sulla base dell’elenco degli iscritti, provvede all’assegnazione delle borse di studio. L’importo annuale della borsa è di € 15.343,28, con erogazione in rate mensili posticipate (il versamento è effettuato l’ultimo giorno non lavorativo del mese).
    L’importo della borsa è maggiorato del 50% per eventuali e autorizzati periodi di soggiorno all’estero per attività di ricerca connessa al progetto di tesi, fino ad un massimo di 18 mesi.
    A tale importo va aggiunto, per il II e III anno di corso, il budget per attività di ricerca in Italia e all’estero pari al 10% dell’importo della borsa, per un importo minimo di € 3.068,66.
    I titolari di borse sono tenuti all’iscrizione presso l’INPS (gestione separata)

I dottorandi ammessi al successivo anno di corso dal Collegio dei Docenti riceveranno via mail, dall’Ufficio Dottorato, le informazioni su come procedere per l’iscrizione.

Esame Finale

Ai fini dell’ammissione alla discussione della tesi finale, i dottorandi iscritti al terzo anno di corso devono depositare la tesi in formato elettronico, per la valutazione da parte di due revisori esterni.

Scadenze e adempimenti necessari per la partecipazione all’esame finale e per il rilascio del titolo di dottore di ricerca sono contenuti nell’apposita circolare, prevista per ogni ciclo ed inviata a tutti gli iscritti all’ultimo anno di corso.

Esame Finale XXXII ciclo