Salta gli elementi di navigazione
Apri il menù
 
  unifi comunicaNewsCyberbullismo, nasce una piattaforma per gli insegnanti

News

Cyberbullismo, nasce una piattaforma per gli insegnanti

In collaborazione con il Dipartimento di Scienze della formazione e Psicologia

Contro il cyberbullismo, nasce una piattaforma online per la formazione degli insegnanti e l’utilizzo di strumenti operativi. Sarà realizzata dal MIUR in collaborazione con il Dipartimento di Scienze della Formazione e Psicologia (Scifopsi) dell’Ateneo.   

Il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca a seguito dell’entrata in vigore della Legge 71/2017 e dell’emanazione delle linee di orientamento per la prevenzione e il contrasto di questo fenomeno è impegnato nell’attuazione di un piano nazionale di formazione dei docenti referenti per il cyberbullismo.

Il Dipartimento ha una lunga tradizione di ricerca su questi temi e ha conseguito nel tempo importanti risultati a livello nazionale e internazionale, mettendo a punto strumenti per la rilevazione del bullismo e del cyberbullismo con ragazzi, insegnanti e genitori e validando percorsi di prevenzione e contrasto di comprovata efficacia scientifica.  

 La piattaforma, disponibile dal prossimo aprile, si chiamerà Elisa (acronimo di formazione in E-Learning degli Insegnanti sulle Strategie Antibullismo) e doterà le scuole di strumenti per intervenire efficacemente sul tema, con un’area per il monitoraggio online del bullismo e cyberbullismo e con una sezione dedicata alla  formazione attraverso moduli e-learning rivolti ai docenti referenti.

Elisa è stata presentata oggi, in occasione del Safer Internet Day 2018, la Giornata mondiale per la sicurezza in Rete istituita e promossa dalla Commissione Europea e giunta alla sua XV edizione. In Italia l’evento nazionale collegato alla giornata si è svolto oggi a Roma alla presenza della Ministra dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Valeria Fedeli.

“Gli insegnanti hanno un ruolo importante per rilevare le problematiche di bullismo e cyberbullismo nella scuola ed intervenire in modo efficace – sottolinea Ersilia Menesini, responsabile del progetto e direttore del Dipartimento Scifopsi - . La letteratura evidenzia come i docenti che si sono formati su questi temi e che partecipano attivamente a progetti di prevenzione, si percepiscano come più efficaci e sicuri nella gestione di problematiche relative al bullismo e al cyberbullismo, siano più attenti ai vissuti delle vittime e si sentano più sicuri nell’affrontare incidenti e situazioni di emergenza a scuola e con le famiglie”.

 

 

 

Data di
pubblicazione
06 Febbraio 2018
social shareFacebook logo Twitter logo
social shareFacebook logo Twitter logo