Salta gli elementi di navigazione
Apri il menù
 
  unifi comunicaNewsMobilità internazionale, informazioni importanti

News

Mobilità internazionale, informazioni importanti

per gli studenti in entrata e in uscita e link utili

Tutte le mobilità internazionali in entrata ed in uscita che avrebbero dovuto iniziare in questi giorni sono bloccate.

Sulla base delle disposizioni delle autorità competenti (Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 e 11 marzo 2020 e nuovi eventuali provvedimenti del Governo italiano  e tenuto conto delle indicazioni formulate dalla Commissione Europea (note n. 005 del 31.01.2020, n. 012 del 25.02.2020 e n. 014 dl 10.03.2020) è possibile cancellare, sospendere o posporre le attività appellandosi alla causa di forza maggiore. 

Leggi le FAQ per gli studenti in mobilità

Cosa si intende con cause di forza maggiore

Con cause di forza maggiore si intende qualsiasi situazione o evento imprevedibile ed eccezionale, indipendente dalla volontà delle parti, che impedisca di adempiere a uno o più obblighi nell’ambito della Convenzione, non attribuibile a colpa o negligenza di una di esse.

Consulta anche

Erasmus in entrata

Gli studenti stranieri attualmente in Italia nell’ambito del programma Erasmus+, che intendono rientrare nel proprio Paese di origine, possono farlo come previsto dai precitati DPCM. Si invitano , inoltre gli studenti,  a tenere nella opportuna considerazione le indicazioni fornite dalla Farnesina. Si segnala, inoltre, che l’assistenza può essere fornita dalle proprie ambasciate e consolati in Italia.

 

Erasmus in uscita

Studenti attualmente in mobilità
Gli studenti che si trovano in questo momento in mobilità Erasmus possono proseguire la propria mobilità presso l'Università ospitante. Eventuali interruzioni delle attività didattiche dovute all’emergenza del contagio da Covid-19 non saranno considerate come periodi di interruzione della mobilità e i contributi comunitari saranno mantenuti e riconoscendo il periodo di mobilità effettivamente svolto, dando la possibilità di riprende la mobilità in seguito, previo accordo delle parti e con tempistiche e modalità da definire. Il periodo di interruzione non si calcola ai fini della durata minima del periodo di mobilità, ma sarà calcolato ai fini del periodo massimo di 12 mesi per ciascun ciclo di studio per il quale lo stesso studente può ricevere sovvenzioni per periodi di mobilità.  Il periodo di quarantena volontaria, eventualmente richiesto dall’Ateneo ospitante, potrà essere riconosciuto come periodo di mobilità  (l'istituto partner dovrà inserirlo nel Certificato di frequenza). Si consiglia a tal fine di conservare copia dei documenti di viaggio (biglietti, carte di imbarco, ecc.). Gli studenti che intendono rientrare in Italia sono invitati a seguire le indicazioni fornite dalla Farnesina

 

Studenti in partenza
Alle mobilità degli studenti che sono state annullate si applica la causa di forza maggiore. Le modalità dell'eventuale rimborso delle spese sostenute saranno comunicate in seguito. Si consiglia a tal fine di conservare copia dei documenti delle spese sostenute e dell'eventuale diniego al rimborso delle compagnie aeree. La Commissione europea ha concesso la possibilità di posticipare la mobilità al prossimo anno accademico (I semestre) a condizione che le università ospitanti siano d'accordo. L'Università di Firenze verificherà, caso per caso, nelle prossime settimana questa possibilità.
 

Mobilità Traineeship 
Gli studenti potranno intraprendere, quando le circostanze lo consentiranno, la mobilità ai fini di traineeship, previ accordi con l'Ente ospitante. Per quanto concerne gli studenti le cui sessioni di laurea sono state rimandate, nel caso in cui non sia possibile posticipare tali mobilità, potranno effettuare la mobilità ai fini di traineeship per cui sono stati selezionati da neo-laureati. 

 

Mobilità extra UE e doppi titoli in entrata

Gli studenti stranieri attualmente in Italia nell’ambito degli Accordi bilaterali o accordi per Doppio titolo che intendano rientrare nel proprio Paese di origine, possono farlo come previsto dai precitati DPCM, previa comunicazione all’Ufficio Relazioni Internazionali all’indirizzo outgoing.erasmus@unifi.it. Inoltre, si invitano gli studenti a tenere in debita considerazione le indicazioni fornite dalla Farnesina. Eventuali richieste di assistenza possono essere rivolte anche ad Ambasciate e Uffici consolari del proprio Paese in Italia.

 

Mobilità extra UE e doppi titoli in uscita

Studenti attualmente in mobilità
Gli studenti che si trovino in questo momento in mobilità extra-UE nell’ambito di accordi bilaterali o accordi per doppio titolo possono proseguire la propria mobilità presso il Paese ospitante. Eventuali interruzioni delle attività didattiche presso le Università ospitanti dovute all’emergenza del contagio da Covid-19 non saranno considerate come periodi di interruzione della mobilità e la borsa di studio sarà ugualmente erogata. 

Il periodo di interruzione accademica sarà calcolato ai fini della durata massima del periodo di mobilità per ciclo di studi. 

Qualora lo studente decidesse, invece, di interrompere la mobilità e, quindi, di tornare in Italia dovrà prontamente informare l’Ufficio, all’indirizzo outgoing.erasmus@unifi.it avendo cura di  conservare le carte d’imbarco del volo di rientro per consegnarla all’ufficio unitamente alla restante documentazione richiesta in fase di assegnazione della borsa. 

Il periodo di quarantena volontaria, eventualmente richiesto dall’Università ospitante al momento dell'arrivo dello studente nel paese di destinazione, potrà essere riconosciuto come periodo di mobilità. Si consiglia a tal fine di conservare copia dei documenti di viaggio (biglietti, carte di imbarco, ecc.) e tutte le comunicazioni ufficiali dell'istituzione ospitante relativa e interruzione di attività didattica, quarantena, ecc.
 

Studenti in partenza
Tutte le mobilità in uscita che avrebbero dovuto iniziare dal 9 marzo in poi sono bloccate fino alla data del 3 Aprile, salvo nuovi eventuali provvedimenti del Governo italiano. Le mobilità degli studenti annullate per causa di forza maggiore potranno essere posticipate al prossimo semestre previa accettazione da parte dell’Università ospitante. Si consiglia di conservare copia dei documenti delle spese sostenute (biglietti aerei, assicurazioni e altri costi legati alla mobilità) e di avviare le procedure di richiesta di rimborso presso le rispettive agenzie di viaggio o compagnie assicurative o altro per causa di forza maggiore.

 

Consulta anche

Assicurazione e assistenza sanitaria

 

Aggiornamenti sui siti delle ambasciate d'Italia nei vari Paesi

Trasporti

 

Read in English

 

Data di
pubblicazione
20 Marzo 2020
social shareFacebook logo Twitter logo
social shareFacebook logo Twitter logo