Salta gli elementi di navigazione
home page > unifi comunica > News > Nasce in Ateneo il Centro di Protezione Civile
Stampa la notizia

News

Nasce in Ateneo il Centro di Protezione Civile

Si rafforza la collaborazione con il Dipartimento nazionale

Pianificare gli interventi di Protezione Civile, migliorare la prevenzione con nuove tecnologie smart e tradurre i risultati della ricerca accademica in innovazione nella gestione dei rischi naturali e antropici. Questi gli obiettivi del Centro per la Protezione Civile dell’Università di Firenze, da poco costituito e presieduto da Nicola Casagli, docente di Geologia applicata.

Il nuovo Centro nasce dalla pluriennale esperienza del Dipartimento di Scienze della Terra, dal 2005 Centro di competenza della Protezione Civile Nazionale e presente come tale negli ultimi anni, fra l’altro, nelle emergenze legate alla valanga di Rigopiano, al crollo del Lungarno Torrigiani a Firenze e alla messa in sicurezza della nave Costa Concordia.

“Il Centro, il primo di questo genere in Italia, nasce anche in conseguenza del riordino del servizio nazionale di Protezione Civile del 2018 che prevede una più stretta integrazione con la comunità scientifica - spiega Nicola Casagli -. Oltre a potenziare le attività di monitoraggio degli eventi e di sviluppo di banche dati utili alla previsione e alla prevenzione dei rischi, avremo la possibilità di condividere le conoscenze tecnico-scientifiche e i prodotti della ricerca e dell’innovazione, di collaborare nella predisposizione della normativa e di sperimentare attività utili alla gestione delle emergenze”.

In questi ambiti, il Centro avrà compiti di supporto tecnico e informativo anche a favore delle strutture dell’Ateneo fiorentino e darà il suo sostegno alle attività di ricerca e di sviluppo tecnologico dei Dipartimenti Unifi, in grado di generare prodotti utili al Servizio Nazionale di Protezione Civile.

Dell’esperienza del Centro Casagli parlerà, il prossimo lunedì 9 aprile nell’Auditorium di Santa Apollonia, in occasione dell’incontro dedicato alla presentazione del progetto sul Monitoraggio radar satellitare delle deformazioni del terreno della Regione Toscana.

06 Aprile 2018